Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > ViviVicenza

25/02/2012

XXII giornata internazionale della guida turistica.

Il 25 febbraio visite guidate gratuite al quartiere scaligero, da Porta Nova alla chiesa dei Carmini.

Le mura medievali, la ruota degli esposti, l’unica chiesa firmata Palladio della città e le tracce dell’alluvione del 2010. La giornata internazionale della guida turistica tocca anche quest’anno la città di Vicenza. La scelta per l’edizione 2012 è caduta sul quartiere scaligero, quell’angolo di città che ha preso forma nel corso del Trecento a nordovest della zona di San Lorenzo, tra l’attuale viale Mazzini e Porta Santa Croce.

L’evento è pensato per i turisti, che potranno così scoprire uno scorcio di città che non rientra nei classici itinerari di visita, ma soprattutto per i vicentini, che avranno così la possibilità di soffermarsi con la dovuta attenzione su una zona poco conosciuta ma ricca di fascino.

La giornata mondiale della guida turistica è un evento internazionale ideato dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations), la Federazione internazionale dei professionisti del settore,  giunto ormai alla 22° edizione. Il 21 febbraio di ogni anno, infatti, guide turistiche autorizzate di tutto il mondo offrono visite gratuite a qualche monumento o itinerario delle loro città. A Vicenza si è scelto di spostare l’evento a sabato 25 febbraio, e di proporre una visita alla zona che va da Porta Nova alla chiesa dei Carmini.

Itinerario

Durante il percorso, che partirà dal sagrato della chiesa di San Lorenzo, si incontreranno scorci della Vicenza medievale, con le sue mura e le sue fortezze (la Rocchetta, le mura di viale Mazzini); piccoli gioielli rinascimentali come le chiese di San Rocco (attribuita a Lorenzo da Bologna)  e di Santa Maria Nova (l’unico edificio religioso attribuito a Palladio presente in città); frammenti di una società d’altri tempi come la ruota degli esposti che anticamente era collocata proprio a San Rocco. E poi ancora opere di Francesco Muttoni, Ottone Calderari e Carlo Scarpa, per finire con la chiesa dei Carmini, in cui sono stati raccolti gli altari della quattrocentesca chiesa di San Bartolomeo (oggi distrutta) e a cui sarà dedicata un’attenzione particolare.

Orari visite

Nel corso del pomeriggio sono previste tre visite guidate, con partenza alle 15, alle 16 e alle 17 da Piazza San Lorenzo. La visita è gratuita, ma alla fine dell’itinerario si potrà lasciare un’offerta libera che sarà devoluta alla parrocchia dei Carmini, come piccolo contributo per il restauro degli intonaci danneggiati dall’alluvione del novembre 2010.
Non è necessaria la prenotazione.

L’iniziativa è promossa dal Coordinamento delle guide turistiche autorizzate della provincia di Vicenza in collaborazione con l’assessorato al turismo del Comune di Vicenza.

Per informazioni: tel. 333.5988806.

Per approfondimenti consultare il comunicato stampa.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza