Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

ViviVicenza

Tempo libero, cultura e turismo

Metodi e analisi PM10

Metodi e tempi di misura delle concentrazioni della frazione delle particelle sospese PM10 determinazioni analitiche riferite alla presenza di benzo(a)pirene e metalli nel PM10

Riferimento normativo: D.M. 25 novembre 1994

Sono attivate tre stazioni con prelevatori sequenziali di PM10:

  • Vicenza, Via Spalato 16;
  • Vicenza, Quartiere Italia (centralina fissa);
  • Schio, Mezzo mobile ARPAV.

I prelievi sono iniziati in data 31 gennaio 2002: sono stati posizionati 7 filtri in ogni prelevatore; il prelievo è effettuato sulle 24 ore a partire dalle ore 00:01 di ogni giorno in sequenza; il primo ritiro programmato dei primi 6 filtri verrà effettuato giovedì 7 febbraio 2002.

Determinazioni gravimetriche

La prima pesata dei filtri, successiva al prelievo, è effettuata dopo il "ricondizionamento" dei filtri stessi per un tempo di 24 ore; la conferma del dato può essere effettuata con altre 4 pesate successive a quattro "ricondizionamenti" di 24 ore cadauno.

Ritiro parziale dei filtri

È possibile un ritiro parziale dei filtri prima del completamento del ciclo sequenziale di prelievo programmato; si può ipotizzare, per la stazione di Via Spalato-Vicenza, un ritiro ogni 24 ore (nei giorni lavorativi e relativamente a periodi "critici") e determinazione del valore di PM10 con i tempi tecnici sopra riportati.

Idrocarburi policiclici aromatici (IPA)

Riferimento normativo: D.M. 25 novembre 1994

Determinazioni analitiche

Le determinazioni analitiche riferite alla presenza di benzo(a)pirene saranno effettuate sui filtri utilizzati per il prelievo di PM10.

Frequenza delle determinazioni

L’analisi è riferita ad un intervallo temporale di 15 giorni; è effettuata su 3 filtri (uno ogni 5 giorni) o su 5 filtri (uno ogni 3 giorni); i 3 o 5 filtri sono "riuniti" a formare un unico campione medio e il dato è espresso come valore medio riferito ai 3 o 5 prelievi, significativo per i 15 giorni di rilevazione; le determinazioni, con le frequenze sopra riportate, sono riferite a ciascuna stazione di prelievo.

Metalli nel particolato atmosferico

(Riferimenti normativi: DPCM 28 marzo 1983; Direttiva CE n.96/62/CE del 27 settembre 1996; Direttiva CE n.1999/30/CE del 22 aprile 1999)

La determinazione dei metalli (Piombo), con riferimento alle normative sopra riportate, è da effettuarsi sulle Particelle Sospese Totali.

Si potranno eseguire le determinazioni di metalli relativamente ai prelievi di PM10, tenendo presente che dette PM10 sono una componente delle PTS.

Considerando che: una parte dei filtri PM10 saranno destinati all’analisi degli IPA e quanto previsto nella Direttiva CE n.1999/30/CE (copertura minima unitaria settimanale o copertura settimanale per otto settimane), si potranno effettuare le determinazioni di metalli sui rimanenti filtri "settimanali" riuniti a formare un campione medio.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza