Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

20/06/2013

“Estate sicura”, in partenza 4368 lettere per il monitoraggio degli ultraottantenni

Emergenza caldo: sono in partenza in queste ore da Palazzo Trissino 4368 lettere destinate ad ultraottantenni che vivono da soli o in coppia, con l'invito a segnalare i propri recapiti telefonici al Settore servizi sociali e abitativi. L'obiettivo, già annunciato dal sindaco Achille Variati e dall'assessore alla comunità e alle famiglie Isabella Sala in occasione della nuova campagna “Estate sicura”, è costruire una rete aggiornata per il monitoraggio delle persone anziane, soprattutto di quelle che vivono da sole o vi rimangono nel periodo estivo perché parenti e amici vanno fuori città.
“E' un'iniziativa doverosa – è il commento del sindaco – che ci consentirà di individuare con sicurezza quali sono gli anziani che non hanno una rete parentale e che pertanto dobbiamo tenere sotto controllo. Quando succede che anziani abbiano dei malori o, peggio, vengano trovati morti in casa dopo giorni senza che nessuno se ne sia accorto per tempo, l'insuccesso è di tutta la comunità”.
“L'anno scorso – aggiunge l'assessore Sala – l'amministrazione comunale aveva contattato tutti gli ultraottantenni registrati negli elenchi telefonici, ma ne restavano fuori moltissimi altri di cui non abbiamo il telefono. Con questa operazione capillare contiamo di costruire una mappa completa di questa delicata fascia d'utenza per rispondere al meglio alle sue necessità”.
Dei 3846 ultraottantenni che in città risultano vivere da soli e dei 1650 che abitano in coppia solo 303 sono di fatto quotidianamente monitorati dal Comune attraverso i servizi di assistenza domiciliare, la consegna pasti a domicilio e il telesoccorso. Per raggiungere tutti gli altri, ed essere pronta a fornire un'immediata assistenza in caso di bisogno, l'amministrazione comunale ha quindi deciso di inviare una lettera a casa, con l'indicazione del numero di telefono del Settore servizi sociali al quale comunicare i propri recapiti telefonici, cellulari compresi. Agli anziani che chiameranno l'incaricato comunale chiederà se possono contare sull'aiuto di parenti e persone di fiducia e se gradiscono ricevere altre chiamate di controllo, magari per un periodo limitato alle ferie dei parenti o delle badanti.
Insieme alla lettera gli anziani riceveranno anche il pieghevole dell'iniziativa “Estate sicura”, ovvero la promozione del numero 0444 221020 al quale le persone sole possono chiamare per avere una risposta tempestiva ad inconvenienti o problemi legati al gran caldo o anche solo per risolvere la sensazione di scarsa protezione dovuta alla solitudine.
ll numero telefonico 0444 221020 è in funzione tutti i giorni (sabato e festivi compresi) dalle 7 alle 24: risponde un operatore della polizia locale che mette in contatto i cittadini in difficoltà con i servizi collegati al progetto di assistenza.
Varie le richieste che possono essere soddisfatte. Ad esempio, la consegna a domicilio dei pasti (a pagamento) oppure, in casi d’urgenza, interventi socio-sanitari o l’assistenza domiciliare con operatore. È possibile inoltre richiedere il ricovero urgente notturno all’albergo cittadino oppure usufruire della consegna a domicilio di farmaci con ricetta in orario diurno (servizio rivolto agli anziani ultrasettantacinquenni, diversamente abili, non autosufficienti) e in orario notturno e festivo solo con prescrizione urgente. Ancora, è possibile chiamare per piccole manutenzioni di emergenza (fabbro, falegname, idraulico, elettricista - a pagamento), per richiedere il pronto intervento a causa di guasti nell’erogazione di acqua, luce e gas e, infine, anche solo per conoscere le attività di animazione in ambienti climatizzati nelle circoscrizioni.
Quest'anno peraltro l’iniziativa contempla al suo interno anche la campagna di sensibilizzazione “Non lasciamoli soli”, con la quale si invitano i residenti degli alloggi Erp (Ater e Aim Amcps) a segnalare allo 0444 221020 le eventuali situazioni di disagio o di solitudine dei vicini anziani durante il periodo estivo.
In questi primi giorni di gran caldo sono stati già 11 i cittadini hanno fatto ricorso al numero telefonico di “Estate sicura”: 3 per richiedere l'installazione del condizionatore in alloggi ERP, 1 per il ripristino dell'energia elettrica da parte di AIM, 3 per richieste legate all'assistenza domiciliare e al trasporto, 2 per informazioni generali, mentre 2 richieste provenienti da fuori città sono state dirottate al Comune di residenza.
Promossa dall'assessorato alla comunità e alle famiglie, e giunta ormai all'undicesima edizione, la rete interistituzionale e del privato sociale di “Estate sicura” è costituita da polizia locale, servizio decentramento, protezione civile comunale, consulta comunale degli anziani, Aim, Auser Filo d’argento, comando provinciale vigili del fuoco, consorzio Prisma, Ulss 6, Euroristorazione, Federfarma, Ipab, associazione Ozanam, Aim Amcps.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza