Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

13/03/2012

“Energy days”, dal 15 al 18 marzo in Fiera una mostra-convegno sulle energie rinnovabili, il risparmio energetico, la bioedilizia e la mobilità sostenibile

Dopo il successo riscosso in circa 10 anni nelle 22 città italiana che hanno ospitato l’iniziativa gli “Energy Days”, il meeting sull’energia si sposterà per la prima volta nella città di Vicenza. Dal 15 al 18 marzo, nel padiglione L di Fiera Vicenza (viale del lavoro 77), si terrà infatti la mostra-convegno che ha ricevuto il patrocinio del Comune e della Provincia di Vicenza, del collegio dei periti industriali della provincia, nonché dell’Associazione architettura e geobiologia.

Oltre all’esposizione di circa 50 aziende di settore, Energy Days avrà al suo interno uno spazio dedicato ai convegni, tra cui il seminario organizzato da Adiconsum in programma venerdì 16 marzo alle 15 dal titolo “Adiconsum e il progetto Enforce per il risparmio energetico del consumatore”, e quello a cura di dell’Associazione architettura e geobiologia dal titolo “Abitare autosufficiente”, che avrà luogo sabato 17 marzo alle 14.30. Domenica, ancora alle 14.30, sarà invece la volta del convegno a cura di Assoveneta Costruttori case in legno dal titolo “La casa in legno: se la conosci te ne innamori, se la vivi è per sempre”.

“È un’iniziativa che ha trovato subito il patrocinio dell’amministrazione comunale – dichiara l’assessore all’ambiente del Comune di Vicenza, Antonio Dalla Pozza - perché contribuisce a diffondere la cultura della sostenibilità. Questo, poi, è l’anno che le Nazioni Unite hanno dedicato al tema delle energie rinnovabili ed è l’anno in cui il Comune di Vicenza presenterà all’Unione Europea il proprio piano di azione per l’energia sostenibile per raggiungere entro il 2020 l’obiettivo della riduzione di almeno il 20% delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera: il piano fa seguito alla firma del Patto dei sindaci avvenuta lo scorso 29 novembre a Bruxelles e parlerà di mobilità sostenibile, di risparmio energetico e di consumo di energie rinnovabili, attraverso ad esempio il trasporto pubblico e l’isolamento termico negli edifici pubblici”.

“La fonte principale dell’inquinamento ambientale – spiega in una nota “Energy Days”, l’associazione nazionale per una città sostenibile - oggi è dovuto per lo più alla costruzione delle nostre case delle nostre città ed è pertanto qui che bisogna intervenire per applicare al più presto le regole della certificazione energetica agli edifici. Operare in edilizia attraverso azioni ecosostenibili significa rispettare ciò che non appartiene solo a noi ma a tutti, ai nostri figli, che vorremo ereditassero non solo i frutti del benessere tecnologico ma anche un ambiente sano. Conoscere i materiali biologici, le tecnologie costruttive tradizionali, riappropriarsi di concetti e tematiche che ci appartengono non può che consentire, al di là del benessere dell'individuo, il ripristino e la conservazione dell'equilibrio millenario tra uomo e ambiente. La costruzione di edifici applicando la bioedilizia deve tener conto di molti fattori: la luce naturale, la ventilazione, l'irraggiamento solare, i processi termici, l'ambiente e il clima esterno in cui si collocano i fabbricati. La scelta dei materiali e della produzione di energie rinnovabili inoltre deve essere fatta in funzione delle caratteristiche paesaggistiche del luogo. Ci deve essere una gestione dei consumi individuali sempre più inutili ed inquinanti. Si impone una soluzione sia al problema come patologia dell’acquisto che alla cultura del menefreghismo nella gestione del residuo che provoca il nostro consumo (alcuni rifiuti vanno smaltiti a casa ed altri vanno ammassati differenziati in modo che creando volumi si possano utilizzare per usi industriali sia energetici che in agricoltura ed in edilizia). Bisogna evitare la possibilità di controllo delle risorse che vanno contro la semplice filosofia; ognuno deve provvedere a prodursi l’energia che consuma, per risolvere la problematica della mancanza di risorse energetiche e la possibilità di conflitti politico-sociali”.

Per informazioni: www.energydays.eu - Segreteria organizzativa: Attiva srl, tel. 055 901643, fax 559851968, ufficiostampaenergydays@gmail.com.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza