Città di Vicenza

Referendum costituzionale per la riduzione dei parlamentari del 29 marzo 2020

Vademecum elettori

Quando si vota

Si vota domenica 29 marzo 2020 dalle 7 alle 23

Per cosa si vota

Si vota per  il seguente quesito: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?».

La riforma prevista dalla legge costituzionale entrerà in vigore se il numero dei voti favorevoli sarà superiore al numero dei voti contrari non essendo necessario il raggiungimento di un quorum, ossia si procede al conteggio dei voti validamente espressi indipendentemente se abbia partecipato o meno alla consultazione la maggioranza degli aventi diritto.

Che cos'è il referendum costituzionale confermativo?

Con il referendum costituzionale confermativo gli elettori decidono se confermare o meno una legge di riforma costituzionale già approvata dal Parlamento, ma senza che sia stata raggiunta la maggioranza qualificata dei due terzi.
L'art.138, 2° comma, della Costituzione, che regola la revisione costituzionale, stabilisce, infatti, che le leggi costituzionali, qualora non siano approvate al secondo passaggio con una maggioranza dei due terzi dei componenti in ciascuna delle due Camere, "sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto di una Camera o 500 mila elettori o cinque consigli regionali".
Nel referendum costituzionale confermativo si prescinde dal quorum, ossia si procede al conteggio dei voti validamente espressi, indipendentemente se abbia partecipato o meno alla consultazione la maggioranza degli aventi diritto, a differenza, pertanto, di quanto avviene nel referendum abrogativo.

Chi può votare

Possono votare tutti i cittadini italiani, maggiorenni alla data di domenica 29 marzo 2020, iscritti alle liste elettorali del Comune.

Come si vota

Per votare l’elettore deve esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento personale (carta d'identità o altro documento di identificazione munito di fotografia, rilasciato da una pubblica amministrazione). Nel caso la tessera elettorale non risulti più utilizzabile per l’esaurimento di tutti gli spazi relativi alla certificazione del voto occorre, prima di presentarsi a votare, richiedere una nuova tessera elettorale. Si ricorda che è possibile utilizzare il sistema di prenotazione on line.
Per maggiori informazioni consultare le schede informative Tessera elettorale e carta identità.

Raccolta candidature per svolgere il ruolo di scrutatore

Gli iscritti all’albo degli scrutatori del Comune di Vicenza che vogliono proporre la propria candidatura per svolgere il ruolo di scrutatore durante il referendum, devono comunicare la propria disponibilità compilando l'apposito form online dal 7 febbraio fino alla mezzanotte di giovedì 27 febbraio 2020.
La commissione elettorale nella nomina degli scrutatori darà precedenza a inoccupati, studenti e persone con reddito non superiore a euro 8 mila euro.

Per la compilazione della dichiarazione di disponibilità è richiesto l'accreditamento a MyId (è sufficiente un riconoscimento di basso livello), il sistema di autenticazione federato della Regione Veneto.

Voto dei cittadini italiani temporaneamente all'estero

Gli elettori vicentini che si trovano temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche, e i loro familiari conviventi, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di votazione, possono esprimere il voto per corrispondenza, nella circoscrizione estero.
Gli interessati devono compilare l’apposito modulo di opzione, attestante il possesso dei requisiti, e inoltrarlo, unitamente alla copia del documento di identità valido,  all'ufficio Elettorale del Comune, entro mercoledì 26 febbraio (tramite posta cartacea, fax, email o PEC).

Voto del cittadini residenti all’estero e iscritti all’AIRE

I cittadini italiani residenti all'esterno e iscritti all'Aire del Comune possono votare all’estero per corrispondenza oppure in Italia.
Per votare all’estero, l’elettore riceverà dall’ufficio consolare di riferimento il plico elettorale con il certificato elettorale, la scheda elettorale e due buste, una affrancata e una bianca.
Per votare in Italia, invece, l'elettore deve far pervenire entro sabato 8 febbraio, la propria richiesta al consolato italiano competente per territorio, utilizzando l'apposito modulo di opzione disponibile anche sul sito del proprio ufficio consolare e del Ministero degli Esteri (www.esteri.it)

Informazioni

Ufficio Elettorale
Palazzo degli Uffici
Indirizzo: piazza Biade 26 (Primo piano)
Telefono: 0444221430 e 0444221432 (attivi da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30)
Fax: 0444221431
Email: uffelettorale@comune.vicenza.it
PEC: vicenza@cert.comune.vicenza.it

Orario di apertura al pubblico:

  • lunedì, martedì, giovedì e venerdì: dalle 8.30 alle 12.30, accesso senza prenotazione
  • mercoledì dalle 10 alle 14, solo su appuntamento da prenotare online
  • martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18, solo su appuntamento da prenotare online

Prenotazioni appuntamenti online

Aperture straordinarie in occasione del referendum costituzionale per la riduzione del numero dei parlamentari del 29 marzo 2020

  • venerdì 27 e sabato 28 marzo dalle 8.30 alle 18
  • domenica 29 marzo dalle 8 alle 23

Apertura straordinaria dell'ufficio anagrafe (solo per rilascio/rinnovo della carta d'identità)

Sabato 28 e domenica 29 marzo 2020 dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18