Città di Vicenza

16/11/2022

Vicenza solidale, pacchi e buoni spesa per centinaia di famiglie con 70mila euro raccolti

Comune di Vicenza e Csv ancora insieme dopo la pandemia nella Giornata Internazionale del Volontario e per l’Associazione dell’anno 2022

L’avvicinarsi della Giornata internazionale del volontario, che si celebra in tutto il mondo il 5 dicembre, è stata l’occasione, per il Comune di Vicenza e il Centro di servizio per il volontariato, per fare il punto su una collaborazione pluriennale, consolidata in questi ultimi anni durante i quali le due realtà hanno unito le forze per rispondere alle nuove povertà emerse con l’emergenza Covid.
L’assessore alle politiche sociali Marco Zocca questa mattina a palazzo Trissino ha ripercorso l’attività di crowdfunding Vicenza Solidale insieme anumerosi rappresentanti delle associazioni riunite nel Csv di Vicenza di cui sono presidente Mario Palano e direttore generale Maria Rita Dal Molin.
Attraverso l’iniziativa Vicenza Solidale durante il periodo dell’emergenza Covid sono stati raccolti 66.751 euro grazie alla generosità di 262 donatori.
Di questa somma, 58.087 euro sono stati utilizzati per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità e buoni spesa.
Nel dettaglio, con 19.487 euro sono stati acquistati 3000 litri di latte, 2000 chilogrammi di riso, 1000 bottiglie di passata di pomodoro da 700 grammi, 4000 confezioni di legumi da 400 grammi, 2000 confezioni di tonno, 2000 vasetti di marmellata da 250 grammi e 2000 confezioni di biscotti, 600 chilogrammi di zucchero e 600 litri di olio.
Con questi i generi alimentari i volontari hanno confezionato pacchi spesa distribuiti attraverso il centro di smistamento del Comune a circa 300 famiglie indicate dai servizi sociali.
38.600 euro sono stati utilizzati per 772 buoni spesa del valore di 50 euro destinati a 186 famiglie (sono stati distribuiti fino a 200 euro per famiglia) per un totale di 602 persone aiutate (306 adulti e 296 minori).
Sono stati infineacquistati1000 mascherine, 10.000 guanti, 1000 confezioni di gel igienizzante, 1 barriera protettiva per desk informativi, 1 termoscanner, pettorine e tesserini volontari per riconoscimento, 50 visiere e 4 dispenser di gel igienizzante.

“Il nostro Paese – ha commentato l’assessore alle politiche sociali Marco Zocca – è stato colpito da un’emergenza sanitaria, sociale ed economica senza precedenti. La sospensione delle attività economiche a causa dell’emergenza Coronavirus, si è ripercossa in maniera negativa su tutta la popolazione e in particolare ha esposto le famiglie e le persone più fragili ad una situazione di crisi che ancora oggi è presente e alla quale si aggiungono gli effetti della guerra in Ucraina. La collaborazione tra l’assessorato alle politiche sociale del Comune di Vicenza e il Csv ha permesso di rafforzare il volontariato in rete, promuovendo molti progetti e interventi a favore della cittadinanza per l’acquisto di beni di prima necessità e per garantire il dispositivi di protezione individuale per i volontari. Questa iniziativa ha permesso di dare un contributo concreto alle famiglie della nostra comunità che hanno vissuto una situazione di disagio e difficoltà”.

Questo prezioso lavoro messo in opera da moltissimi volontari, il 5 dicembre troverà un riconoscimento ufficiale nella Giornata Internazionale del Volontario International Volounteer Day promossa dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, quando l’assessore Marco Zocca e i rappresentanti delle associazioni del Csv si incontreranno per fare il punto della situazione alla luce dei cambiamenti che la pandemia ha imposto all’attività del volontariato sociale.
Il Csv di Vicenza e l’assessorato alle politiche sociali saranno inoltre protagonisti delle premiazioni che, durante la serata concerto del 7 dicembre alle 20.30 al Teatro Comunale di Vicenza, vedranno annunciate sul palco le due associazioni più votate dai volontari e dai cittadini per il concorso “Volontari… Facciamo la Differenza!”.

Una cerimonia speciale per il grande mondo del volontariato di Vicenza e provincia a cui si può ancora contribuire segnalando, fino al 18 novembre, un’associazione che abbia svolto un significativo intervento a favore della comunità, utilizzando il form di votazione su sito www.csv-vicenza.org.
Le premiazioni saranno impreziosite dalla musica di tantissimi artisti vicentini vicini al Csv di Vicenza e al volontariato, a cominciare da Luca Bassanese, Roberto Balbo, i Blonde Brothers, Bruno Conte, Vivian Grillo insieme a Davide Peron, Tobia Lanaro, Leiner Riflessi, Giancarlo Rasotto, Thierry Di Vietri ed Elena Zotti. Media partner TVA Vicenza, Telechiara, Il Giornale di Vicenza, La Voce dei Berici, La Difesa del Popolo, Radio Vicenza, Radio Birikina e Radio Bellla e Monella e la nuova web radio del Csv di Vicenza Csv Positive Radio.

“Quest’anno è un anno speciale – hanno aggiunto Mario Palano e Maria Rita Dal Molin, presidente e direttore del Csv di Vicenza – per i nostri 25 anni abbiamo voluto organizzare tanti momenti di incontro tra e con i volontari: i concerti realizzati a primavera, la 22a edizione di Azioni solidali vicentine ampliata a due giornate insieme, il 7 dicembre il concerto con gli artisti vicentini al Teatro Comunale, le premiazioni delle associazioni dell’anno e concluderemo a dicembre con il Villaggio del Natale del Dono e il tour in tutta la provincia. Sono i nostri regali ai volontari, sono le occasioni in cui ci facciamo portavoce del grazie di tutta la comunità, perché i volontari, sempre di più, sono figure essenziali, competenti, formate e dedite, che donano il proprio impegno dove emergono bisogni e necessità, supplendo prontamente, spesso, dove le istituzioni non riescono ad arrivare. Ringraziamo, in special modo, il Comune di Vicenza per la fiducia che ci dà in ogni nostra iniziativa, per l’appoggio e per aver confermato altri 9 anni di convenzione per la nostra sede in contra’ Mure San Rocco 37A, una sede che vogliamo sia davvero un punto di riferimento per l’accoglienza e il supporto alle associazioni”.

Il Csv di Vicenza, nato il 27 febbraio 1997, sulla spinta di sei associazioni è oggi una realtà che unisce 391 associazioni di volontariato (odv) e 478 associazioni di promozione sociale (aps). Nel mezzo un percorso articolato, che ha portato a tessere una rete sempre più fitta di sinergie, fatta di ricerca, sperimentazione, tanta formazione e la volontà di esserci, di dare risposte là dove ci sono bisogni, a porre le basi di un volontariato sempre più diffuso.

Audio

Mer01

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.