Città di Vicenza

15/10/2020

XIV Giornata europea contro la tratta, a Vicenza operativo da 4 anni il progetto N.A.Ve.

Contro ogni forma di sfruttamento. Il vicesindaco Matteo Tosetto: "Ringrazio gli operatori per il loro lavoro; esporremo uno striscione di sensibilizzazione"

Condividi su:

È un costante lavoro diretto fatto di contatti e di colloqui quello che viene effettuato nel territorio cittadino dagli operatori della cooperativa Equality Onlus, braccio operativo del progetto regionale N.A.Ve di cui il Comune di Vicenza è tra i principali partner.

Il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Matteo Tosetto ha voluto ringraziarli ufficialmente.

"È giusto farlo – dichiara Tosetto – in occasione della XIV Giornata europea contro la tratta degli esseri umani che si celebra il 18 ottobre per volere della Commissione Europea. Vuole essere un momento di sensibilizzazione su un crimine tanto odioso quanto difficile da intercettare perché, pur interessando quasi un milione di persone nel continente europeo, rappresenta per le organizzazioni criminali transnazionali la seconda fonte di business dopo il narcotraffico. Per sensibilizzare anche i vicentini abbiamo deciso di esporre da domani fino a domenica sulle pareti di Palazzo Trissino uno striscione con la scritta “Vicenza non tratta”, che ricorderà l'odioso sfruttamento".

#liberailtuosogno sarà invece l'hashtag promosso sui social network per promuovere la Giornata europea.

In Europa, per contrastare efficacemente le reti criminali e assicurare la giusta assistenza alle vittime è però fondamentale – fa sapere il Dipartimento per le Pari opportunità in occasione della Giornata europea - la collaborazione di ogni cittadina e di ogni cittadino che possono segnalare tutte le situazioni che possono nascondere una grave violazione dei diritti fondamentali dell’essere umano in modo tale da favorire l’emersione delle persone coinvolte.

Allo stesso modo è di fondamentale importanza il lavoro coordinato tra le diverse agenzie che si occupano di contrastare questi fenomeni (Forze di Polizia, Ispettori del lavoro e operatori sociali e sanitari).

Per questi motivi anche quest’anno i progetti Anti-tratta, il Numero Verde Nazionale in aiuto alle vittime di tratta o grave sfruttamento e il Dipartimento per le Pari Opportunità si sono impegnate nell’organizzazione in numerose città italiane, tra cui Vicenza, di eventi di informazione e sensibilizzazione (seminari, convegni, mostre fotografiche, performance artistiche, flash mob), uniti dal filo comune rappresentato dall’hashtag #liberailtuosogno.

A Vicenza, per contrastare il fenomeno della tratta, è operativo formalmente da 4 anni il progetto N.A.Ve, acronimo di Network Antitratta per il Veneto.

N.A.Ve è un sistema unico e integrato, di cui è capofila il Comune di Venezia, di emersione e assistenza per le vittime di tratta e grave sfruttamento, indipendentemente dallo status giuridico, dall’età, dalla nazionalità, dal genere e dal tipo di sfruttamento.

Oltre allo sfruttamento sessuale le vittime sono infatti spesso assoggettate allo sfruttamento lavorativo, allo sfruttamento delle economie illegali forzate, dell’accattonaggio e coinvolte in matrimoni forzati.

Il progetto prevede per tutte le province del Veneto la presenza di un operatore territoriale dedicato alla tratta che si coordina e collabora con altri enti per azioni di contatto, emersione e identificazione delle vittime e la realizzazione di programmi di assistenza e inclusione sociale. Il metodo impiegato è quello del  lavoro multi-agenzia e multidisciplinare, volto alla tutela dei diritti umani.

Per conto del progetto, la cooperativa Equality effettua azioni di contatto e accompagnamento sanitario delle presunte e potenziali vittime di tratta attraverso l’Unità di Strada a Padova, Vicenza, Treviso e offrendo servizi di accoglienza in strutture residenziali per minori.

Oltre alle attività di contatto, il progetto prevede azioni di valutazione e di identificazione delle potenziali vittime di tratta e grave sfruttamento e la realizzazione dei programmi di assistenza e inclusione sociale. In tal senso, l'equipe del progetto è composta da esperti del fenomeno della tratta con competenze educative, psicologiche, trans-culturali, socio-pedagogiche, di mediazione linguistica e culturale e in diritti umani.

Gli operatori di Equality nell’ambito del progetto N.A.Ve collaborano con i servizi sociali del Comune di Vicenza, con la polizia locale, polizia di stato, carabinieri, ambulatori e servizi sanitari dell’AUlss 8 Berica, ispettorato del lavoro e tutti quei soggetti che potrebbero entrare in contatto con potenziali o presunte vittime di tratta

Informazioni sulla Giornata europea contro la tratta

Nel sito del Numero Verde Nazionale (http://www.osservatoriointerventitratta.it/), nella sua pagina Facebook (https://www.facebook.com/NVAntitratta/) o nella pagina Facebook dedicata alla XIV Giornata Europea contro la Tratta (https://www.facebook.com/GiornataEuropeaControLaTratta/), è possibile visionare tutte le iniziative che si svolgono in ogni città che ha aderito alla campagna di sensibilizzazione.

 

 

 

Audio

Gio02

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Stampa Stampa la pagina Condividi su: