Città di Vicenza

Buoni cancelleria Covid-19

Aggiornato al: 07/04/2021

Il Comune di Vicenza ha attivato una nuova azione a sostegno delle famiglie in difficoltà per l’emergenza Covid-19. 

La misura è rivolta a famiglie residenti nel Comune di Vicenza con figli iscritti, nell’anno scolastico 2020/2021, alla scuola primaria e secondaria di primo grado e che a causa della pandemia da Covid-19 stanno attraversando un momento di difficoltà economica.

Grazie ai buoni cancelleria Covid-19 le famiglie in difficoltà potranno acquistare quaderni, penne, evidenziatori, astucci e tutti gli altri materiali utili per lo svolgimento dell’attività scolastica.

I buoni cancelleria, il cui valore andrà dai 50 ai 100 euro, vengono caricati nella tessera sanitaria dei richiedenti ritenuti idonei e sono utilizzabili nelle cartolibrerie e negozi aderenti all'iniziativa.

Le famiglie interessate possono fare domanda del beneficio a partire da giovedì 8 aprile fino a venerdì 30 aprile 2021.

Nello stesso periodo di tempo gli esercizi commerciali interessati possono comunicare la propria disponibilità per essere inseriti nell’elenco cartolibrerie e negozi aderenti all’iniziativa.

Requisti beneficiari

Posso presentare domanda le famiglie residenti nel Comune di Vicenza che:

  • hanno figli minori iscritti, nell’anno scolastico 2020/21, presso una scuola primaria o secondaria di primo grado statale, paritaria o legalmente riconosciuta;
  • hanno subito un peggioramento della propria condizione di vita a seguito degli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus Covid-19;
  • dispongono di depositi bancari, postali o risparmi non superiori a 5 mila euro, facendo riferimento al quindicesimo giorno antecedente la presentazione della domanda, somma sopra la quale non sarà possibile richiedere il “buono cancelleria”.

Quantificazione del "buono cancelleria"

  • 50 euro per frequentanti il primo ciclo della scuola primaria (1^, 2^ e 3^ classe della scuola primaria);
  • 80 euro per frequentanti il secondo ciclo della scuola primaria (4^ e 5^ classe della scuola primaria);
  • 100 euro per frequentanti la scuola secondaria di 1° grado.

Caratteristiche "buoni cancelleria"

Il “buono cancelleria”:

  • è utilizzabile per qualsiasi importo nei limiti della somma complessiva ricevuta;
  • è caricato nella tessera sanitaria del richiedente;
  • è utilizzabile solo presso gli esercizi aderenti all’iniziativa;
  • è personale, non trasferibile, né cedibile a terzi, non convertibile in denaro contante;
  • può essere utilizzato per l’acquisto di materiali d’uso necessari per lo svolgimento delle attività scolastiche, quali ad esempio, quaderni di vario formato, penne, matite, colori, evidenziatori, articoli per l’educazione artistica, cartelline, gomme da cancellare, righelli, squadre, goniometri, compassi, astucci, ecc.. Sono esclusi prodotti ed articoli non destinati all’uso sopraindicato (es. giocattoli, oggettistica varia, libri, ecc.).

Può essere presentata una sola domanda per famiglia anche con più minori aventi diritto al contributo. Nella richiesta è possibile richiedere un buono per ogni minore avente diritto.

Dove utilizzare i buoni spesa

I buoni cancelleria saranno caricati sulla tessera sanitaria del richiedente e potranno esssere utilizzati nelle cartolibrerie e nei negozi aderenti all’iniziativa. 

Come fare

Per chiedere il beneficio il cittadino, dall'8 al 30 aprile, dovrà:

  1. scaricare il modulo per la domanda cittadini;
  2. compilare la domanda con tutti i dati richiesti;
  3. inviare il modulo della domanda compilato all'indirizzo email uffistruzione@comune.vicenza.it, unitamente a copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore;

Le domande presentate saranno prese in carico dal servizio Istruzione per le verifiche istruttorie.

La domanda di accesso al beneficio può essere presentata da uno solo dei componenti il nucleo familiare, pena l’esclusione.

Per accedere al contributo si dovrà indicare nella domanda il numero di lavoratori disoccupati, in cassa integrazione, con riduzione stipendio, con partita Iva attiva con riduzione o sospensione del fatturato, atipici con riduzione o sospensione delle attività a causa dell’emergenza Covid-19.

Criteri di priorità

Nell’assegnazione del “buono cancelleria” si terrà conto dell’ordine di presentazione della domanda, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Le domande presentate saranno prese in carico dal servizio Istruzione per le verifiche istruttorie.

Modalità di erogazione del buono cancelleria

A seguito dell’istruttoria il richiedente riceverà una email che comunicherà l’importo del "buono cancelleria" attribuito, oppure il rigetto della domanda per mancanza di requisiti. In caso di rigetto, il richiedente può richiedere le motivazioni inviando un'email a uffistruzione@comune.vicenza.it.

Modalità di utilizzo

I buoni saranno erogati sotto forma di credito collegato al codice fiscale del richiedente. Il possessore del "buono cancelleria" si recherà presso un esercizio commerciale aderente all’iniziativa e potrà pagare i materiali scelti tra quelli consentiti, esibendo la propria tessera sanitaria o fornendo il proprio codice fiscale, senza che venga operata alcuna riduzione per spese di commissioni o di qualsiasi altra natura.

Si precisa che a fronte di una spesa di importo superiore rispetto al buono assegnato, la differenza resta a carico dell’acquirente.

Nel caso di acquisto di beni non coperti dal buono sarà necessario richiedere due differenti scontrini.

Controlli istruttori

Le condizioni richieste dovranno essere autocertificate e saranno oggetto di controllo da parte dell’Amministrazione comunale. Le verifiche istruttorie saranno prioritariamente finalizzate ad accertare la residenza del nucleo e la sua composizione. In fase istruttoria, prima dell’erogazione dei "buoni cancelleria", il servizio Istruzione potrà richiedere la presentazione degli estratti conto bancari e postali dei componenti il nucleo familiare riferiti al quindicesimo giorno antecedente la presentazione della domanda. La mancata presentazione comporta l’esclusione dal beneficio.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di disporre gli opportuni controlli in ordine alle dichiarazioni rese dagli interessati, procedendo, laddove fosse accertata una dichiarazione falsa o mendace, alla conseguente denuncia ai sensi della normativa vigente, anche avvalendosi dell’ausilio della Guardia di Finanza.

Esercizi commerciali: procedura di accreditamento 

Gli esercenti del settore interessati, operanti nel territorio del Comune di Vicenza e con i requisiti riportati nell'avviso, a patire dall'8 aprile e fino al 30 aprile 2021 possono inviare  la propria manifestazione di disponibilità ad accettare i "Buoni cancelleria", compilado l'apposito modulo, per l’acquisto di materiali d’uso necessari per lo svolgimento delle attività scolastiche, che saranno rilasciati dal servizio Istruzione del Comune ad alunni residenti a Vicenza iscritti alla scuola primaria o secondaria di primo grado e in possesso dei requisiti previsti.

Per informazioni

Servizio Istruzione, sport, partecipazione
Email: uffistruzione@comune.vicenza.it

Normativa

Decreto legge 34 del 19 maggio 2020 (c.d. rilancio) che ha previsto l'istituzione di un fondo, nello stato di previsione del Ministero dell'Interno 154 del 23 novembre 2020 recante "Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19" 

Modulistica e documenti