Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

19/12/2008

La Messa di Gloria di Giacomo Puccini alla chiesa di San Gaetano

Lunedì 22 dicembre, alle 21, la chiesa di S. Gaetano, in Corso Palladio, ospita l’esecuzione della Messa di Gloria di Giacomo Puccini, proprio nel giorno in cui cade il 150° della nascita del compositore toscano. Il concerto vedrà protagonista il Coro e Orchestra di Vicenza, diretto da Giuliano Fracasso.

La serata, a ingresso libero, è inserita nel programma di "Dolce Natale a Vicenza", promosso dal Comune. 

La Messa di Puccini è pagina attesa con grande interesse, specie se proposta da un musicista come Fracasso, da sempre attento alla produzione sacra dei grandi compositori "lirici" del Sette-Ottocento italiano .

Se, peraltro, Puccini è una delle testate d'angolo della letteratura musicale operistica di tutti i i tempi, non va dimenticato che egli aveva iniziato la sua attività compositiva in ambito religioso e che la Messa   a quattro voci e orchestra   (questo il titolo originale) è in questo campo il primo lavoro considerevole. La prima esecuzione avvenne il 12 luglio 1880, in occasione della festa di San Paolino, santo protettore delle campane, particolarmente venerato nella città toscana, e diede subito al giovane ventiduenne un notevole successo, grazie all'abilità di fondere ispirazioni sacre e variegati riferimenti "profani" che ne fanno un embrione di opera lirica, capace di anticipare chiare suggestioni novecentesche .Solo molti anni dopo, faceva la sua comparsa la prima edizione a stampa della partitura, per i tipi della Mills Music di New York, tuttavia con il titolo di Messa di Gloria . Promotore della pubblicazione e anche di un’importante esecuzione a Chicago, era stato il sacerdote Dante Del Fiorentino, suo amico che, dopo aver esercitato il suo sacerdozio per alcuni anni a Torre del Lago, si era trasferito negli Stati Uniti. Concepita per un vasto organico, comprendente due solisti maschili (baritono e tenore), coro a quattro voci miste e grande orchestra, è considerata il punto culminante dello stile pucciniano nell'ambito della musica sacra; a Vicenza viene proposta in una versione per organico da camera, concepito dall'autore stesso.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza