Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

12/10/2011

Corso Fogazzaro riaprirà il 24 ottobre, con due settimane di anticipo. Oggi in sopralluogo il sindaco Variati e l’assessore Tosetto

Corso Fogazzaro riapre con 15 giorni di anticipo. Sono infatti in dirittura d’arrivo i lavori di riqualificazione del tratto compreso tra piazza S. Lorenzo e contrà Pedemuro S. Biagio, seguiti dal Gruppo Aim in regime di global service. Venerdì prossimo, o al massimo lunedì 17 ottobre, sarà posizionato l’ultimo cubetto di porfido. La pavimentazione sarà quindi lasciata riposare per almeno una settimana e nel frattempo si lavorerà agli allacciamenti delle utenze private e commerciali e agli ultimi ritocchi ai marciapiedi.

“E’ un cantiere molto importante in una strada centralissima della città – ha evidenziato il sindaco Achille Variati, questa mattina in sopralluogo assieme all’assessore ai lavori pubblici e alle infrastrutture stradali, Ennio Tosetto, e al presidente di Aim Valore Città, Marino Quaresimin -. Finita questa parte del progetto di riqualificazione del corso, procederemo da febbraio col tratto tra contrà Beccariette e i Carmini, ma dico fin d’ora che non escludo l’ipotesi che qui fra non molto i bus di Aim non passino più, perché per troppo tempo a Vicenza il centro è stato solo corso Palladio. Sono convinto che il futuro di alcune strade, così centrali e commercialmente importanti per una città, sia legato alla loro pedonalizzazione, cioè al farle diventare vere e proprie piazze, con intelligenza e buon senso”.

“Iniziato il 20 luglio – ha sottolineato Tosetto -, questo cantiere doveva chiudersi l’11 novembre e invece terminerà con oltre due settimane di anticipo grazie all’intenso lavoro delle maestranze di Aim e delle ditte appaltatrici che hanno operato anche in agosto e di sabato per limitare il più possibile gli inevitabili disagi patiti dagli esercizi commerciali e dalla circolazione veicolare. Proprio coi commercianti, peraltro, abbiamo avuto un ottimo rapporto di collaborazione: con loro abbiamo concordato le fasi del cantiere e le modalità esecutive”.

Nel dettaglio, i lavori hanno interessato tutti i sottoservizi che sono stati completamente sostituiti e ammodernati. Sono infatti state rimosse le precedenti canalizzazioni elettriche, del gas e dell’acquedotto, in collaborazione con Acque Vicentine. Un intervento quindi molto articolato e complesso che ha richiesto grande capacità di sincronizzazione, anche in agosto, da parte delle imprese coinvolte.

La superficie della pavimentazione in porfido è pari a 760 metri quadrati ed è stata eseguita in cubetti di porfido trentino certificato, posati su uno speciale materiale (betoncino) ad alta resistenza ed elevata elasticità, fatto arrivare appositamente dal Regno Unito. Particolarmente resistente è anche il sottofondo che è stato realizzato in conglomerato cementizio armato con doppia rete metallica. L’importo del progetto è di 265.000 euro, mentre la sostituzione dei sottoservizi è costato di 227.300 euro.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza