Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Area Stampa

Notizie quotidiane sull’attività del Comune

Sei in: > Area Stampa

10/09/2009

Facile andare a scuola con ‘City Card’ – La ‘City Card’, grazie al contributo della Banca Popolare di Vicenza, sbarca in tutte le scuole dell’infanzia e primarie e in alcune secondarie di primo grado

L’anno scorso erano stati 2.300 i bambini di Vicenza che avevano utilizzato servizi e vantaggi della ‘City Card’. Quest’anno riceveranno la speciale tessera magnetica altri 8.300 alunni che frequentano le scuole dell’infanzia comunali e statali, le scuole primarie e tre secondarie di primo grado della città (la Scamozzi, la Carta e la Ambrosoli). A loro si aggiungeranno 1400 operatori della scuola, che a loro volta utilizzeranndo la card.

Un’innovazione importante che il Comune mette a segno grazie al sostegno economico e alla collaborazione tecnica della Banca Popolare di Vicenza, da sempre impegnata a supportare il territorio e a finanziare alcune iniziative di particolare rilievo sociale ed educativo.

L’estensione del servizio alla popolazione scolastica cittadina è stata presentata questa mattina nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino dal sindaco Achille Variati, con il vicesindaco e assessore all’istruzione Alessandra Moretti, e dal presidente della Banca Popolare di Vicenza Gianni Zonin con il direttore generale Samuele Sorato.

“Sono particolarmente soddisfatto – ha detto il sindaco – che la sperimentazione dell’anno scorso abbia avuto un ritorno talmente positivo da convincere tutti ad andare avanti. Ringrazio per questo la Banca Popolare che, anche in questo anno particolare per il panorama economico, non ha mancato di essere vicina al Comune  e alle famiglie di Vicenza”.

“Già l’anno scorso – ha commentato il presindente di Banca Popolare – avevamo accolto con interesse la proposta delll’assessore all’istruzione Alessandra Moretti. Ora rinnoviamo il nostro appoggio soprattutto perché questa card va nella direzione di consentire ai ragazzi di non girare con troppi soldi in tasca, rendendo la loro vita non solo più semplice, ma anche più sicura”.

Giusto un anno fa, dunque, era stato presentato l’avvio della sperimentazione con nove scuole, con la promessa di testare il servizio per estenderlo, quest’anno, a 59 scuole cittadine. Così è stato, e proprio in questi giorni sono in corso incontri informativi per consentire ai genitori di familiarizzare con questo semplice, ma innovativo strumento.

Due, in questo nuovo anno scolastico, i servizi interamente collegati alla card, che funziona come una tessera prepagata ricaricabile: la mensa scolastica e lo scuolabus.

“Siamo la prima città in Italia – spiega l’assessore Moretti – ad aver applicato la card ai servizi mensa e scuola bus, con una notevole semplificazione di tutti i processi collegati. La City Card ci consente, ad esempio, di eliminare una montagna di buoni cartacei, 450 mila in un anno, che dovevano essere contati e ricontati dal personale delle scuole e degli uffici. Ma quanto prima è intenzione di questa amministrazione estenderla a molti altri servizi, da quelli culturali a quelli dello sport e del sociale”.

La City Card sostituisce quindi i titoli di viaggio e i buoni pasto cartacei; l’utilizzo giornaliero dei servizi da parte dello studente viene rilevato dai terminali installati nelle scuole.

Il sistema City Card consente la gestione puntuale di tutte le informazioni relative agli utenti. E’ infatti sufficiente che genitori o alunni ogni mattina avvicinino la card al rilevatore all’ingresso della scuola perché avvenga la  prenotazione del pasto del giorno tramite invio diretto al centro di cottura comunale e l’aggiornamento del credito residuo. A questo proposito, la card consente anche la gestione di diete personalizzate, segnalando la presenza a scuola degli alunni che le hanno richieste.

Evidenti e già ampiamente sperimentati i numerosi vantaggi della ‘City Card’ per le famiglie, gli alunni, il Comune e tutti i protagonisti del mondo della scuola.

Il sistema City Card prevede infatti l’invio automatico ai genitori di sms contenenti le informazioni relative al credito disponibile o l’avviso mensile relativo al conguaglio da versare. Tutte le informazioni relative ai servizi attivati, pagamenti effettuati, credito residuo e presenze alla mensa, possono essere inoltre visualizzate in qualsiasi momento via internet sul sito www.fromci.it. (Per attivare tale servizio servono le credenziali per l’accesso all’apposito portale da chiedere all’ufficio relazioni con il pubblico del Comune o alle circoscrizioni).

Con la nuova City Card gli alunni acquisiscono maggiore indipendenza e sicurezza.

Le direzioni scolastiche possono accedere on line ai dati relativi alle presenze degli alunni e i centri di cottura ricevono ogni giorno in tempo reale il numero effettivo e aggiornato dei pasti da preparare, compresi quelli personalizzati.

Il Comune gestisce in modo automatico la situazione relativa alla presenza e ai pagamenti di ogni singolo alunno.

Estremamente versatile anche la modalità di caricamento della ‘City Card’: il primo versamento va effettuato in una delle filiali della Banca Popolare di Vicenza presenti nel comune di Vicenza, mentre le ricariche successive possono essere fatte anche nelle numerose cartolibrerie e tabaccherie autorizzate presenti in ogni zona della città.

“Per essere ancora più vicina alle famiglie - ha inoltre spiegato il direttore generale della Banca Popolare Samuele Sorato - la banca ha deciso di riservare alcune promozioni speciali a tutti i titolari di ‘City Card’ che accenderanno un conto corrente “Sempre Più Famiglia Light”: il canone gratuito del conto fino al 30 giugno 2010 ed uno sconto del 10% su tutte le ricariche effettuate nel corso dell’anno scolastico”.

Inoltre a tutti i titolari di ‘City Card’ già clienti della Banca, che sottoscriveranno presso gli sportelli BPVi una polizza assicurativa RC Capofamiglia, sarà riconosciuto inoltre uno sconto del 5% su tutte le ricariche effettuate nel corso dell’anno scolastico.

Tutte le informazioni sul funzionamento della card, sui costi del servizio scuolabus e del servizio mensa e sulla localizzazione dei punti di ricarica sono contenute in un pieghevole che verrà distribuito agli utenti nei primi giorni di scuola e sono reperibili anche sul sito www.comune.vicenza.it , seguendo il percorso: argomenti/scuola.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza