Città di Vicenza

Innovation Lab Vicenza

Aggiornato al: 13/04/2021

Lo scopo di Innovation Lab Vicenza consiste nello sviluppare progetti, promuovere ricerca e sviluppo di prodotti e servizi ma, soprattutto, accelerare processi di innovazione tecnologica, organizzativa e strategica per consentire al territorio, agli enti locali e alle società di trasformarsi digitalmente e adattarsi rapidamente ai molteplici cambiamenti della realtà economica, ambientale e sociale.

Le attività vertono attorno ai seguenti ambiti tematici:

  • sicurezza informatica (protezione dati, cyber security, cyber awarness, crittografia);
  • ambiente (climatechange, salvaguardia del territorio, mobilità sostenibile;
  • salute 4.0 (biorobotica, wearable, prevenzione).

Obiettivi

  • Facilitare e coinvolgere direttamente i cittadini di tutte le età verso l'uso delle piattaforme digitali favorendo l'accesso alla comunicazione e all'informazione su internet e sui social per una concreta diffusione dei dati, dei servizi e delle opportunità fornite in internet, dalla pubblica amministrazione e non solo, in merito a svariati settori: il tutto tramite la creazione di spazi e luoghi informatizzati che dovranno diventare punti di aggregazione tra la cittadinanza.
  • Favorire lo smart working (il lavoro agile che tanto è molto utilizzato nel periodo della pandemia) e il coworking (l'integrazione di competenze lavorative diverse tra professionisti), creare e sviluppare delle nuove "app mobile" al servizio degli utenti su vari temi come ambiente, mobilità, patrimonio, salvaguardia del patrimonio, salute e altro e organizzare eventi formativi e seminari specifici aperti a tutti.
  • Sviluppo e promozione degli Open Data, visto che i dati sono ricchezza per le organizzazioni contemporanee e, di riflesso, gli Open Data uno strumento fondamentale per restare competitivi, non perdere opportunità e soprattutto non essere esclusi da certi mercati e dinamiche socioeconomiche in forte evoluzione. L'iniziativa di sviluppo e promozione degli Open Data vuole incentivare la presa di decisioni guidate dall’informazione e dall’analisi dei dati aperti, prevalentemente in aree a forte impatto economico e sociale quali la mobilità e le infrastrutture, la salute, l’ambiente, le industrie creative e la salvaguardia del patrimonio. In tal senso si sfrutterà al massimo le possibilità tecnologiche rese disponibili dal progetto Mydata.
  • Realizzazione di iniziative volte a favorire la coprogettazione di azioni per la social innovation, la contaminazione delle esperienze professionali, favorire nuove imprese sociali e la condivisione di soluzioni innovative ai diversi bisogni sociali del territorio. Si intende promuovere l’inclusione sociale e digitale, migliorando la disponibilità e l’accessibilità alle tecnologie digitali per gruppi vulnerabili e per le microimprese, e facilitando la formazione per le imprese sociali. In questo caso Innovation Lab sarà lo spazio dove poter co-progettare i servizi che verranno sviluppati nell’ambito del progetto MYCITY.

Promotori

Comune di Vicenza (capofila) in aggregazione con i Comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Torri di Quartesolo e Sovizzo, in collaborazione con il DIH – Digital Innovation Hub, realtà di Confartigianato Imprese Vicenza.

Il progetto è finanziato con un contributo di 697.427,64 euro dal Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR 2014 - 2020) del Veneto,  nell'ambito del bando dell'azione 231 volto alla "costituzione di Innovation Lab diretti al consolidamento/sviluppo del network Centri P3@-Palestre Digitali e alla diffusione della cultura degli Open Data.

Partner

ITIS Rossi di Vicenza, l'istituto Ceccato di Montecchio Maggiore e Linux user group Vicenza, oltre ai partner di rete come le università di Padova, Trento e Cà Foscari, e centri di ricerca quali il Competence Center Arte 4.0 Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems, Fondazione Kessler, Miriade srl, Fab Lab Dueville e l'Anap (associazione nazionale pensionati).

Durata

Il progetto, che ha ottenuto un punteggio molto elevato risultando il secondo in tutto il Veneto tra i 14 presentati, di cui 10 finanziati, sarà valido per il biennio 2020-2022 (fino al 22 maggio 2022).

Target di riferimento

I principali target di riferimento sono individui a rischio digital divide ovvero anziani, disabili, cittadini in condizioni svantaggiose.

Attività

L’identificazione e raccolta dei bisogni espressi dal territorio, riguardanti la trasformazione digitale, avvien in primo luogo ricorrendo a metodi scientifici oggettivi che consentano di avere una mappatura del livello di digitalizzazione degli utenti e un’idea attendibile dei fabbisogni reali.

All'interno del progetto sono previsti 21 eventi formativi e 13 seminari aperti a tutti i cittadini.

Si troverà un buon equilibrio fra l’esigenza di rendere l’Innovation Lab e le palestre digitali luoghi concretamente fruibili dai cittadini delle fasce più deboli, e di essere al contempo luoghi in grado di creare engagement verso imprese, enti ed utenti già proiettati al mondo delle nuove tecnologie, permettendo così una coprogettazione di processi di innovazione tecnologica inclusiva e di livello. Verranno in primo luogo, all’interno delle palestre digitali, sottoposti a sondaggi online e questionari scritti sui temi oggetto delle iniziative proposte e i risultati permetteranno di far emergere le prime indicazioni sui bisogni formativi e informativi degli utenti dell’Innovation Lab e delle Palestre Digitali.

Palestre digitali

Formazione nelle scuole

Open Call

Datalab