Città di Vicenza

Scuola dell'infanzia "L. Azzalin Pirazzo"

Aggiornato al: 05/11/2020

Contatti

Via A.Girotto 10
Tel. 0444/222431, fax 0444/910323
Email: materne@comune.vicenza.it

Organizzazione didattica

La scuola dell’infanzia "L.A.Pirazzo" è una delle diciassette scuole del Comune di Vicenza, facente parte di un unico circolo organizzato e gestito dalla direzione didattica del settore servizi scolastici ed educativi dell’assessorato alla formazione. Per quanto riguarda l'aspetto organizzativo-didattico, la scuola è seguita dal dirigente scolastico, dalla coordinatrice pedagogico-didattica e dall'ufficio direzione didattica.

La scuola si presenta

La scuola riconosce alla famiglia il primato educativo dei propri figli e con lo spirito di servizio integra l’azione della famiglia chiedendo ai genitori collaborazione in un clima di dialogo, confronto, di aiuto nel rispetto delle competenze di ciascuno.

La Scuola dell’infanzia, oltre ad essere luogo di apprendimento, è luogo di educazione, di vita, ovvero di relazioni. E’ luogo-ambiente in cui l’apprendimento si attua attraverso e tramite un contesto di buone relazioni, di sana socialità.

Il progetto educativo didattico che la scuola predispone, considera ogni singolo bambino protagonista della propria crescita, portatore di vissuti ed esperienze, soggetto a cui sono rivolti interventi finalizzati al pieno sviluppo delle sue caratteristiche, doti e talenti.

Personale

  • Docenti a tempo pieno: 2 (in presenza di bambini disabili, è prevista l’assegnazione dell’insegnante di sostegno e/o l’educatore della provincia e/o operatore socio-sanitario)

  • Collaboratori scolastici: a tempo pieno 1 a part-time 1

Capienza

Numero sezioni: 1
Numero massimo bambini: 25

Orario di funzionamento

Dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 16.00 per tutti i bambini.
È prevista su richiesta l‘uscita anticipata alle 13 dopo il pranzo.

Assicurazione

I bambini frequentanti, durante l’orario scolastico sono coperti da polizza assicurativa a carico dell’amministrazione comunale.

Spazi interni ed esterni della scuola

  • Ingresso

  • Salone

  • Spogliatoio bambini

  • Aule

  • Biblioteca

  • Spazio laboratori

  • Sala da pranzo

  • Salone psicomotricità

  • Dormitorio

  • Servizi igienici

  • Giardino/terrazza

  • Ufficio direzione

  • Cucina

Progetti anno in corso

  • Accoglienza

  • Insegnamento Religione Cattolica

  • Attività alternative per i bambini che non aderiscono alla Religione Cattolica

  • Progetto S.O.G.N.I.: Scuola Oggi Genitori Nuovi Interpreti

  • Bambini a teatro

  • Scuola ed educazione motoria

  • Feste a scuola

  • Continuità nido-primaria

  • Biblioteca

  • Progetto Sorridi

  • Acqua amica

  • Solidarietà

  • Poliziotti di quartiere

  • Educazione stradale

  • Vigili del fuoco

  • I fossili rivivono

  • Croce verde (un piccolo aiuto per un grande soccorso)

  • Affy fiutapericolo

  • L'orto a scuola

  • Fattoria didattica

  • I fossili rivivono

  • Natale con lo zampognaro

  • Natale con il Presepe

  • Scopriamo il museo di S.Corona

Laboratori e attività laboratoriali organizzati nella scuola:

  • Psicomotorio

  • Biblioteca

  • Musicale

  • Drammatizzazione

  • Laboratorio creativo- manipolativo

  • Logico-matematica

  • Fonologico

  • Gioco simbolico e travestimento

  • Inglese (Happy English)

  • Teatrale

  • Acquerello

  • Falegnameria

  • Carta riciclata

Cenni storici

Nel 1967  la parrocchia di Ospedaletto nella figura del parroco Don Giulio ha offerto al comune di Vicenza il terreno per poter costruire una scuola materna e cosi’ soddisfare le esigenze delle famiglie ivi residenti. L’educazione dei bambini venne affidata alle suore “Dimesse”. che nel  1968 iniziano la loro attività.

Nel 1981 i signori Azzalin offrono un sostanzioso lascito che servira’ per l’ampliamento della scuola stessa.

Essendo una scuola di periferia, il quartiere riunisce famiglie che abitano vicino alla chiesa parrocchiale, ma residenti nel comune di Bolzano Vicentino. Per questo motivo è stata stipulata una convenzione tra i due comuni  con una positiva ricaduta nella comunità locale. Dall'a.s. 2014/2015 la scuola accoglie una sezione.