Città di Vicenza

Libri di testo, fornitura gratuita o semigratuita per scuole secondarie di primo e secondo grado e scuole di formazione professionale accreditate - anno 2021/2022

Aggiornato al: 23/08/2021

Per sostenere l'istruzione dei figli, la Regione Veneto assegna alle famiglie con un determinato reddito con figli iscritti in scuole secondarie di primo e secondo grado o scuole di formazione professionale accreditate dalla Regione Veneto, un contributo economico da utilizzare per l'acquisto di libri di testo e di strumenti didattici alternativi (esclusi i dizionari) indicati dalle istituzioni scolastiche e formative (L. 448/1998 art. 27 e D.G.R. n. 993 del 20/07/2021).

Il contributo è finalizzato alla copertura totale o parziale delle spese per l'acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi indicati dalle istituzioni scolastiche e formative nell'ambito dei programmi di studio da svolgere nelle stesse.

Sono escluse le spese per l’acquisto di dizionari, strumenti musicali, materiale scolastico e dotazioni tecnologiche (cancelleria, calcolatrici, stecche, personal computer, tablet, telefoni cellulari ecc..).

Ai fini dei controlli, la documentazione delle spese sostenute deve essere conservata per cinque anni dalla data di ricevimento del contributo.

Beneficiari

Il contributo è rivolto alle famiglie degli studenti  residenti nella Regione Veneto che frequentano, nell'anno scolastico 2021/2022:

  • istituzioni scolastiche secondarie di I e II grado, statali, paritarie, non paritarie (incluse nell'albo regionale delle scuole non paritarie);
  • istituzioni formative accreditate dalla regione del Veneto che erogano percorsi triennali o i percorsi quadriennali di istruzione e formazione professionale di cui al D.Lgs. 226/2005, compresi i percorsi sperimentali del sistema duale attivitati in attuazione dell'accordo in conferenza Stato-Regioni del 24/09/2015.

che hanno un Isee rilasciato nel 2021 pari a:

  • fascia 1: da 0 euro a 10.632,94 euro, contributo massimo concedibile 200 euro;
  • fascia 2: da 10.632,95 euro a 18.000 euro, contributo massimo concedibile 150 euro.

Il bando è scaricabile sul sito della Regione Veneto.

I Centri di assistenza fiscale (Caf) forniscono assistenza gratuita per il calcolo dell'Isee.

Come fare

La richiesta di contributo si fa esclusivamente via web dal 16 settembre al 22 ottobre 2021 (entro e non oltre le ore 12) accedendo al sito della Regione Veneto buono libri 2021-2022 (link: http://www.regione.veneto.it/istruzione/buonolibriweb), nella parte riservata al RICHIEDENTE e utilizzando la propria identità digitale Spid (sistema pubblico d'identità digitale), Cie (carta d'identità elettronica) o Cns (carta nazionale dei servizi).

Documentazione da trasmettere al Comune dopo la presentazione della domanda

Per convalidare la domanda il richiedente entro e non oltre le ore 12 del 22 ottobre 2021 dovrà inviare al Servizio Istruzione, Sport, Partecipazione - Levà degli Angeli 11, 36100 Vicenza, la seguente documentazione:

  • documento di identità/riconoscimento in corso di validità;
  • titolo di soggiorno valido se cittadino non comunitario;
  • copia della domanda firmata;
  • scontrini fiscali o fatture, elenco dei libri indicati dall'istituzione scolastica;
  • attestazione Isee redditi anno 2020 rilasciata nel 2021.

La documentazione può essere inviata:

Le domande inviate via email, raccomandata e Pec dovranno essere corredate dai documenti come sopra riportati. In un secondo momento l'utente dovrà presentarsi - su richiesta del Servizio Istruzione, Sport, Partecipazione - con la documentazione in originale per un controllo.

Se non si  possiede un computer con un collegamento ad internet ci si può recare:

  • all'ufficio Urp della Regione Veneto a Vicenza su appuntamento telefonico chiamando il numero 0444337985;
  • alle direzioni delle istituzioni scolastiche e formative.

Il procedimento da seguire è lo stesso dei punti sopra citati.

Controlli

Sui dati dichiarati nella domanda e nell'attestazione Isee veranno effettuati controlli a campione; i controlli si ripeteranno anche per i casi dubbi, come previsto dal DPR 445/2000. Se a seguito del controllo viene accetato che le dichiarazioni rese non sono veritiere, l'utente perde il diritto al contributo e potrà essere perseguito penalmente (art. 640 bis e 479 del Codice penale).

Pagamento del contributo

Il contributo sarà pagato dal Comune nell'anno 2022, dopo aver ricevuto dallo Stato, tramite la Regione Veneto, le risorse necessarie. L'importo dello stesso sarà determinato dalla Regione in relazione al numero delle domande validamente presentate e in rapporto proporzionale allo stanziamento disponibile.

Dove e quando

Servizio Istruzione, sport, partecipazione

Avviso

ATTENZIONE: Nell'ambito delle misure predisposte per il contenimento della diffusione del COVID-19 (Coronavirus) non si potrà accedere all'ufficio.

Palazzo del Territorio