Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

22/03/2012

Bilancio 2012: quasi 10 milioni di investimenti per le strade. Variati: “Tutti i lavori pianificati sono stati richiesti dai cittadini durate le assemblee pubbliche”

Saranno quasi 10 milioni di euro i soldi che l’amministrazione comunale investirà in strade nel corso del 2012. Dopo aver presentato, nei giorni scorsi, gli interventi previsti entro l’anno in strutture sportive, edifici scolastici e verde urbano, oggi il sindaco Achille Variati ha illustrato quali infrastrutture stradali verranno prese per mano grazie alla “tesoretto” ricavato con la vendita delle quote dell’Autostrada Brescia-Padova. Con lui oggi, l’assessore delegato, Ennio Tosetto, che ha subito precisato, in particolare, quanto dell’intera rete stradale comunale verrà interessato da nuove asfaltature alla fine del mandato Variati: 73 chilometri su 540, pari al 14%, di cui 30 chilometri in cantiere quest’anno per una spesa che sfiora i 7 milioni di euro. “In alcuni casi, poi – ha precisato Tosetto -, come in viale Trieste, viale S. Lazzaro, Anconetta e strada Pasubio, i lavori interesseranno anche le strade minori attigue, per rendere ancora più sicura la circolazione”.

“I risultati del recente sondaggio che abbiamo effettuato tra i cittadini – ha dichiarato il sindaco - dimostrano che è particolarmente sentito il problema della manutenzione delle strade. È evidente che nessuna amministrazione in cinque anni può sistemare tutta la rete stradale, ma comunque alla fine risulterà che avremo investito 45 milioni di euro in oltre 350 cantieri. In ogni caso, tutte le strade sono state monitorate e, con un criterio oggettivo, distinti gli interventi tra urgenti e programmabili nel tempo. Inoltre – ha precisato -, tutte le opere previste per il 2012 rispondono alle richieste avanzate dai cittadini nelle assemblee pubbliche effettuate il mese scorso. Anzi, proprio in quella sede abbiamo effettuato una prima scrematura, tagliando circa il 30% di quanto proposto dai cittadini, perché altrimenti avremmo avuto bisogno di almeno altri 3 milioni di euro”.

“Tutte le strade da codice rosso vengono riprese per mano, compresa strada di Casale, Ponte del Quarelo e Lobia – ha comunque analizzato Tosetto -. L’unico neo resterà la zona industriale, dove, per sistemarla tutta, avremmo dovuto impiegare almeno tutto quello che destiniamo al resto della città, perché si tratta di strade larghissime e bisognose di interventi in profondità”.

I cantieri sulle strade prenderanno il via a maggio e andranno avanti a spron battuto fino a settembre-ottobre, prima quindi dell’irrigidirsi delle temperature. “Ma anche potendo – ha precisato Tosetto -, di più non avremmo potuto fare per non mettere in ginocchio la città con cantieri ovunque”.

Di qui la pianificazione dei lavori dando priorità alle strade che non risentono di elementi critici, come scuole, uffici e flussi turistici, seguiti dai cantieri nelle strade a più alto traffico, come Anconetta e viale Trieste, per sfruttare il minor numero di auto in circolazione che si registra in estate. Infine ci saranno le strade vincolate da altri cantieri in corso, dato che l’asfaltatura arriva per ultima.

Asfaltature, e piste ciclabili a parte, che verranno presentate domani, la più importante opera del 2012 sarà il già annunciato prolungamento di via Martiri delle Foibe per una spesa di 1,7 milioni di euro, che – ha assicurato il sindaco - verrà cantierata entro l’anno, dopo l’approvazione in consiglio comunale della variante urbanistica e dopo il completamento della progettazione. “Assieme alle tensostrutture sportive che costano 700 mila euro ciascuna – ha voluto sottolineare Variati -, quest’opera dimostra che non ci impegniamo solo in piccoli lavori. Il prolungamento di via Martiri delle Foibe è significativo sia per il costo, ma anche per l’effetto di alleggerimento di altre strade, come viale della Pace e corso Padova, e di cambio dei flussi storici della città”.

Per quanto riguarda la pubblica illuminazione sono poi previsti interventi per 150 mila euro nelle contrà Chioare e Rumor, S. Marco, Cornoleo e strada Cattane.

Per le opere strutturali 80 mila euro, di cui 60 mila per ripristinare il muro di viale X Giugno crollato a causa dell’alluvione.

Mentre per quanto riguarda i marciapiedi, non solo è prevista una spesa di 762 mila euro, ma – ha annunciato il sindaco - se ne aggiungeranno circa altrettanti, perché in sede di bilancio è stato deciso di destinarvi la quasi totalità dei ricavi delle vendite che verranno concluse nel 2012.

Come prassi degli ultimi due anni, i residenti le cui strade saranno interessati da lavori verranno avvisati direttamente dal sindaco con una lettera che informa sui tempi e le modalità del cantiere, compreso il numero di telefono del responsabile del cantiere.

Nel frattempo in città sono già in corso o comunque assegnati altri 22 cantieri per un totale di oltre 8,7 milioni di euro.

 

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza