Città di Vicenza

Buoni spesa Covid - 19

Vai al servizio online

Aggiornato al: 05/05/2020

ATTENZIONE

5/05/2020 - Non è più possibile fare richiesta perchè il fondo statale a sostegno dei buoni spesa è esaurito.

 

A partire dalle ore 9 di lunedì 6 aprile i cittadini residenti nel Comune di Vicenza in difficoltà e con gravi problemi di liquidità causati dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 (Coronavirus) potranno presentare domanda per richiedere i "buoni spesa" per l'acquisto generi alimentari e beni di prima necessità.
I buoni vanno richiesti esclusivamente tramite procedura online e saranno rilasciati agli aventi diritto dagli uffici dei servizi sociali,

Avviso buoni spesa e facsimile modulo autocertificazione

Da giovedì 30 aprile le domande per i buoni spesa Covid-19 possono essere presentate solo telefonicamente rivolgendosi al servizio Vicenza sicura al numero 0444221020, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30 (esclusi giorni festivi).
I buoni saranno erogati alle persone in possesso dei requisiti previsti nei limiti delle risorse disponibili.

Misura del buono spesa

Il valore nominale di ogni singolo buono spesa è fissato di 50 euro (IVA compresa).

I buoni saranno erogati in un’unica soluzione in base al numero dei componenti il nucleo familiare, fino ad un massimo di 300 euro (IVA compresa) per nucleo familiare, secondo la seguente ripartizione:

  • 1-2 componenti: 2 buoni spesa di 50 euro per un valore complessivo di  100 euro;
  • 3-4 componenti: 4 buoni spesa di 50 euro per un valore complessivo di 200 euro;
  • 5 o più componenti: 6 buoni spesa di 50 euro per un valore complessivo di  300 euro;

I buoni spesa:

  • sono cumulabili, sono personali, non trasferibili, né cedibili a terzi, non convertibili in denaro contante;
  • possono essere utilizzati per l’acquisto di alimenti e beni di prima necessità (prodotti essenziali per l’igiene personale e per la pulizia dell’alloggio, prodotti per la prima infanzia: latte, omogeneizzati, pannolini) solo presso gli esercizi aderenti all’iniziativa;
  • non possono essere utilizzati per l’acquisto di altri prodotti non destinati agli usi sopraindicati (es. prodotti di bellezza, vestiario, elettrodomestici, telefoni cellulari, ricariche telefoniche, prodotti di cartoleria, oggettistica, alcolici e superalcolici, tabacchi, ecc.).

Come fare

Requisiti di ammissione

Hanno diritto ai buoni spesa i residenti nel Comune di Vicenza che sono privi di reddito la cui disponibilità economica (entrate recenti e/o giacenza su tutti i conti intestati ai componenti del nucleo familiare o altri strumenti di deposito immediatamente smobilizzabili) riferita al 15° giorno antecedente alla presentazione della domanda, non superi i 1.000 euro per ogni componente maggiorenne della famiglia fino ad un massimo di 5.000 euro – somma sopra la quale non è possibile richiedere il buono spesa (esempio: 2 adulti non devono avere più di 2.000 euro di liquidità; 3 adulti non devono avere più di 3.000 euro di liquidità; 1 adulto non deve avere più di 1.000 euro di liquidità). Nei nuclei familiari con minori la disponibilità economica viene aumentata di 500 euro per ogni minore dal terzo in poi, fino ad un massimo di 5.000 euro – somma sopra la quale non è possibile richiedere il buono spesa (esempio: 2 adulti con 2 minori non devono avere più di 2.000 euro di liquidità; 2 adulti con 3 minori non devono avere più di 2.500 euro di liquidità; 2 adulti con 4 minori non devono avere più di 3.000 euro di liquidità; 3 adulti con 2 minori non devono avere più di 3.000 euro di liquidità; 3 adulti con 3 minori non devono avere più di 3.500,00 di liquidità).

Deve essere inoltre in almeno una delle seguenti condizioni:

  • essere in carico al servizio sociale per situazioni di criticità, fragilità, multiproblematicità;
  • essere un nucleo monogenitoriale privo di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori;
  • appartenere ad un nucleo familiare in cui sono presenti persone con disabilità associate a disagio economico;
  • appartenere ad un nucleo familiare in cui sono presenti situazioni di patologie che determinano una situazione di disagio socio-economico;
  • essere un nucleo familiare percettore di Reddito di cittadinanza (o REI) per un importo non superiore ai valori dei buoni percettibili incrementarti di 100 euro - i buoni spesa saranno erogati solo se il Reddito di Cittadinanza (o REI) è inferiore al valore dei buoni spesa ricevibili, aumentati di 100 euro (esempio: nucleo familiare di 1 o 2 persone non devono avere più di 200 euro di RDC, nucleo familiare di 3 o 4 persone non devono avere più di 300 euro di RDC; nucleo familiare di 5 non devono avere più di 600 euro di RDC);
  • appartenere ad un nucleo familiare beneficiario di Reddito di Inclusione o Reddito di Cittadinanza, per i quali risulta al momento bloccata l’erogazione del beneficio;
  • appartenere ad un nucleo familiare in cui tutti i componenti percettori di reddito si trovano in almeno una delle seguenti condizioni (indicare tutte le fattispecie pertinenti):
      • famiglia in cui il cui titolare dell’attività economica ha richiesto trattamento di sostegno al reddito ai sensi del D.L. 18/2020;
      • famiglia in cui il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L. 18/2020;
      • famiglia in cui il datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore;
      • famiglia in cui il/i lavoratore/i autonomo/i o parasubordinato non ha/hanno fatturato e/o avuto entrate tali da garantire la sussistenza economica sufficiente per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali, per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore autonomo o parasubordinato;
  •  
  • appartenere ad un nucleo familiare in cui nessun membro è percettore di alcun reddito;
  • essere un nucleo familiare che ha accesso al sostegno alimentare (BORSE DELLA SPESA) - la cui fornitura è disciplinata dal Protocollo operativo concordato con i soggetti erogatori del terzo settore - e essere consapevole che nel caso di erogazione dei buoni spesa la fornitura della borsa sarà sospesa per la consegna successiva all’erogazione dei buoni spesa.

La domanda di accesso al beneficio a valere sul Fondo di solidarietà alimentare può essere presentata da uno solo dei componenti del nucleo familiare.

Criteri di priorità

Nell’assegnazione dei buoni spesa sarà data priorità ai soggetti non assegnatari di altre misure di sostegno pubblico (RdC, REI, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, RIA, etc.).

Come richiedere il buono spesa

La domanda di accesso al beneficio a valere sul Fondo di solidarietà alimentare può essere presentata da uno solo dei componenti del nucleo familiare.

Per ottenere i buoni spesa è necessario fare una richiesta online collegandosi al link https://www.comune.vicenza.it/servizi/covid19-buonispesa/ e compilare la domanda con tutti i dati richiesti e inserendo il numero del documento di identità in corso di validità.

Chi non ha un pc con connessione internet può telefonare al servizio Vicenza sicura, che offrirà un aiuto nella compilazione della richiesta, allo 0444221020 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30. In tal caso la domanda sarà compilata dagli operatori sociali a cui il cittadino fornirà tutte le informazioni richieste.

Per entrambe le modalità le domanda saranno prese in carico dai servizi sociali per le verifiche istruttorie.

Consegna del buono spesa

Nel momento della consegna sarà richiesto al richiedente di firmare un modulo dove autocertificherà i requisiti di ammissione.

A seguito dell’istruttoria il richiedente sarà richiamato e verrano comunicate le modalità di consegna che saranno effettuate tramite personale incaricato dal Comune di Vicenza.

Al momento della consegna sarà chiesto al richiedente di firmare il modulo, da lui precompilato o per il tramite dello sportello di Vicenza sicura, e gli saranno consegnati i buoni spesa di cui ha diritto.

I Buoni spesa potranno essere ritirati solo dal richiedente (non sarà ammessa delega) e allo stesso, al momento della consegna, verrà chiesto di firmare la domanda precompilata e di sottoscrivere una dichiarazione. L’addetto alla consegna verificherà l’identità del ricevente tramite l’esibizione del documento di identificazione personale in corso di validità il cui numero è stato inserito in fase di domanda.

Il Comune di Vicenza si riserva la facoltà di disporre gli opportuni controlli in ordine alle dichiarazioni rese dagli interessati, procedendo, laddove fosse accertata una dichiarazione falsa o mendace, alla conseguente denuncia ai sensi della normativa vigente.

Modalità di utilizzo

Il possessore del buono spesa si recherà presso uno degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa e avrà il diritto di pagare i generi da acquistare con il buono spesa emesso dal Comune di Vicenza senza che venga operata alcuna riduzione per spese di commissioni o di qualsiasi natura.
A fronte di una spesa di importo maggiore rispetto al buono/i, la differenza resta a carico dell’acquirente.
I commercianti dovranno ritirare il buono ed annullarlo con timbro e firma dell’esercizio.
L’intervento è una-tantum e sarà erogato fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Mappa degli esercizi commerciali aderenti ai buoni spesa Covid-19


Negozi disponibili ad accettare i buoni spesa

Al link https://www.comune.vicenza.it/albo3/altri.php/250915 è pubblicato l'avviso per i negozi disponibili ad accettare i buoni spesa da 50 euro per le persone in difficoltà.
L'avviso è rivolto agli esercizi commerciali di generi alimentari e di prima necessità che si trovano nel territorio comunale di Vicenza.
Un primo elenco sarà stilato con i nominativi di chi si candida presentando domanda via pec entro le 12 del 3 aprile.
Tutti coloro che aderiranno successivamente saranno inserti nell'elenco quotidianamente aggiornato, oltre che consegnato ai destinatari dei buoni spesa.

Ulteriori informazioni

Servizi Sociali
Sportello Vicenza sicura
Tel. 0444221020 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30)
Email: rei@comune.vicenza.it

 

Modulistica e documenti