Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

10/09/2012

15 e 16 settembre: adunata sezionale degli Alpini di Vicenza nel 90° di fondazione

Variati: “Ringraziamoli esponendo il tricolore al loro passaggio”

Vicenza festeggia il 90° di fondazione della sua associazione alpini. Il programma delle celebrazioni dell’adunata sezionale del 15 e 16 settembre è stato presentato questa mattina a Palazzo Trissino dal presidente della sezione A.N.A. di Vicenza Giuseppe Galvanin alla presenza del sindaco Achille Variati.

La sezione di Vicenza, nata il 4 novembre 1922, si è sempre contraddistinta per generosità e dedizione e oggi conta circa 20 mila soci, suddivisi in 136 gruppi, e annovera tra le sue fila 22 squadre di protezione civile, un numeroso gruppo sportivo e una prestigiosa fanfara storica.

Insieme ai valori alpini, la festa per i suoi 90 anni sarà l’occasione per ripercorrere alcuni prestigiosi traguardi: la realizzazione negli anni ’40 della chiesetta dedicata al battaglione Vicenza ai Castelli di Montecchio Maggiore, quella della chiesetta di Santa Maria del Pasubio fortemente voluta da monsignor Francesco Galloni e inaugurata nel 1961, l’organizzazione dell’adunata nazionale del 1991, il giuramento solenne in piazza dei Signori in occasione della ricostituzione del battaglione Vicenza, le recenti cerimonie per la consegna della cittadinanza onoraria al 7° reggimento Alpini e al gruppo Vicenza, unico reparto che porta il nome della città.

“La città – ha detto il sindaco – accoglierà nel suo splendido centro storico i suoi alpini per due giornate di festa e di memoria. Invito tutti i cittadini esponendo il tricolore al loro passaggio per ringraziarli dei tanti gesti di volontariato compiuti per la comunità con la passione e la generosità che tutti noi conosciamo bene”.

Le celebrazioni cominceranno sabato 15 settembre alle 9.30 con l’alzabandiera in piazza dei Signori e la deposizione della corona d’alloro e accensione del tripode sotto la torre Bissara.

Alle 10,30, ai Giardini Salvi, saranno inaugurate una “cittadella militare” e una mostra della protezione civile alpina che saranno vistabili anche domenica, mentre alle 11,30 una seconda corona d’alloro sarà deposta al Monumento alle otto aquile di Monte Berico.

Nel pomeriggio, a partire dalle 15, ai Giardini Salvi i volontari della squadra rocciatori della protezione civile alpina proporranno un’esercitazione su una parete attrezzata su cui potranno cimentarsi anche i visitatori. Seguirà un’esercitazione della squadra cinofila.

Dopo la messa celebrata alle 18,30 nel tempio di San Lorenzo dal cappellano militare del 7° reggimento Alpini, in piazza dei Signori alle 19,30 la fanfara storica della sezione di Vicenza eseguirà un concerto con carosello.

La giornata si concluderà alle 21 al teatro Olimpico con una rassegna dei cori alpini Gramolon, Amici miei di Montegalda, ANA di Creazzo, di Lumignano e di Piovene Rocchette. L’ingresso è libero, ma va prenotato fino ad esaurimento dei posti disponibili rivolgendosi alla sede sezionale degli alpini (0444/926988). In occasione della serata, curata da Giorgio Galla ed Erminio Masero, sarà organizzata una raccolta fondi da destinare all’iniziativa “Vicenza per Modena” per la ricostruzione di una scuola di Mirandola.

Domenica 16 settembre, dopo l’ammassamento in viale dell’Ippodromo previsto per le 15, gli alpini cominceranno a sfilare dalle 16 lungo viale Milano, viale Roma, corso Palladio, contrà santa Barbara, piazza dei Signori. E’ annunciata la presenza del presidente nazionale dell’ANA Corrado Perona, oltre che delle altre quattro sezioni vicentine e dei Comuni della Provincia che sfileranno con i propri gonfaloni dietro alla bandiera di Vicenza.

In questi giorni alcuni alpini in congedo con tesserino di riconoscimento passeranno a distribuire gratuitamente il tricolore ai cittadini che abitano lungo il percorso della sfilata. La bandiera italiana potrà anche essere ritirata direttamente alla portineria di Palazzo Trissino, in corso Palladio 98, da mercoledì a venerdì dalle 8 alle 19 e sabato mattina dalle 8 alle 12.30.

L’adunata ha un prologo già oggi pomeriggio alle 17, con l’apertura nella Loggia del Capitaniato della mostra “90 anni di Alpini a Vicenza”, curata da Gianni Periz. Saranno esposte fotografie che documentano le molte iniziative e i personaggi storici della sezione di Vicenza. L’esposizione resterà aperta tutti i giorni fino a domenica 16 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

Sabato 15 e domenica 16 in piazza Biade sarà allestito uno stand gastronomico. Nello stand sarà possibile acquistare un libro fotografico (15 euro) sulla sezione di Vicenza curato da Gianluca Sgreva. Il libro documenta i numerosi interventi realizzati dagli alpini in 90 anni di attività.

Per l’occasione la sezione di Vicenza ha fatto realizzare anche una medaglia con il torrione nel cappello disegnato da Galliano Rosset e le 8 stelle alpine che simboleggiano gli 8 battaglioni vicentini della prima guerra mondiale e alcune stampe commemorative con scorsi della Basilica per ricordare l’adunata organizzata nell’anno in cui il monumento sarà riaperto al pubblico.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza