Città di Vicenza

Chi può circolare

"Giornata verde - domenica 17 marzo 2019"

  1. autoveicoli dei corpi e dei servizi di polizia stradale e altri autoveicoli con targa non civile o di copertura (non possono circolare i veicoli utilizzati da cittadini statunitensi anche se muniti di targa civile di copertura in sostituzione di quella AFI);
  2. veicoli con compiti di pronto soccorso, di medici in servizio di reperibilità, di paramedici o tecnici ospedalieri o di case di cura, in servizio di reperibilità, di associazioni che svolgono assistenza sanitaria o sociale (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria);
  3. autobus del servizio pubblico o al servizio di enti, aziende, comunità, scuole e i bus turistici (con autocertificazione se privi di distintivi). Per i bus turistici restano accessibili gli stalli riservati in viale dello Stadio e in viale dell'Ippodromo. Verranno soppressi invece gli stalli in viale Roma per consentire lo svolgimento della StrAVicenza;
  4. taxi e autovetture a noleggio con conducente (con autocertificazione se privi di distintivi);
  5. veicoli degli enti locali, Aim, Svt, ViAcqua, Amcps, Ulss, Arpav, Poste, Enel, istituti di vigilanza e mezzi adibiti al soccorso stradale, al pronto intervento su impianti (acqua, luce, gas, ascensori, caldaie ecc), al trasporto di derrate deperibili, farmaci, quotidiani e periodici alle edicole, nonché quelli adibiti al funzionamento dei servizi pubblici essenziali (compresi i veicoli al servizio dei mezzi d’informazione privata) purché individuabili da scritte e simboli applicati alle fiancate della carrozzeria del mezzo (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria) e i veicoli dei giornalisti in servizio (con autocertificazione);
  6. veicoli al servizio di persone con disabilità (muniti di contrassegno), di persone affette da gravi patologie documentate (con certificazione rilasciata dagli Enti competenti o autocertificazione), di persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse, di chi deve essere sottoposto a terapie, cure indispensabili ed indifferibili, analisi e visite mediche, di persone impegnate nell’assistenza a ricoverati in luoghi di cura, nel proprio domicilio o nei servizi residenziali per autosufficienti e non  (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria);
  7. veicoli per il trasporto dei pasti per mense o comunità (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria);
  8. veicoli adibiti a cerimonie nuziali, funebri o altre cerimonie religiose ed eventuali veicoli al seguito (con autocertificazione o dichiarazione ditta se privi di distintivi o particolari segni di riconoscimento applicati alle fiancate della carrozzeria);
  9. veicoli utilizzati per recarsi alla farmacia di turno nel caso questa si trovasse all'interno dell'area vietata alla circolazione (con autocertificazione o copia della ricetta medica);
  10. i residenti dell'area interessata al blocco che si devono recare all'obitorio dell'ospedale di Vicenza (con autocertificazione);
  11. i residenti dell'area interessata al blocco  che si devono recare alla stazione ferroviaria, alla stazione della Società vicentin atrasporti (Svt), per accompagnare o prelevare passeggeri di treni e autobus (i conducenti e gli eventuali accompagnatori dovranno essere provvisti di autocertificazione o di biglietto e/o abbonamento treni/autobus);
  12. I veicoli al servizio degli organizzatori delle manifestazioni "Giornata verde" e “StrAVicenza”, limitatamente all’allestimento e smontaggio delle strutture (con l’invito, se possibile, ad usare i veicoli prima delle 10 e dopo le 17) con esposizione sul cruscotto di una copia dell'ordinanza vidimata dal direttore del settore Ambiente, energia e tutela del territorio o dal direttore dell'ufficio Sport, anche durante la sosta nei pressi dell’area in cui si svolge la manifestazione;
  13. veicoli di ospiti (o dei loro accompagnatori) di alberghi o case di accoglienza ubicati nella zona interdetta, per il solo percorso di andata e ritorno (con obbligo di esposizione di copia della prenotazione o provvisti di autocertificazione);
  14. veicoli con targa estera e targhe E.E. i cui proprietari conducenti risiedano nel Paese ove il veicolo è immatricolato;
  15. veicoli utilizzati da direttori e giudici di gara per recarsi al luogo della manifestazione, percorrendo gli itinerari strettamente necessari per i relativi spostamenti (con autocertificazione);
  16. veicoli dei sacerdoti e dei ministri di culto per gli adempimenti del proprio ministero (con autocertificazione);
  17. veicoli utilizzati per il trasporto collettivo di almeno 4 persone per accompagnare atleti alle strutture sportive, limitatamente al percorso casa-impianto sportivo e a 90 minuti prima e dopo l'inizio e la fine della gara (con autocertificazione e attestazione degli orari di gara da parte del presidente/legale rappresentante della società sportiva);
  18. veicoli di lavoratori turnisti (es. ore 6-14/14-22), residenti o con sede di lavoro all'interno dell'area vietata alla circolazione, con turno d’inizio o fine orario e/o zone non sufficientemente coperte dal servizio pubblico di linea (con dichiarazione della ditta o provvisti di autocertificazione). L’eccezione in questione non riguarda i lavoratori con orario giornaliero spezzato (mattina e pomeriggio);
  19. i veicoli a trazione esclusivamente elettrica (compresi quindi veicoli ibridi “plug-in” che circolino in modalità elettrica senza l’uso del motore termico; esclusi i veicoli “full ibrid”).

Per altre particolari casistiche il direttore del settore Ambiente, energia e tutela del territorio potrà rilasciare specifiche autorizzazioni attraverso la consegna di copia dell'ordinanza appositamente vidimata con eventuali prescrizioni (ad es. tragitto obbligatorio, orari, ecc.) da esporre sul cruscotto del veicolo.

L'autocertificazione deve essere esposta sul cruscotto in modo ben visibile e deve contenere: gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione e la motivazione del transito. (Fac-simile modello di autocertificazione )

 

Per maggiori informazioni: Ordinanza “Giornata verde - domenica 19 marzo 2019”