Città di Vicenza

10/06/2024

10 giugno, nuova lapide nel centenario della morte di Matteotti

Celebrazioni anche per la Giornata della Marina e per la prima medaglia d’oro della città

Ricco programma di celebrazioni organizzate dal Comune di Vicenza, questa mattina, in occasione delle ricorrenze legate al 10 giugno.

A mezzogiorno, in piazza Matteotti è stata scoperta la nuova lapide commemorativa che celebra il ricordo di Giacomo Matteotti, in occasione del centenario della morte dello statista assassinato da sicari fascisti il 10 giugno 1924. La lapide, affissa a Palazzo del Territorio, riporta la scritta: “A cento anni dall’assassinio di Giacomo Matteotti, socialista e martire antifascista. La città di Vicenza onora il suo sacrificio e i suoi ideali in difesa della ragione morale della nazione”.

L’evento, organizzato in collaborazione con il Comitato Matteotti 100, ha visto gli interventi di Salvatore Caccamo, Prefetto di Vicenza, del professor Mario Giulianati e di Camilla Ghiotto, componenti del Comitato Matteotti, prima del discorso finale del sindaco Giacomo Possamai e dello scoprimento della lapide.

«Abbiamo voluto mettere questa lapide in piazza Matteotti – ha detto il sindaco Possamai - a cento anni dall’assassinio dell’uomo politico socialista che fu barbaramente ucciso dai sicari del regime fascista. Una lapide che serve a ricordarci ogni giorno il valore dell’impegno civile, della battaglia contro l’oppressione, della battaglia per la libertà. Da oggi Vicenza ha questo ricordo in più, non soltanto per le giovani generazioni, ma anche per tutti i vicentini e per tutti coloro passeranno per piazza Matteotti».

La mattinata di celebrazioni è iniziata alle 9 in piazza dei Signori, con l’alzabandiera e onore ai caduti, evento organizzato dal Comune in collaborazione con l’Associazione nazionale marinai d’Italia, in occasione della Giornata della marina nel 106esimo anniversario dell’azione di Premuda.

Alle 10, per il 176esimo anniversario dell’eroica giornata che meritò alla bandiera della Città di Vicenza la prima medaglia d’oro al valor militare,una cerimonia istituzionale è stata organizzata nel giardino di Villa Guiccioli, a Monte Berico. Alla celebrazione, accompagnata dalla lettura del testo “X giugno 1848 - L’eroica difesa di Vicenza” di Luciano Parolin, da parte degli studenti del liceo Quadri, è seguita la visita al Museo del Risorgimento e della Resistenza. Per l’occasione museo e parco storico sono rimasti aperti in via straordinaria per l’intera giornata, con ingresso libero.

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.