Città di Vicenza

Bonus idrico integrativo

Aggiornato al: 22/06/2020

Il bonus idrico integrativo è un'agevolazione economica a favore delle utenze deboli, in aggiunta al bonus sociale idrico nazionale.

L'agevolazione consente ai beneficiari di ottenere uno sconto annuo in bolletta sulla base dell'Isee del nucleo familiare.

Per l'anno 2020, a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 (Coronavirus), in sostituzione dell'Isee è richiesta l'autocertificazione al 31 maggio 2020 del patrimonio mobiliare riferito a tutti i componenti del nucleo familiare che non deve essere superiore a 10.000 euro.

Chi può chiedere il bonus

I requisiti richiesti per poter presentare domanda sono:

  • essere cittadino italiano o dell’Unione Europea, ovvero cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante sul territorio nazionale;
  • essere residente nel Comune di Vicenza:
    1. nel caso di titolare di contratto di fornitura idrica domestica (utente diretto), la residenza anagrafica dell’intestatario del contratto (e/o almeno di uno dei componenti del nucleo familiare) deve coincidere con l’indirizzo di fornitura del medesimo contratto;
    2. nel caso di cittadino che abita in condominio e non ha un proprio contratto di fornitura idrica (utente indiretto), l’indirizzo di residenza anagrafica del richiedente (e/o almeno di uno dei componenti del nucleo familiare) dovrà essere riconducibile all’indirizzo di fornitura dell’utenza condominiale/aggregata;
  • patrimonio mobiliare riferito a tutti i componenti del nucleo familiare, alla data del 31 maggio 2020, non superiore a 10.000 euro.

Formazione della graduatoria

La graduatoria delle domande idonee sarà predisposta assegnando priorità al patrimonio mobiliare più basso. In caso di parità verrà data precedenza ai nuclei familiari con numero maggiore di figli minori.
Nel caso in cui le risorse assegnate non siano sufficienti a coprire il fabbisogno totale delle domande idonee, si procederà in ordine di graduatoria, fino ad esaurimento del fondo.

Entità dell'agevolazione

Il bonus viene erogato tenendo conto del numero di componenti presenti nel nucleo familiare:

  • 1 componente: 100 euro
  • da 2 a 3 componenti: 180 euro
  • da 4 componenti e oltre: 250 euro

Come viene corrisposto il bonus

Dopo aver stilato la graduatoria con gli aventi diritto idonei in base alle modalità previste nell'apposito avviso pubblico, il Comune ne darà comunicazione all'ente gestore ViAcqua Spa.
Ai titolari di contratto di fornitura idrica (utenti diretti) ViAcqua Spa erogherà il bonus direttamente in bolletta decurtandolo dall'importo da pagare.
Agli utenti indiretti, invece, il gestore erogherà il bonus in un'unica soluzione con la modalità scelta da ViAcqua.

Come fare

Per accedere al bonus è necessaria la compilazione e sottoscrizione dell'apposito modulo.

La domanda deve essere corredata da:

  • fotocopia di un valido documento di identità del richiedente;
  • fotocopia della fattura del servizio idrico bolletta dell'acqua dell'anno per il quale viene fatta richiesta di bonus idrico integrativo indicante il “codice contratto” (vedi allegato fac-simile);
  • per i cittadini extracomunitari fotocopia del carta/permesso di soggiorno in corso di validità o documentazione comprovante l'avvenuta richiesta di rinnovo (in questo caso allegare anche copia del permesso scaduto).

La domanda può essere presentata dall'intestatario dell'utenza o da altra persona appartenente al nucleo familiare anagrafico. Ogni nucleo familiare può presentare solo una domanda per annualità.

La domanda per l'assegnazione del bonus potrà essere inoltrata entro il 30 giugno 2020 esclusivamente tramite email all'indirizzo vicenzasolidale@comune.vicenza.it

Per informazioni riferite esclusivamente al bonus idrico integrativo è possibile contattare l’ufficio servizi sociali allo 0444222563 dal lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.

Avviso pubblico bonus idrico

Normativa

  • Art. 8 delibera dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico 21 dicembre 2017, n. 897, così come modificata dalla deliberazione 5 aprile 2018, n. 227
  • Delibera n. 5 del 30.04.2020 con cui il consiglio di Bacino dell’Ambito Bacchiglione da' approvazione del regolamento recante “Destinazione quota avanzo di amministrazione per interventi di politiche sociali legate all’emergenza sanitaria Covid-19";
  • Delibera di giunta comunale n. 68 del 17/6/2020 con cui sono stati approvati i requisiti ed i criteri di accesso al "Bonus idrico integrativo 2020"

Modulistica e documenti