Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

27/03/2012

Alloggi sfitti Erp, primo stralcio del programma edilizio di manutenzione straordinaria per avere a disposizione 33 abitazioni

Sono 40 gli alloggi sfitti che il Comune si impegna a rendere abitabili con l’intervento di Aim Valore città dai quali si otterranno 33 abitazioni.
La giunta comunale ha approvato una delibera per procedere al primo stralcio di manutenzione straordinaria di una parte degli appartamenti a disposizione del Comune che vengono assegnati attraverso il bando Erp annuale per una spesa complessiva di 1 milione e 13 mila euro circa.
In totale sono 2813 gli appartamenti situati nel territorio del Comune di Vicenza, di cui 1499 di proprietà di Valore Città pari al 53% del totale e 1314 dell’Ater (47%). L’assessorato alla famiglia e alla pace gestisce oltre ai 1499 alloggi di edilizia residenziale pubblica anche 75 alloggi utilizzati per l’emergenza abitativa per un totale di 1574 appartamenti la cui manutenzione è curata da Aim Valore Città.
I 75 alloggi per le emergenze sono costituiti da 31 residenze di effettiva proprietà comunale, mentre i restanti 44 sono di privati ai quali il Comune paga l’affitto per poter avere a disposizione un numero superiore di abitazioni.
“Ogni anno il Comune ha a disposizione circa un centinaio di appartamenti da assegnare attraverso il bando Erp – spiega l’assessore alla famiglia e alla pace Giovanni Giuliari - che vengono restituiti o per decesso dell’occupante o per un suo trasferimento in istituto. Bando per il quale quest’anno sono state registrate un migliaio di richieste e la cui graduatoria verrà pubblicata nel mese di maggio. Attualmente gli alloggi sfitti sono 140 – continua l’assessore – di cui 25 immediatamente disponibili per l’assegnazione, 38 disponibili a breve per l’assegnazione, mentre 77 non risultano disponibili perché necessitano di importanti lavori di manutenzione. Il primo stralcio dell’intervento di manutenzione prevede di lavorare su 40 dei 77 alloggi disponibili: questi 40 alloggi saranno riadattati e in alcuni casi unificati in modo da ottenere 33 alloggi che verranno restituiti al Comune in condizioni adeguate tali da essere riassegnati.”
Gli interventi di Valore Città sui 40 alloggi, come da approvazione della giunta comunale, avverranno secondo un preciso programma: 5 alloggi già finanziati con un provvedimento precedente per una spesa di 261 mila euro circa e iniziati nei primi mesi del 2012; la delibera che approva il primo stralcio di lavori prevede interventi su 4 alloggi per una spesa di 150 mila euro circa, la cui relazione tecnica è in attesa di approvazione da parte del settore lavori pubblici, su altri 5 alloggi per i quali è già stato dato incarico per la redazione dei progetti edilizi per 363 mila euro, e su altri 26 alloggi i cui incarichi di progettazione verranno affidati a cura del settore lavori pubblici per quasi 500 mila euro.
“Per intervenire su questi appartamenti sono stati seguiti alcuni indirizzi. Innanzitutto è stato elaborato un piano di manutenzione straordinaria attraverso un crono programma attendibile in proporzione ai costi – chiarisce l’assessore Giuliari -. L’obiettivo è quello di ottenere il maggior numero di alloggi assegnabili nel 2012 con un recupero diffuso su tutto il territorio comunale dando priorità agli alloggi di grandi dimensioni, realizzati anche attraverso l’unione di due piccoli alloggi, per poter offrire le abitazioni anche alle famiglie numerose che solitamente hanno più difficoltà a trovare spazi adeguati per la carenza di appartamenti più ampli. Valore città, inoltre, si è impegnata a consegnare almeno due unità immobiliari al mese. “
L’investimento complessivo per i lavori che verranno eseguiti nel corso del 2012 risulta pari a 1 milione 274 mila euro circa (di cui 1 milione e 13 mila euro circa impegnati con la delibera recentemente licenziata dalla giunta e 261 mila circa per i 5 alloggi finanziati con precedente provvedimento), a cui si aggiunge la spesa di 24.200 euro utile per effettuare le verifiche statiche nei 5 appartamenti di via Bonollo e contrà Mure Porta Nova dove si sono verificate alcuni mesi fa parziali crolli del solaio con la necessità di evacuare gli occupanti.
“Procederemo successivamente con un secondo stralcio per il recupero di 20 appartamenti dei 37 rimasti. Degli ultimi 17, 9 si trovano nella palazzina di via Bonollo e 7 verranno messi in vendita – conclude l’assessore. Il Comune ha inoltre deciso di rinunciare a 40 appartamenti in via Divisione Julia di proprietà di privati a causa degli elevati costi di affitto. Le famiglie ospitate sono seguite dai servizi sociali attraverso un percorso di accompagnamento”. 
“Per riuscire a pianificare questo importante obiettivo è stata indispensabile la collaborazione tra Valore Città e gli uffici comunali del settore abitativo – dichiara l’amministratore unico di Aim Valore Città Marino Quaresimin -. Del resto la nostra azienda ha accolto positivamente la decisione del Comune di intervenire rapidamente nel recupero di appartamenti inutilizzabili allo stato attuale e per questo metteremo in campo tutte le forze a disposizione per raggiungere l’obiettivo, pur continuando a mantenere fede agli altri impegni relativi alla manutenzione delle scuole e di quel centinaio di edifici che ogni anno vengono riassegnati dal Comune perchè liberati dai precedenti inquilini.”

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza