Città di Vicenza

Scuola dell'infanzia "Giovanni Giuliari"

Aggiornato al: 05/11/2020

Contatti

Via G.Medici 101
Tel. 0444/222401, fax 0444/920684
Email: materne@comune.vicenza.it

Organizzazione didattica

La scuola dell’infanzia "G.Giuliari" è una delle diciassette scuole del Comune di Vicenza, facente parte di un unico circolo organizzato e gestito dalla direzione didattica del settore servizi scolastici ed educativi dell’assessorato alla formazione. Per quanto riguarda l'aspetto organizzativo-didattico, la scuola è seguita dal dirigente scolastico, dalla coordinatrice pedagogico-didattica e dall'ufficio direzione didattica.

La scuola si presenta

La scuola dell’infanzia accompagna il bambino a scoprire i diversi campi di esperienza per ciascuno dei quali sono previsti dei traguardi per lo sviluppo dell' identità, autonomia, competenza e cittadinanza. Il gioco, l'esperienza diretta, il procedere per tentativi ed errori, valorizzano ed estendono la naturale curiosità del bambino e creano significative occasioni di apprendimento.

La programmazione viene elaborata dalle insegnanti all’inizio dell’anno scolastico e verificata in itinere per renderla il più possibile flessibile e aperta alle esigenze dei bambini. La scuola, in un clima di dialogo, confronto e aiuto, condivide con la famiglia la proposta educativa nel rispetto delle competenze di ciascumo.

Personale

  • Docenti a tempo pieno: 4 (in presenza di bambini disabili, è prevista l’assegnazione dell’insegnante di sostegno e/o l’educatore della provincia e/o operatore socio-sanitario)

  • Collaboratori scolastici: a tempo pieno 2

Capienza

Numero sezioni: 2
Numero massimo bambini: 50

Orario di funzionamento

Dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle 16.00 per tutti i bambini.
È prevista su richiesta l‘uscita anticipata alle 13 dopo il pranzo.

Assicurazione

I bambini frequentanti, durante l’orario scolastico sono coperti da polizza assicurativa a carico dell’amministrazione comunale.

Spazi interni ed esterni della scuola

  • Ingresso

  • Salone

  • Spogliatoio bambini

  • Aule

  • Biblioteca

  • Spazio laboratori

  • Sala da pranzo

  • Salone psicomotricità

  • Dormitorio

  • Servizi igienici

  • Giardino/terrazza

  • Ufficio direzione

  • Cucina

Progetti anno in corso

  • Accoglienza

  • Insegnamento Religione Cattolica

  • Attività alternative per i bambini che non aderiscono alla Religione Cattolica

  • Progetto S.O.G.N.I.: Scuola Oggi Genitori Nuovi Interpreti

  • Bambini a teatro

  • Scuola ed educazione motoria

  • Continuità nido/primaria

  • Biblioteca

  • Feste a scuola

  • Acqua amica

  • Solidarietà

  • Natale con lo zampognaro

  • Natale con il Presepe

  • Progetto Sorridi

  • Affy fiuta pericolo

  • Croce verde: un piccolo aiuto, un grande soccorso

  • Educazione stradale

  • Orto a scuola

  • Cretattivamente

  • Babbalì Babbalà

  • In Autunno

  • Piccoli consumatori crescono e imparano

  • Stage in rete

  • Opere collettive di pittura

Laboratori e attività laboratoriali organizzati nella scuola:

  • Psicomotorio

  • Biblioteca

  • Musicale - Animazione

  • Laboratorio creativo- manipolativo

  • Logico-matematica

  • Fonologico

  • Gioco simbolico e travestimento

Cenni storici

La scuola dell’infanzia “Giovanni Giuliari”  è situata all’interno del quartiere San Bortolo vicino alla zona Ospedale e alla zona piscine, confina con il quartiere Laghetto. La sua storia parte già dagli anni ’50. La costruzione della stabile si avviò non appena vennero raccolti i primi fondi da parte della “Pro San Bortolo”, e procedette velocemente per merito di operai volontari che prestavano gratuitamente la loro opera.

Ma verso il 1950 , viste le gravi difficoltà di bilancio, che impedivano di condurre a termine e di rendere funzionale l’opera, vennero sospesi i lavori: la soluzione fu quindi trovata cedendo l’Asilo così incompleto all’Amministrazione Provinciale di Vicenza, che lo condusse a termine nei primi mesi del 1954 e lo intitolò al primo Presidente della Provincia del dopoguerra, Avv. Giovanni Giuliari.

L’amministrazione provinciale assunse pertanto la gestione amministrativa dell’Asilo, affidandone la responsabilità direzionale al C.I.F. di Vicenza che mantenne questo compito fino al 1970.

Così il 20 settembre 1954 l’Asilo di San Bortolo aprì i suoi locali al primo gruppo di bambini del quartiere: furono più di 70 piccoli distribuiti in 2 sezioni affidati alle prime educatrici.

La Presidente Nazionale del C.I.F. Contessa Amalia di Valmarana visitò più volte l’Asilo.

Negli anni ’70 si chiudeva un primo ciclo della vita dell’Asilo, divenuto ormai, per norma di Legge, “Scuola Materna”, e si iniziava la nuova era, che lo vedeva, come è al presente, gestito dall’Amministrazione Comunale.

Nel 1997/98 lo stabile fu interamente ristrutturato creando al piano superiore un'area dedicata all'asilo nido integrato.