Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

13/06/2011

Arty Party, dal 17 al 19 giugno torna al quartiere Araceli la tre-giorni dedicata alla creatività giovanile

Dopo la “città” e le “origini” delle prime due edizioni, sarà la “magia” il tema della terza edizione di “Arty Party”, la tre-giorni dedicata a musica, fotografia, graffiti, design, installazioni e video, che andrà in scena nel quartiere Araceli dal 17 al 19 giugno prossimi.

L’evento, che gode della collaborazione dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Vicenza, è stato presentato questa mattina a palazzo Trissino dall’assessore Alessandra Moretti, dall’associazione organizzatrice “Arty Party” e dalla Fondazione Vignato per l’arte.

Dedicata ai giovani e alla loro creatività in particolare, la manifestazione si terrà con qualsiasi condizione meteorologica all’oratorio della chiesa di Araceli in via Borgo Scroffa 16, dove verranno allestiti anche stand gastronomici con prodotti tipici locali di qualità.

“Ci fa sempre molto piacere che manifestazioni come queste vengano organizzate nei quartieri dove i ragazzi vivono – ha dichiarato l’assessore Moretti -. In mancanza d’altri spazi adeguati, peraltro, sarà proprio l’oratorio il punto di riferimento delle iniziative in calendario, che ogni anno attirano sempre più pubblico, fino ad arrivare alle circa 4000 presenze dello scorso anno. Dal punto di vista artistico e giovanile, in città non viene organizzato nulla di questo livello, per cui, assieme ad Aim Vicenza, crediamo nell’evento e lo sosteniamo dal punto di vista sia tecnico che logistico”.

“La manifestazione – ha spiegato Marco Corona di Arty Party, dopo che Nicola Negrin, suo collega, ha illustrato il programma - vuole proporre un contenitore d’arte in cui più ambiti artistici dialoghino tra loro attorno ad uno stesso tema. Quest’anno abbiamo scelto la magia perché ci piace l’idea che si possano ottenere risultati fuori dalla normalità attraverso mezzi non consueti e non previsti”.

“L’associazione è composta da una quindicina di ragazzi – ha aggiunto Luca Chemello, sempre di Arty party –, ma contiamo sulla collaborazione di almeno altre 35-40 persone che si alternano nel corso delle tre serate. In effetti la manifestazione sta assumendo sempre più importanza, tanto che potremmo pensare, dall’anno prossimo, di farne un evento dalla portata maggiore rispetto al quartiere”.

Quest’anno intanto le iniziative in programma sono assai numerose, tutte gratuite, tra cui concerti live e dj-set, mostre d’arte contemporanea e di fotografia, creazione in diretta di graffiti, esposizioni di oggetti di design, installazioni e videoproiezioni all’aperto.

Ma, come nelle precedenti edizioni, saranno i concerti innanzitutto a farla da padrona. Venerdì 17 giugno alle 18.30, tra spettacoli di magia e mangiafuoco con “I 4 elementi”, saliranno per primi sul palco i “Two Guys in Venice”, seguiti dai “Lrst” da Bassano, i “Deeohdee”, “Granturismo” e “Dax dj” da Vicenza. Sabato 18 giugno le esibizioni cominceranno alle 16 con i “The Falling Fool”, “Superficie Ruvida” e Ben Panthera. In serata toccherà ai “Sweet Poison” che presenteranno l’album “Iron Fist” e ai Butyreux, cui seguirà il gruppo dj “Trash-dance”. Domenica 19 giugno saranno protagonisti della scena i “Vallanzaska”, gruppo che ha segnato la storia dello ska italiano, preceduti, a partire dalle 15, da “Carletto’s Band”, “The Eastwood” e Buffa dj durante il VespaParty.

Spazio poi all’arte contemporanea con una mostra sul tema della magia grazie agli artisti Andrea Toniolo, Andrea Bettega, Cristina Zappin, Elisa Viotto, Giacomo Covacich, Giulia Miglioranza, Matteo Zago, Mattia Caracciolo, Silvia Pretto e The Farm Industries. Una delle più importanti fondazioni d’arte di Vicenza, inoltre, la Fondazione Vignato, porterà all’Arty Party l’artista elvetica di fama internazionale Katja Loher, la cui performance si terrà in un salone dedicato per la proiezione di alcune produzioni artistiche create ad hoc (www.katjaloher.com). Ancora sul versante delle videoproiezioni, parteciperanno alla manifestazione gli artisti Lumacake e Gustavo La Pasta da Venezia e Bassano con proiezioni serali direttamente sul muro dell’oratorio.

Sul fronte graffiti, invece, saranno cinque gli artisti provenienti da Vicenza e Milano (Nolac, Morky, W., Zoow 24, Miss Paka) che creeranno disegni sul tema della magia su un muro del cortile.

Nel corso delle serate della manifestazione sarà inoltre allestito un laboratorio per insegnare semplici tecniche di fotografia in modo da ottenere risultati soddisfacenti.

In collaborazione con Ludiko, il negozio “Il Gattolente” di corso Fogazzaro 27, che accompagna l’Arty Party fin dalla prima edizione, organizzerà un laboratorio aperto a tutti in cui sbizzarrirsi con la magia.

Nella giornata di domenica, infine, si terrà la festa del baratto, lo “Swap Party”: è la moda scoppiata negli Stati Uniti e da poco approdata anche in Italia che consente a tutti di rifarsi il guardaroba anche in tempi di crisi economica, scambiando i propri vestiti in modo divertente.

Per informazioni: 347 2916377, www.theartyparty.biz info@theartyparty.biz.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza