Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

15/07/2010

Un centro culturale in Basilica Palladiana, pubblicato l’avviso pubblico per la realizzazione di uno studio di fattibilità

Un centro culturale da collocare in un contesto nazionale e internazionale di rilievo; una vetrina delle eccellenze del tessuto produttivo vicentino dove predominino innovazione e creatività. Questi, fra gli altri, gli obiettivi che l’amministrazione comunale di Vicenza si è data sul destino della Basilica Palladiana. Il monumento-simbolo della città, che sarà restituito nella primavera 2012, può diventare un vero laboratorio propulsivo in ambito culturale, sul modello dei distretti culturali evoluti. Una sfida importante, per la quale il Comune ha deciso di affiancare al tavolo di lavoro sulla Basilica Palladiana, coordinato dall’assessore alla cultura Francesca Lazzari, anche un professionista con competenze che spazino dal marketing culturale, al management, al fundraising. Questo il senso dell’avviso pubblico di selezione per titoli, pubblicato sul sito e all’albo pretorio del Comune: le candidature saranno valutate da una commissione interna comparando esperienze pregresse, capacità professionali, proposta scientifica e offerta economica.
Del resto, la Basilica, dopo il restauro, avrà funzioni culturali nuove e inedite, da delineare con grande puntualità e competenza per giungere a questo importante appuntamento con una progettualità organica ed efficace, sia dal punto di vista dell’assetto giuridico che delle funzioni culturali più strettamente intese.
Due le fasi in cui è articolato l’incarico: nella prima, di tre mesi, il professionista dovrà produrre uno studio di fattibilità che individui, alla luce della disamina del territorio, quale sia il più idoneo assetto giuridico, amministrativo e gestionale per l’utilizzo della Basilica Palladiana come contenitore culturale di caratura europea, fornendo anche elementi strategici per la gestione e la sostenibilità economica dell’intero complesso basilicale (Basilica Palladiana, sistema delle piazze attigue, spazi a destinazione commerciale e terziaria ed eventuale connessione con l’attuale palazzo degli uffici, una volta che lo stesso sarà ceduto a privati). Il documento dovrà inoltre definire l’identità e la funzione del centro culturale della Basilica Palladiana rispetto a Vicenza e alle politiche di sviluppo della città in campo culturale, turistico, economico e sociale, nonché delineare i rapporti del centro culturale con soggetti strategici a livello locale, nazionale e internazionale per la realizzazione degli obiettivi.
Nei successivi tre mesi l’incaricato dovrà svolgere attività di affiancamento agli uffici e agli assessori competenti ai vari livelli sul progetto.

Le domande dovranno essere consegnate entro le 12 del 25 agosto all’ufficio protocollo del Comune di Vicenza, corso Palladio 98 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 18.
Il bando completo con i relativi moduli allegati è disponibile sul sito del Comune.

Per informazioni ci si può rivolgere all’assessorato alla cultura, 0444222104, infocultura@comune.vicenza.it; per la consultazione della documentazione tecnica sul restauro contattare il dipartimento territorio 0444221518.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza