Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > Area Stampa

26/10/2007

Iniziative Opera Pia Cordellina

Sono state presentate questa mattina nella Sala del Consiglio di Palazzo Trissino, tre iniziative realizzate dall'Opera Pia Cordellina in collaborazione con il Comune di Vicenza e la partecipazione di altri enti. Si tratta dell'istituzione di 12 borse di studio in occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla nascita di Andrea Palladio, della consegna dei contributi "Il futuro che non c'è" per il sostegno allo studio di ragazzi seguiti dai servizi sociali del Comune di Vicenza e della consegna di contributi per un viaggio studio in Inghilterra a studenti meritevoli del Comune di Asiago. Erano presenti l'assessore al bilancio del Comune di Vicenza Marco Zocca e l'assessore agli interventi sociali Patrizia Barbieri, la presidente dell'Opera Pia Cordellina Franca Mattiello, l'assessore provinciale all'edilizia scolastica, commissione espropri e patrimonio Nereo Galvanin, il presidente della Biblioteca Bertoliana Mario Giulianati e un rappresentante del Comune di Asiago. Borse di studio Andrea Palladio Un omaggio al Palladio attraverso un lavoro di ricerca affidato ai giovani: è questo il senso di questo nuovo intervento promosso dall'Opera Pia Cordellina, nell'ambito delle celebrazioni per il quinto centenario dalla nascita di Andrea Palladio che culmineranno nel 2008. L'iniziativa, realizzata con la partecipazione del Comune di Vicenza, della Provincia di Vicenza, della Biblioteca Civica Bertoliana e con il patrocinio della Regione Veneto, prevede l'assegnazione di 12 borse di studio riservate alle scuole superiori statali e paritarie della provincia, per lavori di gruppo, e a singoli studenti, che frequentino le scuole superiori statali e paritarie, sempre del territorio provinciale. "Cogliendo l'importanza della ricorrenza che vedrà la città di Vicenza fortemente coinvolta in una serie di iniziative per la commemorazione della nascita del Palladio - spiega Franca Mattiello, presidente dell'Ente - l'Opera Pia Cordellina, ha deciso di testimoniare la propria presenza secondo la modalità che le è propria, proponendo quindi questo concorso destinato sia agli istituti che ai singoli studenti, per coinvolgerli in un percorso di approfondimento della conoscenza del nostro grande architetto". Il bando prevede tre diverse sezioni: 1- Andrea Palladio nella terra vicentina del `500 2- La società vicentina nelle sue diverse espressioni, durante l'epoca del Palladio 3- La lezione palladiana nel mondo Si potrà partecipare, precisando la sezione da sviluppare: - con un breve saggio, non superiore a 10 mila parole, corredato di materiale fotografico; - con un audiovisivo, di durata non superiore a 15 minuti, accompagnato da una scheda esplicativa; - con un cd rom, di durata non superiore a 15 minuti e completo di scheda. I premi consistono in 1.500 euro riservati alle scuole prime classificate in ognuna delle tre sezioni; 500 euro per i singoli studenti primi classificati nelle tre sezioni, 250 per i secondi e terzi e verranno assegnati a insindacabile giudizio di una commissione tecnica appositamente costituita. Gli elaborati dovranno arrivare, in busta chiusa, con lettera accompagnatoria della scuola, a Opera Pia Cordellina, via Durando 84, 36100 Vicenza, entro il 17 marzo 2008. La cerimonia di premiazione avverrà presumibilmente nel mese di aprile. Tutti gli elaborati rimarranno proprietà dell'Opera Pia. "Il futuro che non c'è" Prosegue anche quest'anno l'iniziativa "Il futuro che non c'è" che l'Opera Pia Cordellina, in stretta collaborazione con l'assessorato ai servizi sociali del Comune di Vicenza, promuove per il sostegno allo studio di ragazzi e ragazze in affido, seguiti dai servizi sociali comunali. Scopo dell'intervento è favorire e aiutare ragazzi con difficoltà familiari, che abbiano ottenuto risultati meritevoli nel loro percorso scolastico e che, una volta compiuta la maggiore età, quando non è più previsto il servizio dell'affido sociale, rischiano di veder compromessa la possibilità di completare il percorso di studio. Grazie a questo progetto l'Opera Pia assegna ai ragazzi che frequentano l'ultimo anno delle scuole superiori la somma di 750 euro, che diventano 1.500, per ogni anno accademico, per i ragazzi che frequentano l'università. Al momento sono tre le studentesse che beneficiano del contributo: due frequentano l'ultimo anno di un istituto superiore, mentre una terza è iscritta all'università. Assistenza scolastica per viaggi di studio La terza iniziativa presentata questa mattina è un progetto di sostegno a viaggi di studio in Inghilterra. Nell'ambito del progetto di "Assistenza scolastica", infatti, l'Opera Pia Cordellina ha stanziato alcune borse di studio, per un ammontare complessivo di 2.800 euro, a favore di studenti che frequentano le scuole superiori di Asiago, per favorire l'apprendimento della lingua inglese. All'iniziativa ha collaborato il Comune di Asiago, gemellato con la cittadina inglese di Totnes, e si è tradotta in un viaggio-studio di un paio di settimane che ha permesso a sette studenti di asiago di compiere un percorso formativo, nel mese di luglio, alla Totnes European School di Totnes.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza