Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

13/12/2011

Biblioteca Bertoliana, mercoledì 14 dicembre la presentazione del libro di Mario Isnenghi

Mercoledì 14 dicembre, alle 17.30, nella Sala Stucchi del palazzo municipale (corso Palladio 98) Mario Allegri e Renato Camurri dell'Università di Verona e Silvio Lanaro dell'università di Padova discutono, presente l'autore, il libro di Mario Isnenghi "Storia d'Italia. I fatti e le percezioni dal Risorgimento alla società dello spettacolo". La discussione, promossa dalla Biblioteca Bertoliana e dall'Istituto storico “Ettore Gallo”, in collaborazione con il Comune di Vicenza ed il Comitato per le celebrazioni del Centocinquantesimo dell'Unità d'Italia, verrà introdotto dalla professoressa Carla Poncina, vicepresidente dell'Istituto Gallo.

A partire dal dato ineludibile che l'Italia è un fatto, a prescindere dalle retoriche di chi la vorrebbe nuovamente divisa, Mario Isnenghi propone una storia dell'Unità d'Italia attraverso la ricostruzione storica degli avvenimenti e il confronto con testi letterari, testimonianze di intellettuali, politici e patrioti che hanno partecipato all'edificazione del nostro stato nazionale ed al controverso dibattito sulle sue molteplici identità.

Secondo Isnenghi: «...c'è una parola che sembra la più conveniente a definire la fase in cui viviamo e che intendo far mia per orientare alla scrittura e alla lettura. E' la parola percezione. Questa parola difficile è diventata ultimamente una protagonista del lessico giornalistico e della cronaca di ogni giorno. Nella realtà virtuale che ci penetra e ci avvolge, conta quello che uno 'percepisce' e non il fatto in se stesso, e sembra anzi grazioso far spallucce al 'fatto in sé'. I fatti con cui abbiamo a che fare sono – sarebbero – le nostre percezioni. Viviamo come se veri fossero, quindi sono veri per noi. Se è così, allora è andata proprio in questo modo. Per 'loro' – un buon numero di uomini e di donne, per diverse generazioni, fino a noi – l'Italia c'era, era vera, come spazio pubblico del loro anche individuale esserci e vivere. Racconterò questo, una storia dell'Italia via via percepita e raccontata nell'Otto e nel Novecento».
E' da questa prospettiva, dalla testimonianza di intellettuali, patrioti e politici che hanno partecipato alla costituzione della nazione, dai testi che hanno costruito il romanzo collettivo della nostra identità che Mario Isnenghi tesse la storia d'Italia, a partire da Alessandro Manzoni fino alla cronaca degli ultimi decenni.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza