Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

11/02/2013

E' scattato alle 10 il piano neve: mezzi in azione per assicurare la sicurezza stradale

E' scattato alle 10 di questa mattina il piano neve. Ampiamente annunciata nei giorni scorsi sia dai bollettini del centro funzionale decentrato della protezione civile della Regione Veneto sia da molti meteorologi indipendenti, la neve ha iniziato a scendere stamane anche a Vicenza, dapprima con faville poi con turbini di fiocchi, dovuti al vento che si è nel frattempo alzato.

Per assicurare la sicurezza lungo la viabilità cittadina, i mezzi di Aim Valore Città Amcps, allertata dal Comune fin da sabato, sono quindi entrati in azione a partire dalle 10, quando sono usciti sulle strade due autocarri piccoli per le salature dei tratti di strada più pericolosi, come i cavalcavia e i sottopassi. Alle 11 è uscito un terzo mezzo, grande, per la salatura specifica della zona di Monte Berico; e nel corso della mattinata Valore Città ha provveduto a salare altri punti delicati della città, come il pronto soccorso, la questura e Villa Rota Barbieri, affinchè fosse assicurato l'accesso in sicurezza alla cittadinanza.

Sempre per evitare la formazione di strati di neve compatta, dalle 13 sono tuttora operativi sulle strade otto mezzi spargisale (cinque autocarri grandi, due piccoli ed un trattore), dei quali due grandi e due piccoli hanno già montata la lama che potrà essere utilizzata in caso di accumuli di neve. Al momento comunque le lame sono risultate necessarie solo in alcune stradine della zona di Monte Berico ed in alcune strade periferiche in pendenza. Gli altri quattro mezzi monteranno le lame nelle prossime ore, quando rientreranno per fare il carico del sale. Una volta montate le lame su tutti i mezzi, la salatura continuerà ininterrottamente con eventuale rimozione degli accumuli di neve.

In caso di peggioramento della situazione, quando cioè la neve avrà raggiunto gli 8-10 centimetri sulla viabilità secondaria, verranno attivati i 17 mezzi esterni dei terzisti (con lama già montata), che procederanno alla rimozione della neve sulla viabilità secondaria, mentre le forze di Valore Città procederanno sulla viabilità principale.

L'azienda è organizzata per l’emergenza su un turno di 18 operatori fino alle 18.30, che sarà sostituito dal primo turno reperibilità (sempre 18 persone) dalle 18.30 fino a mezzanotte e mezza. Seguirà un secondo turno di reperibilità fino alle 7.30 di domattina, quando ricomincerà il primo turno entrato in servizio oggi.

Nessuna criticità comunque è stata per ora segnalata alla centrale operativa del comando della polizia locale: né dai cittadini né dalle pattuglie in servizio sulle strade. Il sindaco Achille Variati raccomanda comunque particolare attenzione agli anziani invitandoli a non uscire di casa nelle prossime ore.

Nel frattempo, gli operatori sociali stanno invitando le persone senza fissa dimora a cercare ripari adeguati, utilizzando anche le sale d’attesa della stazione ferroviaria aperte ogni notte fino a fine febbraio grazie ad un accordo tra Comune e prefettura. Gli spazi coperti della stazione sono utilizzabili dalle 20 alle 6.30 del mattino. Chi vuole usufruire del servizio, però, deve entrare prima delle 24, quando le porte accessibili dall’esterno vengono chiuse come al solito per ragioni di sicurezza.

Come prescritto da una specifica ordinanza comunale tutti i cittadini hanno l'obbligo di sgomberare i marciapiedi e le banchine stradali lungo il confine dei fabbricati di proprietà lasciando uno spazio minimo per il passaggio pedonale senza invadere gli attraversamenti pedonali o ostruire i tombini stradali. Non solo: devono sgomberare durante lo sgelo le bocchette di scarico davanti le case per il deflusso dell’acqua; non devono gettare acqua sui marciapiedi per non provocare ghiaccio; e si devono assicurare della resistenza dei tetti, dai quali occorre evitare che cadute di neve causino pericolo e danni a cose e persone. I conducenti inoltre sono tenuti a parcheggiare i propri veicoli in modo da non ostacolare le operazioni delle macchine sgombraneve. L’amministrazione, infine, invita i cittadini a limitare gli spostamenti, utilizzando preferibilmente i mezzi pubblici.
Il piano neve e l'ordinanza comunale sono pubblicate nelle pagine di questo sito dedicate alla protezione civile

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza