Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

16/12/2011

“Vicenza gioiello dell’architettura”, un volume di immagini dei palazzi vicentini con una prospettiva completamente frontale

Un’immagine inedita del centro storico di Vicenza viene proposta dal nuovo volume fotografico “Vicenza gioiello dell’architettura” degli autori Assunta Romor e Udo Köhler ed edito da Livio Scibilia di Grafiche Vianello, quest’oggi in sala Stucchi a palazzo Trissino per presentare la pubblicazione insieme al sindaco Achille Variati e all’assessore alla progettazione e innovazione del territorio ed alla cultura Francesca Lazzari.

“Sono stati pubblicati numerosi volumi su Vicenza palladiana, ma “Vicenza gioiello dell’architettura” è particolarmente suggestivo tanto che quando mi è stato presentato ne sono rimasto affascinato – dichiara il sindaco Achille Variati -. L’immagine di Vicenza, splendida città Unesco, dalle pagine di questo volume emerge in tutta la sua bellezza grazie all’abilità degli autori che hanno saputo offrire delle visioni prospettiche che il nostro occhio non è in grado di percepire. Il tutto senza stravolgere la realtà. Le immagini contenute in questo volume “descrivono” Vicenza come città dell’armonia. E proprio per tutti questi motivi ho ritenuto di adottare l’opera come omaggio di rappresentanza e di presentala in questa splendida sala oggi.”

“Il volume che gli illustri visitatori, ricevuti a palazzo Trissino, avranno in dono non è un libro di saggi ma un volume ricco di immagini – interviene l’assessore Francesca Lazzari -. L’uso sapiente della fotografia, grazie all’abilità degli autori, in questo caso è capace di farci coglie particolari prospettive e insoliti dettagli.”

La particolarità del volume è costituita dall’immagine completamente frontale dei palazzi che si affacciano nelle principali contrade della città. Indispensabile è stata l’elaborazione delle immagini al computer perchè vie e contrade, in alcuni casi molto strette, rendevano difficoltosa la raffigurazione complessiva. Gli otto o dieci, fino a 40 scatti per ogni palazzo, sapientemente accostati, hanno dato uno stupefacente risultato di visibilità del palazzo stesso, perfettamente perpendicolare, risolvendo così il problema frequente di molti obiettivi grandangolari che deformano l’immagine.
Le contrade, fotografate senza soluzione di continuità e divise in tre itinerari principali, danno una inedita prospettiva dell’architettura della città, sito Unesco.

“Abbiamo scelto di realizzare a Vicenza quest’opera impegnativa perché si presta ad un lavoro di questo tipo – spiega l’autrice Assunta Romor -. I palazzi si affacciano su vie spesso stette e quindi risulta impossibile cogliere con uno sguardo d’insieme la loro bellezza. Il termine “gioiello”, utilizzato nel titolo, evoca un oggetto prezioso come preziosa è Vicenza e nello stesso tempo richiama ad un lavoro minuzioso com’è stata la creazione di questo volume. Si tratta di una rappresentazione di prospettive, di suggestioni, di vedute reali ma nello stesso tempo false perché ci consentono di vedere quello che sfugge alla nostra visione. Questo è il nostro modo per contribuire alla conoscenza di questa splendida città.”

“Le immagini che compongono il volume sono state realizzate in 15 giorni utilizzando una scala che ci ha consentito di raggiungere tra i due metri e mezzo e i tre metri di altezza – conclude l’autore Udo Köhler -. Solo nel caso del Duomo siamo stati costretti a chiedere ospitalità nel terrazzo di un cittadino, unico modo per poter ritrarre l’architettura. Per realizzare le immagini degli edifici sono stati necessari dagli 8-10 ai 60 scatti fotografici  e per realizzare l’intera opera abbiamo impiegato due anni.”

Il volume, del formato di 22 per 30 centimetri, ha 216 pagine che contengono 200 fotografie a piena pagina, tutte a colori ed è in vendita al prezzo di 39 euro.

Note biografiche
Udo Köhler

Nato in Germania, opera nel suo studio di Rovereto in Piano occupandosi di fotografia industriale e pubblicitaria. Collabora con designers e aziende pubblicitarie realizzando servizi fotografici di carattere industriale, nonché cataloghi pubblicitari, specializzandosi nell’esecuzione di riprese e postlavorazione digitale. Collabora con vari artisti nel Veneto per l’archiviazione e la documentazione delle loro opere ed eventi.

Assunta Romor
Nata a Belluno, vive e lavora a Pordenone. Laureata in Urbanistica all’Università di architettura di Venezia, nel 1980 inizia a lavorare come fotoreporter nella redazione pordenonese de “Il Piccolo” e poi in quella de “Il Gazzettino” dove rimane fino al 2004. giornalista pubblicista dal 1982, durante la sua carriera, oltre che per le testate locali, pubblica numerosi servizi fotografici in riviste e quotidiani nazionali e realizza mostre su tematiche sociali in Italia e all’estero.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza