Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

09/08/2011

Da Polegge al teatro in sicurezza in bicicletta e in tutta la città una trentina di interventi estivi per migliorare i percorsi sulle due ruote

Si chiama “Ciclabilità subito”. E’ un insieme di una trentina di interventi del valore di 240 mila euro per migliorare e rendere più sicura la mobilità ciclabile in città. Questa mattina il sindaco Achille Variati ha presentato il progetto direttamente in via Goldoni, dove in questi giorni si sta realizzando un tratto di 400 metri di pista ciclopedonale per una spesa di 85 mila euro. Si tratta di un lavoro accurato, che prevede il recupero della vecchia trachite e attraversamenti rialzati in corrispondenza della scuola materna Fiorasi e dell’incrocio con viale Ferrarin, da dove si può raggiungere la passerella fluviale per viale Trento.
“Il nostro obiettivo – ha ricordato oggi il sindaco – è sostenere l’utilizzo della bicicletta, aumentando il numero delle piste e la loro sicurezza. Vicenza ha un territorio pianeggiante e di dimensioni contenute, condizioni ottimali per muoversi sulle due ruote. Serve però più sicurezza e serve collegare tra loro i tratti di ciclabile esistenti. Con la realizzazione della pista di via Goldoni colleghiamo di fatto Polegge al teatro comunale, oppure a corso Fogazzaro, cioè al centro storico: circa 6 chilometri di percorso ciclabile a cui intendo dare al più presto un nome ed una segnaletica che indichi via via la distanza dalla città”.
Intanto, a partire dal 22 agosto, partiranno molti degli oltre trenta interventi del progetto “Ciclabilità subito”: “Si tratta – ha spiegato Variati – della risposta concreta che l’amministrazione comunale dà alle numerose segnalazioni dell’associazione Tuttinbici, che non da ieri, ma da 10 anni chiede interventi per rendere più sicura e quindi valorizzare la mobilità ciclabile. Fin dalle prossime settimane apriremo alle due ruote corsie riservate agli autobus, creeremo percorsi sicuri lungo alcuni sensi unici dove già le biciclette tentano di circolare contromano, miglioreremo gli attraversamenti, sostituiremo archetti e paletti dissuasori pericolosi, renderemo ciclabili alcuni tratto di Campo Marzo. Il tutto per favorire chi, andando in bicicletta, contribuisce a ridurre il traffico e l’inquinamento atmosferico della nostra città”.
Secondo le analisi svolte in 14 punti strategici di Vicenza dal settore mobilità per la redazione del PUM, il piano urbano della mobilità, ad oggi tra le 7 e le 10, i ciclisti che transitano a Vicenza in una normale giornata feriale sono 2281. Di questi, 1598 si muovono nella parte centrale della città e i restanti 683 in quella periferica. Di qui la decisione di concentrare gli interventi prioritari soprattutto in centro, dove oltretutto gli schemi di circolazione sono più rigidi e la pressione veicolare rende pericoloso un utilizzo non protetto della bicicletta.
Il progetto predisposto dal settore comunale mobilità e trasporti in collaborazione con Aim Vicenza spa prevede innanzi tutto l’apertura alle biciclette delle corsie riservate agli autobus in contrà San Bortolo e contrà San Francesco, contrà Montagna, contrà del Quartiere e via Scarpa, nella zona di Parco Città.
Corsie monodirezionali “contromano” rispetto ai sensi unici delle automobili saranno realizzate in contrà della Piarda, da dove si potrà raggiungere il centro, come richiesto in particolare dagli studenti dell’università, e in contrà Ponte Furo: qui il lato nord del ponte sarà riservato alle biciclette che potranno poi dirigersi verso Campo Marzo utilizzando parte del marciapiede di viale Eretenio reso ciclabile. Nell’ambito dello stesso progetto diventerà ciclabile il tratto di Campo Marzo lungo la Seriola e parte del marciapiede di viale Venezia. Corsie “contromano” per le due ruote saranno realizzate anche in contrà Forti di San Francesco, piazzale Marconi, via Paglierino e via Paiello, per regolamentare la circolazione ciclabile attorno alla scuola Da Porto, e in contrà Mure Carmini. Novità importanti, inoltre, saranno introdotte nella zona delle scuole Muttoni e Riello: i ciclisti in arrivo da Parco Città, dopo aver attraversato in sicurezza via Quadri, potranno imboccare un nuovo percorso ciclabile che sarà realizzato in via Chiminelli, trasformata in senso unico verso via Quadri per le automobili, e in via Massaria, a sua volta senso unico nel tratto tra via Riello e via Chiminelli. Il percorso passerà davanti alla scuola media Muttoni e raggiungerà sia l’elementare di via Riello sia la materna Lattes, attraverso l’attuale pista ciclopedonale a fianco delle Montagnole.
Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione o il miglioramento di alcuni attraversamenti stradali strategici per ciclisti e pedoni. Ne saranno realizzati uno all’incrocio tra viale Margherita, viale Giuriolo e contrà della Piarda, due in viale Eretenio, mentre isole salvagente miglioreranno la sicurezza tra via Legione Gallieno, via Carpioni e contrà San Domenico e tra via dei Laghi, via Magenta e viale Dal Verme.
Infine, i vecchi archetti dissuasori a baionetta, pericolosi per gli stessi ciclisti costretti a repentini slalom, saranno sostituiti con archetti molto più stretti, in particolare lungo la ciclabile Casarotto, in via Cul de Ola, via Bartolomeo da Breganze e via Zamenhof.
Contestualmente prosegue l’impegno dell’amministrazione per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, in particolare per quanto riguarda gli smussi dei marciapiedi. Questa mattina il sindaco ha voluto verificare di persona anche uno dei circa 20 interventi di questo tipo programmati in queste settimane in città. Si tratta dello scivolo per attraversare via Pecori Giraldi, la cui realizzazione è risultata più complessa del previsto perché ha comportato lo spostamento di un tombino.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza