Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

ViviVicenza

Tempo libero, cultura e turismo

Sei in: > ViviVicenza

18/10/2008

Mostra: "Collezione Mutant Canvas #1"

alla Casa del Palladio fino al 30 novembre 2008

La rassegna "Collezione Mutant Canvas #1" di Nicola Artico,  allestita alla casa del Palladio dal 18 ottobreal 30 novembre, è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con Regione Veneto, AIM e Amcps e resterà aperta dal martedì alla domenica, dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19. Informazioni all’Assessorato alla Cultura tel. 0444 222114 – 222101 e-mail: uffmostre@comune.vicenza.it

La collezione Mutant Canvas è un progetto incentrato su una ricerca artistica che vede opere celebri modificate digitalmente attraverso l’interpolazione di personaggi, suoni, parole e immagini. Non si tratta di una semplice trasposizione elettronica di immagini di opere più o meno famose, ma di momenti di creazione, di manipolazione, di selezione, che portano l’opera in un nuovo contesto, sradicata dal suo luogo d’origine. La tela mutante apre a uno scenario di ibridazione culturale. Nicola Artico raffigura i personaggi del proprio tempo mettendo in rilievo le mutazioni culturali delle varie epoche. Egli si avvale della potenzialità espressiva di figure famose, come delle icone che narrano e consentono un’analisi della società odierna in chiave ironica.

La collezione Mutant Canvas # 1 presenta una decina di lavori: moderne macchine sceniche animano le tele mutanti; i ritratti in movimento sono di Andrea Locicero, Daniela Santanchè, Enrico Deaglio, Gad Lerner, Gilda Gelati, Oliviero Toscani, Philippe Daverio, Pia Tuccitto, Piero Chiambretti, Vittorio Feltri, Vittorio Sgarbi .  

A Vicenza viene presentata in anteprima parte della collezione #2 che include alcune opere create appositamente per la città del Palladio . Sono inoltre in lavorazione per la collezione #2 ritratti di Enrico Grezzi, Ezio Greggio, Francesco Bruno, Gabriele Salvatores, Roberto Maroni, Rosario Priore, Tiziana Ferrario.

Nicola Artico inizia la sua carriera nell’ambito del restauro conservativo. Successivamente, diventa direttore artistico di campagne pubblicitarie internazionali, per diverse agenzie pubblicitarie del Nordest. Come musicista suona da sedici anni strumenti tradizionali indiani: le tabla, il tamburo pakwaj e il flauto bansuri.

Nel 2006 tutte le sue esperienze di artista eclettico si fondono nel progetto Tele mutanti . Tra le sue esposizioni e collaborazioni vanno ricordate: Pitti, Firenze (2000); Live performance Galleria Arte Studio, Milano (2001); Elisa, performance a Raiuno (2002); Syda Foundation, New York (2002); Live performance con Dario Cecchini, Firenze (2002); Syda Foundation, Montreux (2003); 13x17 padiglione italia, mostra itinerante (2006); LVII Premio Michetti, Francavilla al Mare (2006), Street Art PAC, Milano (2007), Galleria Blanchaert, Milano (2008).

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza