Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

11/12/2012

New Generation Gospel Crew e i Joy Singers il 16 dicembre al Teatro Comunale

Il Teatro per le feste, potrebbe essere lo slogan delle prossime settimane al Comunale di Vicenza; oltre agli spettacoli delle stagioni di danza, prosa, musica sinfonica e concertistica, il Teatro Comunale di Vicenza propone infatti un calendario di appuntamenti fuori abbonamento, pensati particolarmente per le famiglie in occasione delle festività natalizie.
Primo degli spettacoli fuori abbonamento sarà, Gospel in Vicenza! doppio concerto in programma domenica 16 dicembre alle 17.30 e alle 20.45, realizzato in collaborazione con Pantarhei Events, con il sostegno del Comune di Vicenza, Assessorato alla Cultura; un appuntamento natalizio molto atteso per questo genere musicale amatissimo dal pubblico di tutto il mondo, interpreti due formazioni di riconosciuto valore come i New Generation Gospel Crew e i Joy Singers. Per entrambi i concerti sono disponibili ancora pochi biglietti.
Sul palcoscenico del Comunale si esibiranno alternandosi, due formazioni che propongono due diversi modi di fare gospel, musica e canti di ispirazione religiosa - gospel in inglese significa appunto Vangelo – rigorosamente “made in Veneto”. Il gospel è una 
musica di aggregazione
 che si è sviluppata negli Stati Uniti soprattutto all’interno delle comunità afro-americane a partire dagli anni ’30 e presto fu esportata 
in tutto il mondo grazie 
al suo messaggio universale di pace, amore e libertà e ai suoi ritmi coinvolgenti. Questo particolare genere di inni musicali, in seguito chiamato 'spirituals' e poi ancora 'gospel', pur avendo un legame diretto e vitale con l'Africa e le vicende della schiavitù, può considerarsi a tutti gli effetti parte della musica americana. Nonostante la sua enorme popolarità, le origini dello spiritual restano oscure; di tutte le specie di canti popolari sopravvissuti in America, sicuramente è la più conosciuta; come 'negro spiritual' è entrata nelle chiese e nelle sale da concerto, ha influenzato compositori - da Antonín Dvorak a Virgil Thompson - ed è stata cantata nelle scuole e dai cori in tutto il mondo anglosassone.
Il gospel ha sempre affascinato anche il pubblico europeo per il suo messaggio universale; si tratta infatti di una musica popolare in continua evoluzione, che si misura con i temi sociali, le mode e le diverse tendenze musicali. Numerose sono anche le formazioni di gospel attive in Veneto; tra queste le due che si esibiranno nel Concerto del 16 dicembre.
Il primo è un gruppo gospel di nuova generazione che propone un progetto musicale in cui canto e preghiera si fondono in un’unica travolgente esperienza. Il gruppo vicentino dei New Generation Gospel Crew, nato nel 2009, è composto da 35 coristi e da una band di 4 musicisti che accompagnano dal vivo le esibizioni del coro; è diretto dal maestro Federico Fiorentin; il gruppo è appena rientrato da una significativa esperienza di studio a Londra.
La seconda formazione che si esibirà sul palco del Comunale, i Joy Singers, è un coro gospel di 20 elementi fondato a Venezia nel 1998 dal maestro Andrea d’Alpaos che tuttora lo dirige; il loro repertorio propone un originale viaggio attraverso la musica afro-americana, dallo spiritual al contemporary gospel, passando per il soul, il funky ed il rythm'n'blues. Attualmente lo stile più diffuso di gospel si  definisce proprio contemporary gospel, mentre quelli legati al passato vanno dal traditional al classical fino al rythm'n'blues.
Proprio perché esistono diversi modi di cantare e interpretare questo tipo di musica - la voce del Vangelo - e molti modi di recepire il messaggio, il Concerto si propone di offrire un ampio panorama di stili e generi, tenendo come comune denominatore la qualità musicale, il coinvolgimento e la partecipazione emozionale del pubblico. "Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta"(K. Gibran)
Ma degli altri spettacoli fuori abbonamento, particolarmente adatti alle famiglie, saranno in scena al Teatro Comunale di Vicenza durante le feste. E così il pubblico potrà vedere il balletto classico: il primo in programma è Lo Schiaccianoci - proposto dal Balletto del Sud - domenica 23 dicembre alle 17.00, è realizzato con il sostegno della Provincia di Vicenza, nell’ambito del progetto Rete Eventi Cultura. Qui il coreografo Fredy Franzutti conserva l’impianto originale della narrazione, ma lo declina secondo le linee gotiche del regista Tim Burton; della versione tradizionale restano le musiche di Ciaikovskij, e la vicenda fiabesca con il Natale, i giocattoli, i fiocchi di neve.
Il secondo balletto classico sarà invece Romeo e Giulietta presentato dal New Classical Ballet di Mosca, che aprirà il calendario degli spettacoli 2013 (dopo il Concerto di San Silvestro con l’Orchestra del Teatro Olimpico diretta da Andrea Battistoni), martedì 1 gennaio alle ore 17.00. Un grande classico, sicuramente la più emozionante traduzione non verbale della celebre storia d’amore e di morte dei due giovani innamorati veronesi, resa indimenticabile dalla musica di S. Prokofiev, portata in scena da una giovane compagnia di balletto russo, nata nel 2000 proprio con l’intento di salvaguardare le versioni russe dei capolavori del balletto classico.
I biglietti per gli spettacoli fuori abbonamento sono in vendita alla biglietteria del Teatro Comunale (viale Mazzini 39, Vicenza - tel. 0444.324442 biglietteria@tcvi.it aperta dal martedì al sabato dalle 15.30 alle 18.30, martedì, mercoledì e giovedì anche il mattino dalle 10.30 alle 13.00), sul sito del Teatro Comunale www.tcvi.it, e in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza.

Per conoscere tutto sulle numerose promozioni natalizie, per l’acquisto di biglietti a prezzo ridotto e gli abbonamenti “regalo”, www.tcvi.it


I prezzi dei biglietti: per il concerto natalizio “Gospel in Vicenza!” [16/12] 15,00 euro (intero e ridotto over 60), 10,60 (under 16); per il balletto “Lo Schiaccianoci” [23/12] 15,00 euro (intero), 10,60 euro (ridotto over 60 e under 30); per il balletto “Romeo e Giulietta” [01/01/2013] 35,00 euro (intero), 28,00 euro (over 60), 20,00 euro (under 30).

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza