Città di Vicenza

Canone unico patrimoniale: occupazione permanente suolo pubblico

Aggiornato al: 26/03/2021

Sono soggette al canone unico patrimoniale (Cup) le occupazioni effettuate nelle strade e loro pertinenze, aree e relativi spazi sovrastanti e sottostanti appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune.
Le aree private soggette a servitù di uso pubblico non sono sottoposte al canone, le relative occupazioni sono in ogni caso subordinate ad autorizzazione.
Sono permanenti le occupazioni di carattere stabile, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi comunque durata non inferiore all'anno.
Il canone è dovuto dal titolare dell'atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico.

Le richieste per il rilascio di concessioni e autorizzazioni vanno presentate al Comune su carta legale, quindi esaminate dai singoli uffici competenti per settore. Esse devono contenere i seguenti elementi di identificazione:

  • dati anagrafici e fiscali del richiedente;
  • luogo e superficie da occupare;
  • periodo dell'occupazione;
  • motivo della richiesta.

Modalità di calcolo e versamenti

Il rilascio della concessione è condizionato al pagamento del canone da effettuarsi solo in forma elettronica PagoPA tramite il portale MyPay.

Per le annualità successive, il pagamento dovrà essere effettuato entro il 31 marzo, con le stesse modalità.
Il canone si determina in base all'effettiva occupazione del suolo espressa in metri quadrati o in metri lineari con arrotondamento all'unità superiore della cifra contenente decimali, a cui si applica la relativa tariffa prevista dal regolamento comunale per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale, differenziata secondo il tipo di occupazione e della zona del territorio comunale in cui detta occupazione è realizzata.

La misura del canone è rivalutata annualmente in base all'indice Istat dei prezzi al consumo rilevati al 31 dicembre dell'anno precedente.

Se il canone dovuto è superiore a 500 euro può essere disposto, su richiesta del concessionario, il pagamento in quattro rate senza interessi, di uguale importo, con scadenza nei mesi di marzo, maggio, luglio e settembre.

In caso di mancato pagamento  anche di una sola rata il concessionario deve provvedere al pagamento di tutto il debito residuo entro 60 giorni dalla scadenza della rata non versata a pena della decadenza della concessione.

L'omesso, parziale e ritardato pagamento del canone alla scadenza stabilita, comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa pari al 30% dell'importo dovuto a titolo di canone, oltre agli interessi nella misura dell'interesse legale maggiorata di 0,25 punti percentuali. Gli interessi sono calcolati con maturazione giornaliera con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili.

Normativa

Il canone unico patrimoniale per le occupazioni di suolo pubblico è disciplinato dal Regolamento comunale per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale approvato con deliberazione del consiglio comunale.

Dove e quando

Ufficio Occupazione suolo permanente

Palazzo degli Uffici

Indirizzo: piazza Biade 26

Telefono: 0444221630 (attivo lunedì, mercoledì e venerdì 8.30 -10, martedì e giovedì dalle 8.30 -12.30)

Email: cosappermanente@comune.vicenza.it

Orario di apertura al pubblico:

  • mercoledì e venerdì  dalle 10 alle 12.30
  • martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18

Servizio appuntamenti online