Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

09/05/2012

Vicenza Jazz-Concerti di venerdì 11 maggio

Venerdì 11 maggio è probabilmente la serata più sontuosa dell’edizione 2012 di Vicenza Jazz: alle ore 21 il Teatro Olimpico ospiterà infatti il concerto di uno dei trombettisti più amati e seguiti dal pubblico, Fabrizio Bosso, che si farà accompagnare dall’Orchestra del Teatro Olimpico (sotto la direzione di Stefano Fonzi) e contemporaneamente dal suo gruppo jazz (Claudio Filippini al pianoforte, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Lorenzo Tucci alla batteria) nell’esecuzione di “Enchantment”, un affascinante omaggio alle musiche di Nino Rota. Il concerto ha registrato il tutto esaurito in prevendita ma è possibile mettersi in lista per i biglietti che potrebbero tornare disponibili la sera dello spettacolo.
Di grande richiamo è anche la serata al Panic Jazz Cafè Trivellato, in Basilica Palladiana, con un protagonista di prestigio come il chitarrista Dominic Miller, del cui quartetto, che suonerà alle ore 22:30, fanno parte Mike Lindup (tastiere), Nicolas Fiszman (basso el.) e Rhani Krija (percussioni). Alle ore 21:30 la serata del Panic sarà invece inaugurata dal G.J. Quintet.
Gli altri appuntamenti della giornata vanno dal seminario con Maurizio Franco intitolato “Africa e Monk: un rapporto obliquo” (al Conservatorio “A. Pedrollo”, ore 11), all’esibizione della Mo’ Better Band lungo le vie del centro storico (dalle ore 17, in occasione della Festa del Jazz a cura della Confcommercio di Vicenza), sino a “Le canzoni di Monk” con Paolo Birro (pianoforte) e Franco Costantini (voce recitante) a Palazzo Cordellina (ore 19).
Il festival New Conversations – Vicenza Jazz 2012 è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza, in collaborazione con Aim Vicenza e Trivellato Mercedes Benz, con il concorso della Fondazione Cariverona, con la partecipazione dell’associazione Panic Jazz Club, il contributo della Regione Veneto e del Ministero per i beni e le attività culturali, oltre che con il sostegno di Confcommercio Vicenza e molti altri sponsor fra i quali Aquila Corde.

Fabrizio Bosso (Torino, 1973) è da anni il trombettista italiano in maggiore ascesa, e la sua corsa al successo non sembra minimamente arrestarsi. Del resto, anche le meraviglie tecniche con le quali ripaga il numeroso pubblico che lo segue continuano ad affinarsi da un concerto all’altro.
Dopo molto jazz in contesti standard, soprattutto in quartetto e quintetto ma spesso anche in duo (con Antonello Salis, Luciano Biondini, Irio De Paula) e molte comparse sui palchi e i dischi del pop nazionale (da Cammariere a Gualazzi, passando per Mario Biondi e Nicola Conte), Bosso giunge alla prova del jazz sinfonico: il sogno (confessato) di ogni solista.
“Enchantment” è una lunga suite che ripercorre in maniera impetuosa le più significative composizioni per film di Nino Rota, da La dolce vita al Padrino, dal Gattopardo a Otto e mezzo e molte altre (tra le quali il rarissimo brano Ragazzo di borgata apparso solo su 45 giri nel 1976), con una ritmica jazz e un’orchestra classica con archi, fiati e percussioni.
“Enchantment” nasce da un lungo lavoro di preparazione, durato sei mesi, durante i quali Bosso ha trasportato le musiche di Rota all’interno del proprio universo espressivo, dando loro una credibile traduzione jazzistica. La suite è stata incisa e pubblicata in Cd nel 2011 con la partecipazione di una delle più importanti orchestre a livello mondiale: la London Symphony Orchestra. La parte sinfonica nel concerto vicentino sarà sostenuta dall’Orchestra del Teatro Olimpico. Gli arrangiamenti orchestrali, nonché l’unica composizione originale del progetto, sono firmati da Stefano Fonzi, che cura anche la direzione.
Argentino (è nato a Buenos Aires nel 1960) ma dalla formazione ampiamente anglosassone, dato che dall’età di dieci anni in avanti è cresciuto tra Stati Uniti e Inghilterra, Dominic Miller è un chitarrista dalle risorse eccezionali, sia con lo strumento elettrico che con le chitarre acustiche.
Miller è noto in particolar modo per la sua collaborazione con Sting: dal 1990 a oggi ha preso parte a tutti i dischi e i tour del celeberrimo cantante. Non si tratta di una semplice ‘prestazione d’opera’: Miller è il vero braccio destro di Sting, nonché la mente creativa dietro a molti brani di successo scritti a quattro mani.
Numerose altre star del pop e del rock si sono avvalse delle chitarre di Miller: da Phil Collins a Bryan Adams, Tina Turner, Rod Stewart, Peter Gabriel e gruppi come i Chieftains e i Level 42. Ma Miller ha anche una intensa attività da leader, sia alla guida di gruppi che in solitudine.

INFORMAZIONI:
Assessorato alla Cultura – Ufficio Festival
Palazzo del Territorio, Levà degli Angeli, 11 Vicenza
Tel.: 0444 221541 – 0444 222101
Fax: 0444 222155
e-mail: info@vicenzajazz.org
web: www.vicenzajazz.org

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza