Città di Vicenza

Elezioni politiche del 4 marzo 2018

Quando si vota

Si vota domenica 4 marzo 2018 dalle 7 alle 23.

Per cosa si vota

Si vota per rinnovare i due rami del Parlamento italiano: la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica. Si dovranno eleggere 630 deputati per la Camera (di cui 12 della Circoscrizione estero) e 315 senatori per il Senato (di cui 6 della Circoscrizione estero). Dettagli sulla Nuova legge elettorale (c.d. Rosatellum bis).

Chi può votare?

Possono votare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto il 18mo anno di età alla data di domenica 4 marzo 2018 e regolarmente iscritti alle liste elettorali di un Comune della Repubblica italiana. Ogni elettore vota nel Comune di iscrizione alle liste elettorali.
Gli elettore di età inferiore ai 25 anni, alla data di domenica 4 marzo 2018, potranno votare solo per la Camera dei deputati.

Come si vota

Per votare l’elettore deve esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento personale (carta d'identità o altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato da una pubblica amministrazione). E’ possibile recarsi al voto anche con la ricevuta della richiesta della carta di identità elettronica. Nel caso la tessera elettorale non risulti più utilizzabile per l’esaurimento di tutti gli spazi relativi alla certificazione del voto occorre, prima di presentarsi a votare, richiedere una nuova tessera elettorale. Si ricorda che è possibile utilizzare il sistema di prenotazione online. Per maggiori informazioni consultare le schede informative Tessera elettorale e Carta identità elettronica.

Tagliando antifrode

Per rafforzare la regolarità del voto ed evitare tentativi di manipolazioni o, peggio, condizionamenti del voto da parte esterna, le schede elettorali per il voto alla Camera e al Senato hanno una linguetta con un codice alfanumerico (tagliando antifrode), che non deve essere rimossa dall'elettore.
Verificata l’identità dell’elettore, il presidente di seggio prima di consegnare la scheda all'interessato, deve leggere ad alta voce il corrispondente codice alfanumerico che deve essere annotato sulla lista di sezione.

Dopo aver votato la scheda (chiusa) va consegnata al presidente che prima di inserirla nell’urna controllerà che il codice alfanumerico sia lo stesso annotato prima della consegna. Dopodichè il presidente staccherà l’appendice contenente il tagliando antifrode e inserirà la scheda senza tagliando nell’urna. Si precisa che la scheda deve essere inserita nell'urna sempre dal presidente e mai dall'elettore.

Voto non deambulanti

Per i cittadini con difficoltà di deambulazione certificata il Comune meette a disposizione un servizio gratuito di trasporto ai seggi con un mezzo attrezzato con pedana elettrica elevatrice ad uso carrozzina, un'autovettura e un'ambulanza.
Il servizio va prenotato telefonicamente allo 0444222517 (settore Servizi sociali in contra' Busato 19) chiamando da mercoledì 21 febbraio a giovedì 1 marzo 2018 dalle 9 alle 12.
Il richiedente sarà richiamato entro le 12 di venerdì 2 marzo, per confermare la prenotazione e definire precisamente l'orario del servizio di trasporto al seggio.
La domenica della votazione, oltre a un documento di identità valido, l'interessato dovrà essere in possesso di certificazione medica che attesti la difficoltà di deambulazione (che andrà presentata all'autista), al fine di usufruire del trasporto.
I richiedenti che possono deambulare autonomamente o con l’aiuto di un accompagnatore devono attendere il servizio di trasporto nella strada di transito adiacente al proprio domicilio. Chi è impossibilitato ad alzarsi dal letto potrà invece aspettare gli addetti al trasporto nella propria abitazione. È, infine, possibile richiedere, se necessario, la presenza di un accompagnatore.
Maggiori informazioni sulla scheda informativa Voto non deambulanti.

Voto assistito

Gli elettori che hanno gravi difficoltà fisiche tali da non consentire di esprimere il voto autonomamente, possono chiedere di essere accompagnati all'interno della cabina da un altro elettore.
Per evitare di produrre certificati medici per ogni elezione, è possibile richiedere all'ufficio Elettorale di apporre sulla tessera elettorale, il timbro attestante il diritto al voto assistito permanente. Pertanto l’elettore, al fine di attestare il diritto al voto assistito può esibire al presidente di seggio la tessera elettorale riportante l’apposito timbro o altra documentazione rilasciata da un’Amministrazione pubblica che attesti la necessità per l’elettore all’ammissione al voto assistito.
Maggiori informazioni sulla scheda informativa Voto assistito.

Voto domiciliare

Per poter usufruire del voto domiciliare l'elettore, affetto da gravi infermità che ne impediscano l’allontanamento dalla propria dimora, opportunamente certificate dal medico del settore igiene e sanità pubblica dell’Azienda Ulss 8 Berica (in via IV Novembre), deve trasmettere all'ufficio elettorale del Comune una dichiarazione nella quale attesta la volontà di esprimere il diritto di voto nell'abitazione in cui dimora,  tra martedì 23 gennaio e lunedì 12 febbraio 2018.
Maggiori informazioni sulla scheda informativa voto domiciliare.

Voto per corrispondenza dei cittadini italiani temporaneamente all'estero

Gli elettori vicentini che si trovino temporaneamente all'estero, per motivi di studio o di lavoro o per cure mediche per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data della consultazione, nonché i familiari con loro conviventi, possono esprimere il voto per corrispondenza nella circoscrizione estero di riferimento. L'opzione di voto sarà valida solo per questa consultazione.
Gli interessati devono compilare l’apposito modulo di opzione corredato da copia del documento d’identità valido e dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza.
La documentazione deve essere trasmessa direttamente all'ufficio elettorale del Comune, tramite posta cartacea (Ufficio elettorale del Comune di Vicenza - piazza Biade 26 – 36100 Vicenza), via fax (0444 221431), per posta elettronica (uffelettorale@comune.vicenza.it) o PEC (vicenza@cert.comune.vicenza.it) entro e non oltre mercoledì 31 gennaio 2018.
In alternativa il modulo può essere consegnato a mano anche da persona diversa dall'interessato sempre entro la scadenza sopra indicata.
Maggiori informazioni sulla scheda informativa voto cittadini italiani residenti all'estero.

Voto del cittadino residente all’estero ed iscritto all’Aire

I cittadini italiani residenti all’estero votano per corrispondenza utilizzando il plico elettorale ricevuto tramite posta all'indirizzo di residenza. Gli elettori possono anche scegliere di rientrare in Italia per esprimere il diritto di voto direttamente al Comune di iscrizione alle liste elettorali. Coloro che, invece, risiedono in Stati senza Intesa possono votare solo in Italia.
Per votare all’estero l’elettore riceve dall’Ufficio consolare di riferimento il plico elettorale contenente: il certificato elettorale, la scheda elettorale e due buste, una affrancata e una bianca.
Coloro invece, regolarmente iscritti all’Aire, che decidono di votare in Italia, devono far pervenire all’Ufficio consolare competente per residenza, un’apposita dichiarazione.
Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione delle elezioni politiche, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per esprimere il diritto di voto, nei seggi elettorali in Italia. Voteranno per i candidati proposti nelle liste per le Circoscrizioni nazionali e non per quelli proposti nelle liste per la Circoscrizione estero.
L’opzione di voto in Italia è valida solo per la consultazione elettorale in corso e può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.
Il diritto di optare per il voto in Italia in occasione del elezioni politiche deve essere esercitato entro l'8 gennaio 2018. Modulo di opzione.
Maggiori informazioni sulla scheda informativa voto cittadini italiani residenti all'estero.

Raccolta candidature per svolgere il ruolo di scrutatore

Gli iscritti all’albo degli scrutatori del Comune di Vicenza che vogliono proporre la propria candidatura per svolgere il ruolo di scrutatore durante le consultazioni politiche, devono comunicare la propria disponibilità compilando l'apposito form online da lunedì 15 gennaio fino alla mezzanotte di giovedì 1 febbraio 2018.
La commissione elettorale nella nomina degli scrutatori darà precedenza a inoccupati, studenti e persone con reddito non superiore a euro 8 mila euro.

Per la compilazione della dichiarazione di disponibilità è richiesto l'accreditamento a MyId (è sufficiente un riconoscimento di basso livello), il sistema di autenticazione federato della Regione Veneto.

Informazioni

Ufficio Elettorale
Palazzo degli Uffici, piazza Biade 26

Orario di apertura al pubblico
lunedì, martedì, giovedì e venerdì: dalle 8.30 alle 12.30 (accesso libero)
mercoledì: chiuso
martedì e giovedì: dalle 16.30 alle 18 (solo su appuntamento da prenotare online)
Prenotazioni appuntamenti online
Tel. 0444221430, 0444221432, 0444221429, 0444221433, fax 0444221431
Email:  uffelettorale@comune.vicenza.it
PEC:   vicenza@cert.comune.vicenza.it

Aperture straordinarie dell'ufficio elettorale

Mercoledì 28 febbraio 2018: dalle 8.30 alle 12.30
Venerdì 2 marzo e sabato 3 marzo 2018: dalle 8.30 alle 18
Domenica 4 marzo 2018: dalle 7 alle 23

Aperture straordinarie dell'ufficio anagrafe (solo per rilascio/rinnovo della carta d'identità cartacea )

Sabato 3 e domenica 4 marzo 2018: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18

Aperture straordinarie ufficio segreteria generale di Palazzo Trissino per autentica delle sottoscrizioni delle liste dei candidati

  • Da lunedì 22 a sabato 27 gennaio 2018: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18
  • Domenica 28 e lunedì 29 gennaio 2018: dalle 8 alle 20

Aperture straordinarie ufficio elettorale per rilascio certificati iscrizione alle liste elettorali

  • Giovedì 25 gennaio 2018: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18
  • Venerdì 26 gennaio 2018: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18
  • Sabato 27 gennaio 2018: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18
  • Domenica 28 gennaio 2018: dalle 8 alle 20
  • Lunedì 29 gennaio: dalle 14 alle 20

Normativa

  • Dpr 28.12.2017, n. 209 Convocazione comizi elettorali per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica
  • Legge 3 novembre 2017, n. 165, recante modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali.
  • Decreto legislativo 12 dicembre 2017, n. 189 Determinazione dei collegi elettorali della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, in attuazione dell'articolo 3 della legge 3 novembre 2017, n. 165, recante modifiche al sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Delega al Governo per la determinazione dei collegi elettorali uninominali e plurinominali.
  • Dpr 28.12.2017 Assegnazione alle regioni del territorio nazionale e ai collegi plurinominali di ciascuna regione nonche' alle ripartizioni della circoscrizione Estero del numero dei seggi spettanti per l'elezione del Senato della Repubblica