Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Cittadino

Servizi comunali e informazioni al cittadino

Navigazione di: Commercio e attività produttive

URP

Intrattenimenti musicali nei pubblici esercizi

Aggiornato al: 22/10/2014


Per effettuare intrattenimenti musicali all’interno del proprio locale (DJ set, musica diffusa da impianti hi-fi, piano bar, concertini dal vivo ecc.) il gestore deve presentare al Comune la Valutazione Previsionale di Impatto Acustico (VPIA) redatta secondo le vigenti disposizioni in materia.

La VPIA è presentata una sola volta e la sua eventuale revisione è connessa a modifiche sostanziali delle condizioni degli impianti oggetto di valutazione e del locale.

Qualora non vengano superati i limiti di emissione previsti dal Piano di Classificazione Acustica per la specifica classe di appartenenza, il gestore ha facoltà di fare ricorso alla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ex art. 4 del DPR 19 ottobre 2011, n. 227. Nel caso in cui si autocertifichi quanto sopra si suggerisce, a tutela personale, in considerazione delle sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci (art. 76 del DPR 445/2000), di corredare la dichiarazione da relazione o asseverazione di tecnico competente in acustica.

Le esibizioni di musicisti dovranno svolgersi adottando tutti gli accorgimenti idonei a garantire il rispetto della civile convivenza, impedendo che il rumore prodotto dalle proprie attività costituisca fonte di inquinamento acustico e disturbo alla quiete pubblica.

 

Qualora si intenda effettuare attività di intrattenimento musicale all’esterno del proprio locale sul plateatico già in concessione, su area pubblica o su area scoperta di proprietà privata, il titolare dell’attività dovrà attenersi alle seguenti procedure anche al fine di non interferire con altri esercizi limitrofi:

a) in occasione di intrattenimenti musicali inseriti nell’ambito di una programmazione specifica, quale festival del jazz, festival biblico, giornata della musica ecc. dovrà comunicare la data dell’evento (o l’eventuale calendario degli eventi) precisando la tipologia dell’intrattenimento (concertini dal vivo, piano bar, DJ set, musica diffusa da impianti hi-fi ecc.);

b) negli altri casi dovrà presentare domanda di autorizzazione precisando le date richieste, la tipologia dell’intrattenimento (concertini dal vivo, piano bar, DJ set, musica diffusa da impianti hi-fi ecc.) e gli eventuali allestimenti previsti. La domanda di autorizzazione dovrà essere presentata almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’intrattenimento.

 

Le comunicazioni o le domande dovranno essere corredate dalla "valutazione d’impatto acustico" o contenere la "dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà" di cui all’art. 8, c.5, della L. 447/1995, ove non vengano superati i limiti di emissione di rumore previsti dal Piano di Classificazione acustica per la specifica classe di appartenenza.

Nel caso in cui si autocertifichi quanto sopra, si suggerisce a tutela personale, in considerazione delle sanzioni penali previste per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci (art. 76 del DPR 445/2000), di corredare la dichiarazione da relazione o asseverazione di tecnico competente in acustica.

Al fine di coordinare gli eventi musicali effettuati dagli esercizi pubblici che affacciano in uno medesimo spazio aperto, l’Ufficio coordinamento eventi provvederà a calendarizzare gli eventi stessi dando priorità alle istanze inserite nella programmazione di iniziative organizzate e/o patrocinate dal Comune e in ordine di protocollo delle istanze stesse.

Le attività di intrattenimento musicale/vocale svolte all’esterno dei locali del Pubblico Esercizio non possono protrarsi oltre le ore 23.30.

E’ fatta salva la normativa prevista per i pubblici spettacoli in particolare in materia di sicurezza e d’inquinamento acustico.

 

Normativa:

  • L.R. 29/2007
  • L. 447/1995 Legge quadro sull’inquinamento acustico
  • DPR 19 ottobre 2011, n. 227.
  • Piano di Classificazione Acustica


Modulistica:

Dove

Settore Sportello unico edilizia privata, attività produttive e commercio – Ufficio Pubblici esercizi – Piazza delle Biade n. 26 – Vicenza
tel. 0444/221983-221981-221975
fax 0444/221989
e-mail: esercizipubblici@comune.vicenza.it

Quando

Lunedì chiuso - martedì e giovedì  pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 18.00 - mercoledì e venerdì  mattina dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

 

 

Collegamento alle pagine del Settore Sportello unico edilizia privata, attività produttive e commercio:
http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipserv/epgesuap/sviluppoeconomico/

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza