Città di Vicenza

09/08/2018

Scuola primaria Prati, in corso i lavori di miglioramento sismico

Fino all'estate 2019 previsti interventi di manutenzione straordinaria all'edilizia scolastica per oltre 1,5 milioni di euro

L'assessore Cicero, al centro, e l'assessore Tolio, a destra

Lavori di miglioramento sismico in corso alla scuola primaria Prati, frequentata da circa 350 iscritti. Iniziati in questi giorni con fine prevista entro ottobre, gli interventi, del valore di 230.700 euro (più iva), afferiscono al primo stralcio (340 mila euro l'importo complessivo), il più corposo, di un progetto che ne prevede due. In questa fase sono dunque interessate le pareti interne del piano terra e del piano primo del blocco est dell'edificio scolastico per una superficie complessiva di circa 2.475 metri quadrati.

Le opere edili consistono nel consolidamento delle murature con l'impiego di un nuovo intonaco armato, partendo dalla completa pulizia dei muri, per procedere poi con la demolizione degli intonaci esistenti, la pulizia e il lavaggio delle pareti. Sarà quindi possibile perforare la muratura esistente per inserire dei connettori trasversali in acciaio, cui applicare una rete elettrosaldata zincata, capace così di tenere unite le due facce della stessa parete. Dopodichè l'intonaco verrà completato con la stesura di malta cementizia, cui seguirà la rasatura a mano e la tinteggiatura delle pareti con idropittura traspirante lavabile.

“È un intervento questo che dà seguito alle indagini sulla vulnerabilità sismica eseguite nel 2016 – ha spiegato l'assessore alle infrastrutture Claudio Cicero, durante il sopralluogo effettuato stamattina alla Prati, assieme alla collega alla formazione Cristina Tolio e alla presenza della vicepreside Adelisa Dal Lago e alla coordinatrice di plesso Patrizia Cerisaro -. Le cronache di tutta Italia, del resto, ci ricordano troppo spesso quanto sia importante garantire ai bambini la sicurezza nelle scuole, dove trascorrono molte ore. E questa, sorta nel 1954 e ampliata nel 1964, è una delle più datate. Certo, non è facile, perchè in genere gli edifici scolastici hanno molti anni, le esigenze sono tante, mentre la coperta è molto corta. Di qui la necessità di verificare quali sono le priorità fra le priorità”.

“Fin dal primo giorno di mandato – ha aggiunto l'assessore Cristina Tolio – mi sono giunti sulla scrivania corposi dossier di richieste di interventi di edilizia scolastica da parte dei dirigenti scolastici. Come ho già annunciato, voglio rendermi conto di persona dello stato di ciascun edificio per filtrare gli interventi davvero necessari. Non sono un tecnico, ma da insegnante di lungo corso so bene che spesso si vivono situazioni di sofferenza. Con il collega Cicero lavoro in tandem, un tandem che funziona molto bene, e alle scuole, con il loro personale, assicuro massima collaborazione per risolvere le situazioni di disagio nell'interesse primario dei bambini”.

La scuola Prati, che negli ultimi anni è stato oggetto di altri interventi di riqualificazione (adeguamento alle normative di sicurezza e sanitarie, eliminazione delle barriere architettoniche, rifacimento dei servizi igienici, efficientamento energetico), è solo una delle scuole comunali in cui sono attualmente in corso interventi di manutenzione straordinaria.

Entro questa estate, infatti, sono previsti interventi per un valore complessivo di quasi 600 mila euro, cui si aggiunge un altro milione di lavori in programma tra la fine di quest'anno e l'estate 2019.

Il primo intervento ad essere stato eseguito ha interessato la scuola materna Malfermoni di contra' della Misericordia, dove, con quasi 16 mila euro, sono stati sostituiti alcuni serramenti, a completamento di un progetto dell'importo complessivo di 55 mila euro completato nel 2017. Sempre alla Malfermoni è inoltre previsto entro la primavera prossima la sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con altri a led per un valore di 61 mila euro.

È invece in fase di conclusione alla scuola primaria Tiepolo di via Palemone il rifacimento al piano primo del blocco servizi igienici, costituito da cinque wc più uno per persone disabili e un ripostiglio, compresa la messa a norma degli impianti elettrico e termosanitario, per un importo complessivo di 65 mila euro. Qui, nell'estate 2019, con altri 63 mila euro, verrà eseguito un identico intervento anche al secondo piano.

Devono ancora iniziare, inoltre, ma sono in programma entro l'estate, lavori di miglioramento sismico anche alla scuola primaria Da Feltre di contra' Burci, per un importo complessivo di 162.600 euro, necessari per il consolidamento delle pareti dei tre lati che si affacciano sul cortile interno.

Entro fine anno è poi previsto il completamento della riqualificazione della copertura della scuola secondaria Bortolan di via Piovene per 162.600 euro (secondo stralcio), la riqualificazione energetica con nuovi punti luce a led alla scuola secondaria Maffei di contra' santa Caterina per 152 mila euro, nonché alla scuola secondaria Scamozzi di via Einaudi per altri 101.500 euro.

In primavera prossima invece verrà fatta la riqualificazione energetica con nuovi punti luce a led alla scuola materna Saviabona di via Porto Godi per 40.600 euro e alla scuola secondaria di primo grado Muttoni di via Massaria per altri 101.500 euro; e la sostituzione dei serramenti alla scuola materna Sant'Agostino di viale sant'Agostino per altri 51 mila euro.

Infine, oltre agli interventi già citati, nel corso dell'estate 2019 sono previsti alla scuola primaria Pertini di via Einaudi i lavori di riqualificazione del blocco servizi igienici, costituito da cinque wc più uno per persone disabili e un ripostiglio, al piano terra e al piano primo, con messa a norma degli impianti elettrico e termosanitario, per un importo complessivo di 123.500 euro; e interventi di miglioramento sismico, assieme a opere di risanamento e di completamento strutturale, alla scuola primaria Giovanni XXIII di via Faccio per un costo complessivo di 56.240 euro.

Completano il piano degli interventi di manutenzione straordinaria le indagini diagnostiche sulla vulnerabilità sismica che verranno eseguite nel corso del prossimo autunno alle scuole dell'infanzia Giuliari (via Goito), San Rocco (contra' Mure san Rocco) e Piarda (contra' della Piarda), alla scuola materna Piccoli (strada di Bertesina) e alle scuole primarie De Amicis (viale Fiume) e Pajello (strada di Polegge), per complessivi 37.500 euro divisi in lotti progetti.

 

Documenti allegati

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.