Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Sei in: > ViviVicenza

29/05/2010

"Vie d'acqua" dal 29 maggio al 6 giugno 2010

Concerti, mostre, convegni, percorsi nel territorio, iniziative per le scuole sull'acqua e la rete idrica vicentina

Torna a Vicenza "Vie d'acqua", la manifestazione dedicata all'acqua e ai fiumi della città, che dal 29 maggio al 6 giugno proporrà percorsi pedonali e ciclabili, navigazione sui fiumi, spettacoli e laboratori per bambini, letture, concerti, mostre e installazioni, incontri e tavole rotonde di livello nazionale: tutti appuntamenti gratuiti e aperti al pubblico.

“Vie d’acqua” è un progetto nato nel 2009 dall'assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, in collaborazione con Acque Vicentine SpA e curato per la parte organizzativa dall'associazione "Meccano 14", che intendeva valorizzare l'acqua come risorsa preziosa per i cittadini e orientare a una riscoperta del valore urbanistico e sociale delle aree fluviali: da questi presupposti ha preso vita la prima edizione della manifestazione, contraddistinta da una più che positiva risposta del pubblico a tutti gli appuntamenti proposti.

L'edizione 2010 - realizzata anche grazie al sostegno di aziende quali Nicoll, MicroScavi, CFP Costruzioni, Svet, New Viedil, V.P.S., AIM e della Fondazione Zoé - pur mantenendo la fortunata formula del 2009, presenta alcune interessanti novità: innanzitutto l'istituzione di un comitato scientifico composto dal noto metereologo e climatologo Luca Mercalli, dall’economista Antonio Massarutto, dall’esperto di metodologie di valutazione ambientale  Gianni Moriani, dal direttore del Centro idrico di Novoledo Lorenzo Altissimo, dal presidente dell’ATO Bacchiglione Giancarlo Corò, dal presidente di Acque Vicentine Angelo Guzzo, dall’assessore provinciale all’ambiente Paolo Pellizzari e dall’assessore alla cultura del Comune di Vicenza Francesca Lazzari. In secondo luogo, le iniziative di "Vie d'acqua 2010" porranno maggiormente l'accento su un aspetto determinante sia del passato che, e soprattutto, del futuro dell’acqua: la rete di fornitura idrica, dalla risorgiva all’acquedotto fino al rubinetto di casa. Per questo motivo l'edizione prende il nome di Acqua underground, ossia il lato nascosto (o "lato B") dell'acqua: esso verrà in qualche modo "scoperto" coniugando informazione ed espressione artistica, cultura, intrattenimento ed approfondimento scientifico. In questo senso sono stati istituiti due convegni e una mostra fotografica per dare ai cittadini maggiore consapevolezza di come funziona il servizio idrico e di quale livello di manutenzione e di tecnologia sia necessario per garantire un’acqua di qualità sulla loro tavola. Il lato nascosto dell’acqua sarà rappresentato anche con una mappa del tutto singolare, che riprodurrà la rete idrica e fognaria di Vicenza nella forma di una (finora sconosciuta) “metropolitana”, riportando per la prima volta la posizione e gli indirizzi delle quasi settanta fontanelle pubbliche presenti in città. La terza grande novità consiste nel coinvolgimento di due Comuni contermini - Arcugnano e Torri di Quartesolo - i quali proporranno alcune iniziative tra cui un percorso cicloturistico sul Lago di Fimon, un'installazione sull'argine del Tesina ad opera degli allievi delle scuole medie di Torri di Quartesolo, una passeggiata guidata nelle risaie.

Il programma è consultabile al sito http://www.meccano14.org/acqua2010_prog2905.php

Info: Assessorato alla cultura tel. 0444 222104 - infocultura@comune.vicenza.it

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza