Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

19/11/2012

“E' tempo di diritti”, percorso di incontri dedicato al tema dei diritti umani

Il 10 dicembre si celebra la “Giornata Mondiale dei Diritti Umani”

E' tempo di diritti” è il percorso di incontri e iniziative dedicato al tema dei diritti umani, che si terrà dal 25 novembre al 10 dicembre, promosso dall'assessorato alla famiglia e alla pace in collaborazione con varie associazioni del territorio e con il supporto della Casa per la Pace.
La scelta dei temi proposti trae ispirazione dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, approvata sessantaquattro anni fa, il 10 dicembre 1948, dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che nel 1950 ha istituito la “Giornata Mondiale dei Diritti Umani” celebrata in tutto il mondo il 10 dicembre di ogni anno.
Il Comune di Vicenza, da sempre impegnato nella promozione di una cultura di pace e di rispetto dei diritti umani come previsto dall'articolo 2 dello Statuto comunale, ha aderito al Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani, che ha tra le sue finalità quella di promuovere l'impegno costante degli Enti Locali e delle Regioni a favore della pace, della solidarietà e della cooperazione internazionale, valorizzandone le iniziative, incoraggiare lo sviluppo di iniziative comuni, e lo scambio di progetti e informazioni.
L'iniziativa è stata presentata oggi a palazzo Trissino dall'assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari e da Matteo Socio, referente per la Casa della Pace.

Abbiamo realizzato un ricco calendario di iniziative per ricordare la Giornata mondiale dei diritti umani che si celebra il 10 dicembre, voluta dall'Onu per ricordare l'approvazione della dichiarazione universale dei diritti umani – spiega l'assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari -. Quest'ultima è stata rafforzata, a livello europeo, dalla “Carta Europea dei diritti umani nella città” che il Comune di Vicenza ha fatto propria con la delibera di consiglio comunale del 30 novembre 2009: il provvedimento, proposto dalla consigliera Cinzia Bottene, è stato votato all'unanimità. Inoltre lo Statuto comunale all'articolo 2 impegna il Comune a promuovere una cultura di pace e di rispetto dei diritti umani, impegno concretizzato nell'adesione al Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani. Il tema dei diritti umani riguarda anche le città, come sottolineato nel preambolo della Carta europea dei diritti, e non solo contesti più ampi come si è abituati a pensare.”

La Casa per la pace si impegna ad educare alla pace e ai diritti – interviene Matteo Socio - oltre che a far conoscere gli strumenti a disposizione per coloro che vengono menomati di qualche diritto.”

Dal 25 novembre al 10 dicembre, dunque, sono una ventina gli appuntamenti previsti che riguardano differenti temi per invitare a riflettere sui diritti umani:il diritto dei popoli alla pace, alla cittadinanza, alla sicurezza della propria persona, alla libertà. Si parlerà di diritti delle persone private della libertà, della donna, delle minoranze e poi del diritto all'acqua, alla salute, alla sicurezza sociale e all'istruzione.

Verranno inoltre allestite due mostre fotografiche aperte durante il periodo di svolgimento degli eventi in programma, nei locali del Polo Giovanile, in contrà Barche 55.

I diritti con gli occhi degli altri” riguarderà il diritto all'istruzione a cura dell'Istituto Palazzolo S. Chiara, mentre una seconda esposizione dal titolo “Barriere ai diritti” sarà dedicata alle barriere architettoniche e curata dall'Associazione Luca Coscioni.

Il percorso è stato aperto il 16 novembre in villa Lattes in via Thaon di Revel 44 dove si terrà un incontro curato dal gruppo vicentino Emergency sul tema delle servitù militari nel vicentino dal titolo “Site Pluto: le guerre cambiano, le vittime no. Quando le guerre partono da casa tua”.

In Italia alcuni aspetti relativi ai diritti umani presentano delle criticità e per questo sottoposte all'attenzione delle organizzazioni internazionali.

Le carceri italiane sono sovraffollate con una limitazione quindi dei diritti delle persone private dalla libertà personale: il 31 ottobre erano 19.890 i detenuti in più rispetto alla capienza regolamentare con un tasso di sovraffollamento del 142,5%. A Vicenza il carcere dovrebbe ospitare 146 detenuti, invece il 13 novembre risultavano ospitate 343 persone corrispondente ad un tasso di sovraffollamento del 235%.

I dati relativi al diritto all'istruzione segnalano che in Italia i giovani tra i 18 e i 24 anni che lasciano la scuola prima di ottenere il diploma di maturità sono circa il 18%; ancora più preoccupante la situazione nella provincia di Vicenza dove il dato relativo alla dispersione scolastica si assesta intorno al 25% (dati Ufficio Scolastico Provinciale 2012).

Il diritto alla sicurezza sociale è minacciato dai dati sull’occupazione, con un tasso di disoccupazione che a livello nazionale che si attesta al 10,8%, e che riguarda il 35,1% dei giovani.

Difficile anche l’attuazione dei diritti dei rifugiati e richiedenti asilo: fra gennaio e marzo 2012 le Commissioni territoriali italiane hanno prodotto 7.090 decisioni in prima istanza di cui 5.365 negative, il 76%.

Inoltre la recente visita del Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, avvenuta nel luglio 2012, ha messo in evidenza l'eccessiva durata dei procedimenti giudiziari, la discriminazione nei confronti dei rom e dei sinti e il respingimento verso la Libia dei migranti intercettati.

 

Programma

Il diritto dei popoli alla paceverrà trattato in sei appuntamenti. Il 28 novembre si potrà scegliere tra due eventi concomitanti: alle 20.15 la Casa per la Pace e l' Associazione 5 presenteranno gli atti del convegno sui corpi civili di pace del 3-5 giugno 2011 nell'appuntamento dal titolo “Corpi civili di pace per la difesa popolare nonviolenta – progettiamo la formazione” (Sala missioni estere in viale Trento 119); alle 20.30 inizierà “Ponti non muri: diario dalla terra santa”, conferenza e videoproiezione del viaggio in Terra Santa a cura di Clan Agesci Vicenza 11 (Parrocchia Cuore immacolato di Maria in via Medici 91).
Il 29 novembre alle 10.30 il Comune di Vicenza e l' Associazione Salaam - Ragazzi dell'Olivo propongono il convegno – tavola rotonda “Giornata Onu di solidarietà con il popolo palestinese” (cinema Odeon in corso Palladio 176).
Il giorno successivo, il 30 novembre, alle 21 il Conservatorio “Arrigo Pedrollo” curerà il concerto “ “Musiche e parole per la Palestina” (Contrà mure San Domenico 33).
Il 4 dicembre alle 20.30 durante l'incontro “Palestina e Israele: la nonviolenza in cammino” verrà presentato il libro “Finestre di resistenza nonviolente in Palestina” a cura di Mir e Pax Christi (Sala missioni estere in viale Trento 119).
Infine il 6 dicembre alle 20.30 Alternativa Nord/Sud per il XXI secolo, Loma Santa, Amici del Mondo e Peace Brigades International-Vicenza proporranno il convegno “Diritti umani, alla terra, all'acqua: movimenti indigeni e contadini in Guatemala, Honduras e Bolivia” (Centro civico ex Circoscrizione 2, via De Nicola 8).

Al diritto alla cittadinanza verrà dedicato “Diritti...con noi”, un itinerario di racconti, teatro e laboratori a cura di Arci Servizio Civile, Arci Ragazzi e Aster 3 Onlus in programma il 25 novembre alle 15 (Cortile Teatro Astra, stradella Barche 5).

Si parlerà di diritto alla sicurezza della propria personadurante il convegno a cura dell'Associazione Ozanam Onlus “Un mondo a misura di bimbo, interventi educativi alla sicurezza e come prevenire gli abusi” del 26 novembre alle 20.30 (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55).
Il 7 novembre alle 20 il convegno “Un sorriso nascerà”, discuterà sulle donne sfigurate dall'acido a cura di Smileagain Onlus Udine (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55).

Il diritto alla libertà sarà trattato il 5 dicembre alle 20.45 durante il convegno sul diritto di autodeterminazione e di scelta “Disposizioni di fine vita. Registro comunale dei testamenti biologici e sala del commiato” a cura di Associazione Luca Coscioni (polo giovanile, sala 1 in contrà Barche 55).

Saranno due gli incontri che si occuperanno dei diritti delle persone private della libertà. A “Il delitto della pena”, conferenza di presentazione del libro a cura di Franco Corleone e Andrea Pugiotto, sarà presente l'autore Franco Corleone - Garante dei diritti delle persone private della libertà di Firenze. L'incontro del 27 novembre alle 17 (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55) è organizzato dal Garante dei diritti delle persone private della libertà del Comune di Vicenza.
L'Istituto Palazzolo Santa Chiara curerà “Al Giordano”, un laboratorio guidato all'interno della Comunità Giordano sul diritto alla dignità delle persone private della libertà personale che si terrà il 29 novembre e 6 dicembre (ore 15.30 1° gruppo - ore 17.00 2° gruppo. L'incontro si terrà all'Istituto Palazzolo S. Chiara in contrà Burci 14).

Il diritto della donna sarà approfondito il 26 novembre alle 17 con il convegno “Per un lavoro dignitoso” (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55) cura della della Uil di Vicenza e l'1 dicembre alle 17 con la conferenza “Pronto? mamma chiama mamma. Una rete di mamme volontarie ti aspetta per accompagnarti nella quotidianità della maternità”, che tratterà il tema del disagio femminile a cura di Associazione Convivium Vicenza Onlus (polo giovanile, sala 2 in contrà Barche 55).

Si parlerà anche di diritto all'acqua con il convegno “Diritto all'acqua bene comune” previsto il 30 novembre alle 20.45 a cura di Equobar, Coordinamento Comitati e Coordinamento Acqua Bene Comune (Equobar, via Medici 91).

Il corpo sorgente di autostima”, laboratorio di biodanza a cura di Centro Gaja in programma il 26, 28, 30 novembre alle 20.30 (polo giovanile, sala 1 in contrà Barche 55) inaugurerà gli appuntamenti sul diritto alla salute. L'1 dicembre alle 9 Avmad Onlus curerà la conferenza “Salute diritto dell'individuo! quale tutela legale per gli anziani con declino cognitivo” (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55).
Così si sente un malato di Alzheimer”, il 2 dicembre alle 16 (piazza dei Signori), è dedicato alla campagna informativa a cura di Associazione Culturale Teatrale la Giostra e Sportello informativo Polo Assistenziale Alzheimer.

Diritto all'invecchiamento attivo” è il convegno sul diritto alla sicurezza sociale a cura di A.D.A. Associazione Diritti Anziani e UILP in programma il 3 dicembre alle 17 (polo giovanile, sala 3 in contrà Barche 55).

Informagiovani Vicenza e Caritas Vicenza cureranno l'incontro del 6 dicembre alle 19 “Diritti strappati”, aperitivo informativo sui diritti delle minoranze(Informagiovani, Levà degli Angeli 7).
Il 3 dicembre alle 20.30 è in programma l'incontro “La questione nomadi a Vicenza”, question time con l’assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari a cura del Primolunedìdelmese (Cooperativa Insieme, via B. Dalla Scola 23).

Infine si parlerà di diritto all'istruzione durante la tavola rotonda del 6 dicembre alle 20 (polo giovanile, sala 1 in contrà Barche 55) “I diritti umani nella scuola. Presentazione della scuola di China Mutheui” a cura di Associazione Native Onlus.
Il programma completo si trova nella sezione eventi del sito del Comune di Vicenza www.comune.vicenza.it.

Per informazioni: Settore servizi sociali e abitativi del Comune di Vicenza, Contrà Mure San Rocco, 34, tel. 0444222531, 0444222580, direzioneservsociali@comune.vicenza.it; Casa per la Pace, tel. 0444327395, fopramolla@comune.vicenza.it, mpittarlin@comune.vicenza.it.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza