Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > ViviVicenza

25/04/2010

Mostra "Lost and found" di Barbara Barbantini dal 25 aprile al 30 maggio 2010

Alla Casa Cogollo detta del Palladio

I gioielli di design di Barbara Barbantini a Casa Cogollo detta del Palladio. È l'ultima proposta espositiva dell'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza che porta così avanti l’indagine sui materiali e le derive del confine incerto tra arte, design e moda. La mostra dell'artista ligure, intitolata "Lost And Found - Vintage Project", sarà inaugurata sabato 24 aprile alle 18: durante la vernice saranno presenti l'assessore alla cultura Francesca Lazzari, la stessa Barbantini e la curatrice Stefania Portinari. La partecipazione è libera. L'iniziativa è promossa in collaborazione con Regione Veneto, Aim e Gemmo Spa.

A Casa Cogollo sarà esposta la nuova collezione di gioielli di Barbara Barbantini "Lost And Found”, da cui prende il nome la mostra: si tratta di pezzi unici, numerati e composti dalla lavorazione e dall’assemblaggio di bijoux d’epoca, pizzi francesi, cristalli in vetro, objet trouvè, tessuti vintage; sono monili e accessori formati da catene in metallo da cui “fioriscono” petali in seta, vecchi ingranaggi, ex voto, medaglioni con vecchie fotografie recuperati nei banchi di brocantage o nei vecchi bauli, in un poetico e allusivo richiamo alla memoria. La collezione fa parte di un progetto dedicato al vintage, in cui l’uso e l’accostamento dei materiali è l’elemento più importante, secondo quanto caratterizza lo stile del marchio Puella, creato da Barbara Barbantini, di cui saranno in mostra anche alcuni dei principali esemplari delle precedenti collezioni. Per l'esposizione vicentina, inoltre, è stato realizzato un nuovo catalogo della collana “Display. Quaderni di design”. La mostra resterà aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 13  e dalle 15 alle 19. Ingresso libero. Informazioni allo 0444 222122, uffmostre@comune.vicenza.it.

"Lost And Found”, che Barbara Barbantini chiama il “riuso del trovato”, rientra nell'ambito di un'operazione più vasta - "Self-timer Mode" - che consiste nell’invitare artiste provenienti da tutto il mondo e il cui lavoro riveli qualche affinità con l’immaginario di Puella: esse interpretano le sue collezioni indossandone i pezzi e, "autoriprendendosi", realizzano una serie di scatti fotografici che non sono meri servizi di moda ma divengono fotografie intese come opere d’arte autonome, costruendo un immaginario di sogno e poesia. Le collezioni di Puella infatti hanno sempre avuto una particolare attenzione per la ricerca fotografica e per la modalità di mostrarsi al pubblico, facendo sì che arte visiva e moda si confondano al di fuori delle strette logiche di mercato. Considerato dunque che per Barbantini la moda è un gioco di seduzione, dove l’atto del guardare esprime un desiderio, le colleghe coinvolte sono giovani artiste come Louise Robinson, Lucia Holm, Eleanor Hardwick, Amanda Ericsson, (a sua volta designer che realizza abiti vintage rivisitati per il marchio svedese Dreamandawake) ed Elle Moss, una delle protagoniste della prossima collezione autunno-inverno, appena mostrata in uno showroom in via Tortona durante il recente Salone del Mobile di Milano.

Biografia

Barbara Barbantini, emiliana ma savonese d’adozione, si specializza in storia dell’arte contemporanea all’Università di Firenze e, in aggiunta alla sua carriera di artista nel campo delle arti visive dove opera con foto, video e installazioni, dal 1999 comincia a creare i suoi primi bijoux utilizzando materiali d’epoca e object trouvé, poi esposti in mostre; conseguentemente fonda in seguito il marchio Puella. 

Le sue creazioni di gioielli numerati impiegano un poetico e allusivo richiamo alla memoria, agli oggetti modificati dal tempo e fatti rivivere attraverso il riuso creativo. Spesso sono impiegate per servizi di moda su riviste internazionali, ma vengono esposte solo in occasioni speciali, in gallerie di settore, showroom, e durante eventi significativi come il recente Salone del Mobile di Milano.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza