Città di Vicenza

LE IMMAGINI DELLA PAURA

Data di inserimento: 01/07/2019 16:06:11.921933

Area prevalente: Arte/Storia/Cultura del territorio

Promotore

ANNALISA TESSAROLO

Referente: Annalisa Tessarolo

Indirizzo: Contrà Cesare Battisti , 41 - 36100 Vicenza (VI)

Telefono: 3487746614

Email: info@annalisatessarolo.com

Codice fiscale: TSSNLS58P58A471N

Presentazione

Laureata in storia dell'arte, ha esperienza come ricercatore universitario in materia di iconologia e come designer nel mondo della moda. Numerose collaborazioni con gallerie d'arte e fotografia. Con i bambini della scuola primaria conduce da anni laboratori sui linguaggi dell'arte (in particolare contemporanea) , di cui è disponibile documentazione video.

Finalità

Il progetto mira a rendere il bambino consapevole dei meccanismi utilizzati nelle arti visive per suscitare il sentimento della paura nelle sue diverse declinazioni e a prevenire almeno gli effetti più negativi dell'abuso di questo tipo di immagini nei programmi on line più seguiti dai ragazzi, spesso all'insaputa dei genitori.

Obiettivi

L'analisi del linguaggio delle immagini che suscitano le diverse sfumature della paura (inquietudine, sospetto, terrore etc.) e la relativa attività pratica , non soggetta a giudizio o voto, aiuta i bambini ad acquisire lucidità sulle loro paure personali, a padroneggiare gli strumenti per esprimerle, e si rivela pertanto un utile strumento per affiancare l'insegnante nella conoscenza di questo delicato aspetto della psicologia dell'alunno , in particolare nei casi più problematici.

Attività

Le immagini della paura

Il laboratorio consiste nell'analisi formale di opere d'arte di epoche diverse che vengono commentate dal docente in dialogo con i bambini, stimolati da continue domande, allo scopo di individuare tecniche e "trucchi" all'origine di tanta emozione. Ogni incontro è completato poi da un'attività di disegno in cui ciascuno mette a frutto quanto appreso. Per le classi 4^ e 5^ è prevista inoltre la creazione di un racconto di genere thriller, individuale o collettivo, scritto ed illustrato interamente dai ragazzi.

Tempi di realizzazione

4 incontri di due ore ciascuno , suddivisi in parte teorica e pratica.
Per le classi 4^ e 5^ altri incontri , concordati con l'insegnante curricolare, per la realizzazione del racconto thriller.

Destinatari

  • Scuole primarie

Gratuito: