Città di Vicenza

Lavori Pubblici Albergo Cittadino 2019 - 2021 POR FESR 2014 - 2020 SISUS dell'Area urbana di Vicenza

Aggiornato al: 31/05/2021

Edifici destinati alle persone senza dimora. Intervento infrastrutturali di manutenzione straordinaria, recupero edilizio compreso l'efficientamento energetico della struttura Albergo Cittadino - Asilo Notturno di viale San Lazzaro a Vicenza destinato alla prima accoglienza delle persone senza dimora

Nell’ambito della Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) dell’Area Urbana di Vicenza del Programma Operativo Regionale FESR 2014 – 2020 del Veneto il Servizio Lavori Pubblici e Manutenzioni ha completato un intervento infrastrutturale che è consistito nella manutenzione straordinaria e recupero edilizio, compreso l’efficientamento energetico, dell’Albergo cittadino – Asilo Notturno di viale San Lazzaro a Vicenza.

L’intervento è stato realizzato avvalendosi del finanziamento POR – Obiettivo “Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione” parte FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014 – 2020 del Veneto, Asse Prioritario 6 Sviluppo Urbano Sostenibile, Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) dell’Area Urbana di Vicenza, Azione 9.5.8“Finanziamento nelle principali aree urbane e nei sistemi urbani di interventi infrastrutturali nell’ambito di progetti mirati per il potenziamento della rete di servizi per il pronto intervento sociale per i senza dimora e per il potenziamento delle strutture abitative e sociosanitarie nell’ambito dei progetti integrati di sostegno alle persone senza dimora nel percorso verso l’autonomia” Intervento 1) Intervento di efficientamento energetico e recupero funzionale dell’Albergo cittadino

Il sostegno finanziario concesso è pari a  429.515,03 €.

Presenza di una logica integrata dell’intervento nel quadro della SISUS

L’intervento è consistito nell’efficientamento energetico e recupero funzionale dell’Albergo cittadino, identificato anche come Asilo Notturno di Viale San Lazzaro, con il potenziamento della struttura di accoglienza e soddisfazione dei bisogni primari delle persone senza dimora di cui all’art. 28 della L.328/2000.

Logica integrata dell’intervento nel quadro della SISUS

L’intervento, attraverso la riqualificazione dell’immobile, ha contribuito al miglioramento della realtà di accoglienza  presente nel territorio finalizzata alla sperimentazione del modello housing first.

In particolare l’intervento si integra con gli altri interventi messi in campo dalla Strategia in quanto i destinatari dell’Albergo cittadino possono/potranno:

- accedere ai nuovi servizi di e-government, in realizzazione grazie alle azioni relative all’agenda digitale, presso il centro P3@ sito a Palazzo Costantini (a 10 minuti a piedi dall’Albergo o a 3 minuti di autobus), in realizzazione entro il 31/12/2022;

- usufruire dei mezzi potenziati e delle linee efficientate grazie alle azioni relative alla mobilità sostenibile; i nuovi mezzi, resi il più possibile accessibili, rinforzano i collegamenti anche a beneficio dell’albergo cittadino servito dalle linee n. 1, 12, e 14.

Coerenza delle operazioni con il POR FESR e con la SISUS

L’operazione è coerente con il POR FESR e con la SISUS dell’Area urbana di Vicenza in quanto, nel contesto dell’OT 9, risponde all’obiettivo specifico POR e SISUS di riduzione della marginalità estrema e interventi di inclusione a favore delle persone senza dimora sperimentando inserimenti abitativi di housing sociale (led e first). L’accoglienza in albergo cittadino rappresenta la “prima tappa” di accoglienza e soddisfazione dei bisogni primari.

La struttura dell’albergo cittadino necessitava di un intervento volto principalmente al miglioramento dell’efficienza energetica e igienico-sanitaria. La riqualificazione energetica contribuisce alla riduzione delle emissioni inquinanti, favorendo la sostenibilità ambientale dell’area.

In particolare, l’intervento realizzato permette di rendere fruibile la struttura da circa 52 persone (capienza gestione ordinaria) fino ad un massimo di 69 persone (con una presenza media di 62/63) durante l’emergenza freddo.

Coerenza con la programmazione e pianificazione di settore

L’intervento si colloca nel Piano Triennale dei Lavori pubblici 2019 – 2021 del Comune di Vicenza.

L’albergo cittadino interessato dall’intervento si colloca nel Comune di Vicenza, che rientra nell’Area urbana di Vicenza, sottoinsieme dei Comuni dell’Azienda ULSS Berica 8 (ex ULSS 6), disciplinata dal c.d. Piano di Zona.

Il contrasto alla marginalità sociale per la promozione dell'inclusione e il contrasto alla povertà e alla discriminazione ha visto negli ultimi anni un particolare interesse direttamente proporzionato all'aggravarsi della crisi del mercato del lavoro.

Nella pianificazione del Piano di Zona, a partire dal 2015, tale tema viene articolato a partire dalle azioni programmate dal sistema integrato socio-sanitario per le aree infanzia e adolescenza, anziani, disabilità, dipendenze, psichiatria. Azioni di inclusione sociale e contrasto alla discriminazione sono state attivate sia dalle singole Amministrazioni Comunali che da accordi specifici tra Comuni anche con la partecipazione di altri partner istituzionali o del privato sociale.

Il contesto istituzionale vede il Comune Capoluogo capofila e responsabile di una serie di accordi e intese con i Comuni partner a partire dalle indicazioni normative nazionali e regionali e dalla attivazione di specifici progetti, di rilievo anche per le persone senza dimora. In particolare:

individuazione nel Comune di Vicenza del capofila per il PON SIA (Sistema di Inclusione Attiva) parte passiva e attiva;

adesione al Reddito di Inclusione Attiva della Regione del Veneto, con il Comune di Vicenza capofila del progetto “Cittadinanze Reincontrate” e l'attivazione nei Comuni partner di azioni coordinate e condivise per la promozione di azioni per il sostegno al reddito e all'inclusione sociale delle fasce economicamente e socialmente più fragili;

Progetto Liberare energie Urbane, azione 17 “Margini di Vita” garantisce la realizzazione dei servizi educativi e di accompagnamento per le persone in condizione di marginalità estrema attraverso la definizione di progetti personalizzati.

Presenza di un target specifico verso aree degradate/fasce della popolazione marginali

L’albergo cittadino si colloca in Viale San Lazzaro: la struttura insiste sulla zona “grigia” particolarmente degradata, nell’asse est-ovest del Comune di Vicenza, limitrofa a 3 Comuni dell’Area urbana (Altavilla, Creazzo, Sovizzo).  L’intervento è destinato alla fascia di popolazione marginale “persone senza dimora”.