Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

13/12/2011

Mense scolastiche, il sindaco scrive al Comitato dei genitori: “Faremo di tutto per non aumentare le rette”

"La mia amministrazione farà tutto il possibile – e anche qualcosa di più, - per non attuare aumenti alle rette per l'anno scolastico in corso, così come promesso”. Con queste parole il sindaco di Vicenza Achille Variati ha voluto rassicurare i genitori del Comitato mensa interistituto, rispondendo alla lettera che nei giorni scorsi gli hanno scritto preoccupati del futuro del servizio. “Come certamente è noto al Comitato – ha premesso Variati nella sua risposta -  questi anni hanno visto una progressiva e pesantissima riduzione delle risorse a disposizione delle amministrazioni comunali. I numerosi servizi offerti dall’ente ai cittadini debbono essere di anno in anno costretti a confrontarsi con una scarsità di fondi che ormai è – lo dico senza enfasi – drammatica, e che ci costringe spesso a scelte dolorose e difficili quanto purtroppo inevitabili. Anche in queste settimane, nella fase di costruzione del bilancio 2012, siamo di fronte all’obbligo dettato da Roma di tagliare le spese per diversi altri milioni di euro”. Nonostante tutto ciò il Comune di Vicenza farà di tutto per non aumentare i buoni pasto: “E questo – ha scritto Variati ai genitori - perché questa amministrazione ha compiuto la precisa scelta di investire sul futuro, e quindi sulle famiglie che già vivono un momento durissimo e sull’educazione dei loro figli, nostri cittadini di domani”.

Come è noto, per migliorare il bando precedente con l’obiettivo di efficientare il servizio e ridurre i costi, l’amministrazione ha istituito un tavolo tecnico composto da un dirigente scolastico, un docente, un genitore in rappresentanza del comitato mensa, uno dei presidenti dei consigli degli 11 istituti comprensivi e infine dai funzionari comunali. Non appena il tavolo tecnico concluderà il suo lavoro, le proposte saranno valutate e attuate dal settore istruzione, mentre il sindaco già preannuncia che insieme alla vicesindaco e assessore all’istruzione Alessandra Moretti organizzerà un incontro pubblico per illustrare le decisioni adottate. “Mentre posso capire le paure delle famiglie, sempre più spaventate di fronte alla crisi – ha commentato l’assessore Moretti, riferendosi ad alcune dichiarazioni odierne - trovo molto scorretto che i consiglieri comunali del PDL le cavalchino e le strumentalizzino, anziché attendere gli esiti del lavoro corale che abbiamo attivato. Sappiano che le nostre posizioni sono sempre le stesse: l’amministrazione è contraria all’introduzione del panino per ridurre i costi della mensa e si sta impegnando a fondo, nonostante i gravi problemi di bilancio, per mantenere invariate le tariffe”.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza