Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

ViviVicenza

Tempo libero, cultura e turismo

Dal 07/06/2013 al 09/06/2013

Spio Rock

Parcheggio di via Calvi S. Pio X

Luogo di svolgimento: Parcheggio di via Calvi
S. Pio X
Vicenza

Ingresso: libero

Organizzatore: Gruppo Giovani del Quartiere San Pio X con il patrocinio del Comune di Vicenza e la collaborazione dell'Assessorato alle Politiche Giovanili

Informazioni

Come descrivere in poche righe lo Spiorock?

Si tratta innanzitutto di un'occasione.

L'occasione per dimostrare che i giovani ci sanno fare, quando ci si mettono.

L'occasione per dimostrare che con voglia, forza e coraggio si può dare una scossa alla quiete oziosa e viziosa delle periferie cittadine, generando energia positiva e rinfocolando il piacere di stare insieme.

Lo "Spio" è l'occasione per centinaia di giovani di vivere una tre-giorni gratuita di musica e compagnia, all'aperto e in amicizia.
Al contempo, è anche l'occasione per molte band di esibirsi su un palco Speciale, con un impianto da urlo e tecnici professionisti; ma soprattutto, è una delle rarissime occasioni in cui i giovani di S.Pio X sentono di vivere il proprio quartiere come se fosse il Centro di qualcosa: come se, una volta tanto, fosse il posto da raggiungere, non da cui scappare.
Ma Spiorock è anche una storia, una bellissima storia. Perché Spiorock è il più vecchio dei festival vicentini ancora "in giro": la prima volta è stata infatti nel lontano 1991, anche se il nome Spiorock è apparso solo l'anno dopo. Kurt Cobain e Ayrton Senna erano ancora vivi, la Playstation ancora non esisteva e il Lanerossi Vicenza era appena diventato l'attuale Vicenza Calcio... Google, YouTube e Facebook erano semplicemente fantascienza.

I pionieri dello "Spio" hanno inanellato 12 memorabili edizioni, crescendo di volta in volta fino a diventare nel 2002 uno dei più grandi eventi musicali gratuiti in circolazione, quantomeno nel vicentino e dintorni: spettacolare e poderoso.
Poi lo scoppio: i decenni non passano in una notte e lasciano segni profondi; i "padri fondatori" si sono fatti da parte e hanno spento le luci. L'ultimo chiuda la porta? Non ancora.
Spiorock si è infatti riacceso nel 2005, ad opera di un nuovo manipolo di folli che si è informato, formato e deformato con giovane allegria. E così, dal 2006 il palco è di nuovo in piedi all'ombra della chiesa: dapprima piccolo e fiero, vestito da tempio greco, poi castello medievale e nel 2008 città metropolitana. In tal modo, si è compiuto un immaginario "trittico" di rifondazione: nel 2009 un gallo gigante ha cantato il definitivo risveglio del festival e nel 2010 anche il palco è tornato ad avere dimensioni importanti, con tre enormi scimmie a mostrare che la musica ci piace vederla, sentirla, cantarla.
Spiorock è anche fatica: dedicare il proprio tempo per quasi un anno ad un evento che vola via in una settimana, prosciuga energie fisiche e nervose: lo Spio è bancalate di panchine e di tavoli da spostare, aprire e chiudere, pulire e sistemare; è fusti di birra da muovere, alzare, contare e ricontare. E' patatine da friggere e panini da preparare, è pentole da lavare quando la musica è finita e tutti sono andati via... E' permessi, autorizzazioni, uffici, segretarie, impiegati, dirigenti, carta bollata, relazioni tecniche, planimetrie, tensostrutture e allacciamenti. E' bocconi amari e fulmini a ciel sereno. E' una roulette in cui si può puntare sempre su un colore solo, quello del meteo clemente.
Spiorock è una scoperta continua, quando il giorno fa capolino dietro ai palazzi e dalla notte riemergono i più improbabili oggetti smarriti; perché lo Spio è le migliaia di persone che l'hanno attraversato e lo attraverseranno, ci si sono riviste e ci si rivedranno.

Va detto che Spiorock è anche i residenti di S.Pio, che in un modo o nell'altro sopportano tutto quello che avviene nel secondo fine settimana di giugno... A loro va la nostra gratitudine, per la pazienza con cui tollerano il rumore, il traffico e i disagi vari che ogni grande evento comporta. Ma Spiorock è fantasia, è creatività, è impegno. Di fronte a tanta bellezza, la fatica si dimentica e il peso si sopporta: "lo Spio è lo Spio".

Contatti

Cell. 348/0653733

http://www.spiorock.it/

Pagina Facebook https://www.facebook.com/events/126376347563317/

Programma

07/06/2013
Spio Rock 2013 - I concerti di venerdì 7 giugno
Quartiere San Pio X
08/06/2013
Spio Rock 2013 - I concerti di sabato 8 giugno
Quartiere San Pio X
09/06/2013
Spio Rock 2013 - I concerti di domenica 9 giugno
Quartiere San Pio X

Evento principale

Dal 07/06/2013 al 14/07/2013
Feste Rock nei quartieri
S. Pio X , S. Croce Bigolina, via Cavalieri di Vittorio Veneto e Ferrovieri

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza