Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

22/08/2012

Il Vicenza Calcio resta in serie B: la soddisfazione di Variati e di Nicolai

Evviva!”. Il sindaco Achille Variati e l'assessore allo sport Umberto Nicolai hanno espresso così la propria soddisfazione nell'apprendere che il Vicenza Calcio è stato riammesso, di fatto, in serie B: la giustizia sportiva ha infatti respinto il ricorso del Lecce, rendendo automatico il salvataggio della squadra biancorossa.

È un'ottima notizia sapere che la nostra squadra riprende il suo posto nel campionato di serie B – ha detto il sindaco con in mano il pallone autografato dai giocatori del Vicenza Calcio donatogli due Natali fa dagli stessi atleti –, dopo che la giustizia sportiva ha compiuto il suo iter punendo chi non ha rispettato le regole elementari e fondamentali del calcio. L'etica nel gioco non è uno scherzo, basti pensare a quanto i professionisti locali siano presi a esempio dalle migliaia di ragazzi che giocano nel settore giovanile. Ad ogni modo, la notizia di oggi è positiva in generale per lo sport, e in particolare per la città, perchè, come ho avuto modo di dire agli stessi giocatori quando lottavano per rimanere in B, il Vicenza rappresenta qualcosa di più di una squadra: rappresenta la sua città, i suoi colori biancorossi e la sua tradizione calcistica di grande rilievo. Attorno al calcio, poi – ha aggiunto -, si muove un consistente giro d'affari, anche turistico, grazie alle partite che si giocano in casa, che attraggono tifosi da altre città”.

La retrocessione in serie C era una sofferenza per molti tifosi – ha evidenziato Nicolai -. Ora però, al di là della promozione, mi aspetto un rafforzamento societario, supportato da 1.600 tifosi che hanno subito rinnovato l'abbonamento dimostrando così di credere ancora nel Vicenza. Pochi giorni fa – ha poi aggiunto – il Sole 24 Ore ha pubblicato le classifiche delle province sportive, in cui eccelliamo dal punto di vista dello sport sociale, dagli anziani ai ragazzi, ma soffriamo per la carenza di squadre di vertice. In quest'ottica pertanto, la permanenza del Vicenza Calcio in B ci incoraggia a spingerci verso l'alto”.

Proprio stamattina, tra l'altro, la giunta ha affrontato il problema della biglietteria. “In via Bassano non poteva più restare ed è stata quindi smontata – ha affermato il sindaco -. abbiamo individuato la soluzione ideale in viale dello Stadio, dopo la curva sud, con affaccio sull'esterno. Ora non ci resta che fare tutte le verifiche per capire, se il sito risponde a tutte le norme, altrimenti troveremo un'altra soluzione”.

Stiamo risolvendo anche il problema dell'adeguamento dell'illuminazione – ha aggiunto Nicolai -. L'amministrazione, del resto, sapeva che se il Vicenza fosse rimasto in serie B, avrebbe dovuto andare incontro a delle spese per adeguare il vecchio stadio Menti alle normative sempre più severe”.

Ma preferiamo occuparci di queste cose – ha concluso il sindaco - piuttosto che avere la squadra in serie C”.

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza