Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

07/10/2013

Una targa di riconoscimento al collezionista di cartoline Antonio Rossato

Variati: “Prezioso il suo contributo per il rilancio dell'immagine di Vicenza”

Questa mattina il sindaco Achille Variati ha ricevuto il collezionista Antonio Rossato nella Sala degli Stucchi di palazzo Trissino per consegnargli una targa in pietra con dedica raffigurante un arco della serliana, elemento architettonico della Basilica Palladiana.

Rossato infatti è stato l'artefice della mostra “Vicenza, pensieri e sogni. Una città in cartolina” ospitata l'anno scorso in Basilica Palladiana con un'esposizione di 700 cartoline storiche della città, tratte dal suo personale archivio composto da quasi 2000 pezzi.

Alcune sue cartoline inoltre sono tuttora esposte nella Basilica di Monte Berico nell'ambito della mostra "Ricordandoti a Monte Berico", ancora visitabile fino a domenica prossima, 13 ottobre; nonché alla mostra fotografica dal titolo “Ieri e oggi. Immagini del quartiere di Trastevere” visitabile a Palazzo Angaran (piazza XX Settembre) fino a sabato 26 ottobre.

Il ringraziamento da parte dell'amministrazione comunale ad Antonio Rossato – ha dichiarato Variati – è per tutto quanto ha fatto e sta tuttora facendo per l'immagine di Vicenza. La sua è una preziosa collaborazione volta al rilancio turistico della città attraverso l'immagine di com'è oggi e com'era ieri, di come sono oggi e come erano ieri i suoi gioielli”.

È un riconoscimento che porterò con me per sempre – ha risposto Rossato, peraltro nel giorno del suo 73esimo compleanno – dopo 40 anni di collezionismo, con circa 2000 cartoline della città del '900, alcune anche con 115-112 anni. Il momento più alto, unico, l'ho poi vissuto proprio con l'esposizione dell'anno scorso in Basilica Palladiana nell'anno della sua riapertura”.

È mio interesse e dell'amministrazione – ha infine concluso Variati - valorizzare le grandi passioni e le espressioni artistiche dei nostri artisti locali, che molto spesso, come recita un proverbio, vengono ignorati 'in patria' e ottengono invece riconoscimenti fuori da Vicenza. E sono convinto che il riconoscimento per il loro lavoro e la loro passione debba avvenire anche nella contemporaneità e non solo nella memoria, perchè davvero a Vicenza abbiamo cose e persone straordinarie”.

 

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza