Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

11/10/2012

Informagiovani: a pieno ritmo gli sportelli di consulenza e informazione

Assegnati anche gli spazi del Polo giovanile in contrà Barche

Lo sportello Informagiovani di Levà degli Angeli 7 ha ripreso l'attività a pieno regime dopo il cambio di gestione. Dal 4 giugno scorso, infatti, il consorzio Prisma ha sostituito il precedente gestore, Interart, dopo avere vinto il bando di gara predisposto dal Comune.
Il Comune spenderà 70 mila euro per sostenere i servizi di consulenza, orientamento al lavoro e informazione offerti dal consorzio Prisma nella sola sede di Levà degli Angeli. Infatti, a seguito dei tagli agli enti locali (fino allo scorso anno il Comune investiva 190 mila euro annui) il Comune è stato costretto a convogliare i servizi in un'unica sede.
La sede di Levà degli Angeli è gestita complessivamente da 3 addetti che si occupano del contatto con l'utenza e dell'organizzazione dello sportello e dei servizi offerti.
L'Informagiovani ha un sito dedicato completamente rinnovato con la nuova gestione che viene costantemente implementato di informazioni e che si arricchirà di contenuti e servizi: www.informagiovani.vi.it.
Oggi nella sede dell'Informagiovani l'assessore alle politiche giovanili Alessandra Moretti e per il consorzio Prisma Stefano Panella hanno illustrato le attività del servizio.
Nuove idee, orari flessibili e tanto entusiasmo nel promuovere attività di consulenza sono le caratteristiche della nuova gestione del consorzio Prisma – dichaira l'assessore alla politiche giovanili Alessandra Moretti - che si occupa degli spazi dell'Informagiovani in Levà degli Angeli, insieme ad altre realtà associative, dallo scorso giugno, dopo avere vinto lo specifico bando di concorso. E tutto questo avviene con la regia dell'assessorato alle politiche giovanili grazie all'indispensabile supporto dei tre operatori, già all'Informagiovani con il precedente gestore e quindi con un bagaglio di esperienza. Nei primi mesi della gestione Prisma è emerso come gli utenti preferiscano il contatto diretto con gli operatori recandosi personalmente all'Informagiovani: questo significa che la consulenza è di qualità e che i ragazzi riescono qui a trovare risposte competenti. Il nostro obiettivo è quello di indirizzare i giovani della città soprattutto sui temi dell'orientamento allo studio e alla professione. Inoltre gli spazi vengono usati ora in maniera più efficiente considerato che il piano terra viene utilizzato per la consultazione e il piano superiore per le consulenze individuali. Per quanto riguarda l'Informacittà siamo tornati al vecchio nome che contiamo di utilizzare anche per il nuovo formato che dovrebbe essere pronto con il nuovo anno.”
L'obiettivo di Prisma – spiega Stefano Panella del consorzio Prisma - è quello di creare dei collegamenti con il territorio e tutte le azioni che svolgeremo a favore dell'Informagiovani hanno questo obiettivo. Tra le novità della nostra gestione abbiamo l'implementazione degli orari di apertura che ci consente di accogliere il pubblico il sabato mattina e il giovedì sera, quest'ultima dedicata a serate aperte alla trattazione di particolari temi di interesse. Uno dei nostri progetti è quello di implementare il sito web grazie anche al supporto di ViLab. Inoltre ricordo che offriamo un servizio di orientamento scolastico gratuito.”

Dati giugno-agosto 2012
Nella sede di Levà degli Angeli il consorzio Prisma da giugno ad agosto ha registrato 11.049 accessi suddivisi nelle cinque aree principali: Estero e Eurodesk (3811), Lavoro (2677), Formazione (2778), Iniziative (696), Creatività (589). Di questi utenti il 69% si è rivolto di persona agli uffici, mentre il 14% li hanno contattati telefonicamente e il 17% via mail. Sono 1348 coloro che hanno usufruito dei servizi mutimediali come l'accesso alle postazioni internet (32% dell'utenza totale) e il supporto alla compilazione della domanda per il buono mensa (32% dell'utenza totale).
Per quanto riguarda il tempo speso dall'operatore per ciascun utente il 77,7% dei contatti prevede l'erogazione di informazioni veloci, il 17,5% invece richiede consulenze brevi per un tempo inferiore a 15 minuti, mentre per il restante 4,7% sono necessarie consulenze lunghe.
Gli utenti contattano prevalentemente l'Informagiovani nel pomeriggio (58,2%; in mattinata invece il 41,8%).
Le giornate di maggiore afflusso sono il mercoledì pomeriggio e il giovedì mattina.

Servizi offerti
Tra i servizi attivi all'Informagiovani ci sono tre sportelli specialistici. “Muoversi all'estero” offre un supporto per scegliere opportunità di studio, lavoro e tempo libero all'estero il martedì dalle 15.30 alle 18.30 su prenotazione. “Per scegliere il tuo futuro” è invece dedicato a chi ha necessità di avere consulenze di orientamento scolastico e professionale il mercoledì dalle 15.30 alle 18.30. Infine “Volontario giovane” offre indicazioni sulle opportunità esistenti per coloro che desiderano dedicarsi al volontariato.
Un altro servizio offerto è il supporto alla compilazione delle domande dei buoni mensa per la scuola primaria. Inoltre l'Informagiovani produce “Giovani&Lavoro”, settimanale in uscita ogni mercoledì disponibile in formato cartaceo nella sede dell'Informagiovani o scaricabile dal sito www.informagiovani.vi.it.
Mensile è invece la pubblicazione “...aspettando Informacittà”, foglio informativo che raccoglie gli appuntamenti in programma nel mese di riferimento in una forma non ancora definitiva.

Servizi da sviluppare
Numerose sono le proposte che l'Informagiovani vorrebbe realizzare: “CASAfuoriCASA”, bacheca dedicata agli annunci di affittuari ed inquilini che sarà attivata anche nel web; con il progetto “Essere consapevoli” si metterà a disposizione dei giovani esperti in vari settori come il commercialista, l'avvocato o lo psicologo, mentre con “Fare festa!” si potranno avere informazioni sulle modalità per organizzare eventi, un modo questo per incentivare la partecipazione attiva dei giovani. Per concludere con “Scambia tempo”, una banca del tempo dedicata ai giovani, e “Scopri Vicenza”, guida della città “giovane”.

I giovedì dell'Informagiovani”, con incontri dedicati a workshop e laboratori, prenderanno il via in novembre. Sono quattro gli incontri programmati dalle ore 19 alle 21: si parte l'8 novembre con l' “Imprenditoria giovanile” e il supporto del CPV -Servizio nuova impresa. Il 15 novembre i sindacati Cgil, Cisl e uil interverranno sul tema “Giovani e lavoro”, il 22 novembre invece il personale dell'Informagiovani spiegherà come partecipare e organizzare un progetto europeo giovanile nell'ambito del programma europeo “Gioventù in azione”. Infine il 29 novembre una giovane scrittrice vicentina sarà protagonista della serata “Voglio fare lo scrittore!” (Per iscrizioni e informazioni contattare l'Informagiovani)

Orario di apertura
Lo sportello Informagiovani è aperto la mattina il martedì, mercoledì, giovedì e sabato dalle 10 alle 13; il pomeriggio il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30; la sera il giovedì dalle 18.30 alle 21.30.
Per informazioni: 0444222045, info@informagiovani.vi.it; www.informagiovani.vi.it


Polo giovanile in contrà Barche 55
Gli spazi di contrà Barche 55, che con la precedente gestione erano utilizzati dal servizio Informagiovani e quindi dal precedente gestore, Interart, sono stati assegnati attraverso un altro bando scaduto il 28 settembre, con l'obiettivo di rivitalizzare l'area con l'insediamento di associazioni culturali, ricreative, formative, di cooperative e di imprese creative che possano organizzare attività a favore dei giovani.
L'immobile di contrà Barche, su due piani collegati da scala e ascensore, è stato assegnato, in via provvisoria in attesa della conclusione dell'iter procedurale, a La Piccionaia-I Carrara, unico partecipante, che si avvarrà di altre associazioni e cooperative (con Arci Servizio civile e Meccano 14).
L'edificio, su due piani collegati da scala e ascensore, ha al piano superiore tre sale polifunzionali, un ufficio, un locale di deposito e un bagno; al piano inferiore ci sono cinque sale, un corridoio e un bagno attrezzato.
In questi spazi troverà quindi posto il Polo giovanile, come da progetto dell'assessorato ai giovani e all'istruzione che ha avviato un percorso di progettazione partecipata del nuovo centro coinvolgendo i componenti di ViLab e sfociato nel bando in questione.
I vincitori del bando dovranno occuparsi, quindi, non solo di organizzare attività laboratoriali, creative, musicali e artistiche, mettendo a disposizione spazi e aule, ma dovranno anche saper fornire ai giovani strumenti e competenze per il loro futuro attraverso attività di orientamento, secondo un approccio integrato tra i diversi campi di interesse attinenti le nuove generazioni, attivando uno stretto legame con le associazioni che si occupano di giovani e le scuole cittadine.
Tra l'Infomagiovani e la nuova gestione del polo giovanile vi sarà un'ampia sinergia per efficientare i servizi e la qualità dell'offerta in favore dei giovani – spiega Moretti -. Quindi sarà un lavoro in rete."

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza