Città di Vicenza

14/09/2018

Più controlli a Campo Marzo: a breve un tavolo in Prefettura

Campo Marzo

Incontro positivo questa mattina in Prefettura a Vicenza, dove si è riunito il Comitato di sicurezza in vista della Fiera dell’Oro e dove il sindaco di Vicenza Francesco Rucco, come anticipato nei giorni scorsi, ha portato il tema della sicurezza a Campo Marzo.

“Abbiamo concordato -spiega Rucco- sulla necessità di un’azione coordinata. A Campo Marzo sono operative varie forze dell’ordine e mai è mancata la sinergia per l’obiettivo comune che è garantire la sicurezza di un luogo che deve tornare ad essere vissuto e frequentato dai vicentini con serenità.”

A breve il prefetto convocherà un tavolo specifico sul tema. “Ci confronteremo -afferma il sindaco-e valuteremo assieme come potenziare la nostra presenza sull’area, con una particolare attenzione alla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. Noi da parte nostra, come già annunciato, manterremo il presidio fisso della polizia locale con l’aggiunta di una pattuglia al pomeriggio e garantendo la presenza anche al sabato.”

 

Interventi della polizia locale a Campo Marzo

Nella mattinata di giovedì 13 settembre alle 10.45 la pattuglia della polizia locale in servizio al presidio di Campo Marzo ha effettuato un controllo su una persona di nazionalità nigeriana che si trovava all'interno dell'area di sgambettamento dei cani e che alla vista degli agenti aveva manifestato un certo nervosismo tentando di allontanarsi per evitare eventuali controlli. E' stato identificato O.F. di anni 24, cittadino nigeriano senza fissa dimora in Italia, in possesso di 9,85 grammi di marijuana occultata in un pacchetto di sigarette. E' stato quindi fotosegnalato in quanto in possesso di un permesso di soggiorno scaduto ed è stato segnalato alla questura per gli ulteriori accertamenti in merito alla sua permanenza sul territorio nazionale, nonché alla prefettura per il consumo di sostanze stupefacenti che sono state sequestrate.

Nella serata, invece, alle 22.20, gli agenti della polizia locale hanno ricevuto la segnalazione di un cittadino relativamente ad un furto della propria bicicletta del valore di circa 700 euro avvenuto pochi minuti prima in viale Roma. Gli agenti hanno quindi effettuato un sopralluogo all'interno dell'area di Campo Marzo e accertato che un cittadino straniero si trovava in sella ad una bicicletta che corrispondeva nella descrizione di quella sottratta pochi minuti prima. E' stato quindi fermato B.S. di anni 20, originario del Burkina Faso, con regolare soggiorno in Italia, che ha ammesso di essere responsabile del furto della bicicletta. A seguito del controllo effettuato, nello zaino è stato rinvenuto un tronchese per il taglio di catene, 2,20 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e altri strumenti per il consumo dello stupefacente. B.S. è stato quindi accompagnato al comando di contra' Soccorso Soccorsetto per gli ulteriori adempimenti a suo carico. La bicicletta è stata riconsegnata al legittimo proprietario che nel frattempo aveva formalizzato la denuncia di furto, mentre lo straniero è stato denunciato in stato di libertà per il furto aggravato della bicicletta nonché per il porto di strumenti di effrazione. E' stato, inoltre, segnalato alla prefettura quale consumatore di sostanze stupefacenti. Il tronchese è stato sequestrato così come la sostanza stupefacente.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.