Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

04/10/2011

Educazione e azioni concrete di solidarietà: sabato 8 ottobre in piazza dei Signori l’evento dedicato ai bambini “+ cibo + acqua x tutti!” del progetto europeo “Art&Earth”

Oltre 2.200 bottiglie decorate dai bambini delle scuole di Vicenza coloreranno sabato 8 ottobre Piazza dei Signori, in occasione dell’evento conclusivo del primo anno di attività che le scuole hanno svolto grazie al progetto europeo “Art&Earth”, promosso dall’assessorato all’istruzione e alle politiche giovanili del Comune di Vicenza.
L’evento di piazza, con lo slogan “+ cibo + acqua x tutti”, sarà l’occasione per presentare ai cittadini tutto il lavoro che 3000 alunni delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Vicenza hanno condotto al fine di promuovere la cultura della solidarietà, con particolare riferimento al primo obiettivo del millennio che è quello di sconfiggere la fame nel mondo. Nel corso dell’anno scolastico i bambini e i ragazzi si sono confrontati sul tema del diritto al cibo e all’acqua, attraverso momenti formativi e laboratori didattici che hanno visto il protagonismo proprio dei giovani che hanno realizzato le oltre 2 mila bottiglie decorate, dalle quali prenderà vita l’installazione artistica, ideata e curata dall’artista Giuseppe Stampone e da Solstizio Project.
Questa mattina l’iniziativa è stata presentata a palazzo Trissino dall’assessore all’istruzione e alle politiche giovanili, Alessandra Moretti e da Gianni Cappellotto, coordinatore dell’Ong veronese ProgettoMondo Mlal.
“L’evento conclusivo di un anno di lavoro porterà in piazza dei Signori insegnanti e bambini con le loro famiglie – dichiara l’assessore all’istruzione e alle politiche giovanili Alessandra Moretti -. Infatti la scuola ha soprattutto il compito di trasmettere ai giovani valori e principi importanti che, se assimilati, riescono a contagiare anche i genitori, portando così nelle famiglie messaggi positivi. Grazie alla vendita delle bottiglie dei bambini, passeremo dal dire al fare concretamente solidarietà: il ricavato verrà infatti utilizzato per sostenere quattro scuole del Burkina Faso. Si è trattato di una vera sfida educativa: il confronto e l’apprendimento sui banchi di scuola si è concretizzato in azioni efficaci.
Il progetto proseguirà anche quest’anno scolastico, durante il quale le scuole di Vicenza, Czestochowa, Osjiek e Burkina Faso si scambieranno valigie che conterranno oggetti di uso quotidiano, attraverso la descrizione dei quali i ragazzi promuoveranno uno scambio interculturale significativo.
“Stampone, con la sua idea artistica, ha voluto dare un senso sociale all’arte – spiega Gianni Cappellotto, coordinatore dell’ong veronese ProgettoMondo Mlal -. Ci auguriamo che anche dopo questo anno scolastico e quindi a conclusione del progetto europeo le relazioni tra i paesi coinvolti continuino considerando anche che a Vicenza c’è una delle comunità del Burkina Faso più grandi d’Italia.”

Dalle 9 alle 16 di sabato dunque i bambini saranno i protagonisti, di alcuni momenti di spettacolo, frutto del lavoro svolto. Mentre le bottiglie decorate serviranno per raccogliere fondi a sostegno di quattro scuole in Burkina Faso, così da poter assicurare un’istruzione più adeguata ai loro coetanei africani.
Il programma della giornata prevede dalle 9 alle 13 l’installazione artistica che porterà alla realizzazione di una grande scritta in piazza dei Signori con le bottiglie decorate, mentre sia il pranzo, al sacco, sia i laboratori del pomeriggio organizzati dalle associazioni vicentine, con giochi e aste, serviranno a sensibilizzare a sostenere le scuole in Burkina Faso.
Parteciperanno all’evento ospiti europei e internazionali che saranno accolti dal sindaco che sarà in piazza dei Signori alle 11.30. Oltre alle delegazioni di Czestochowa e Osjiek, città partner del progetto, saranno presenti due rappresentanti dell’associazione burkinabé “Keoogo”, impegnata nel prezioso lavoro con i bambini di strada nella capitale Ouagadougou, la quale, grazie al coordinamento dell’ong veronese ProgettoMondo Mlal, curerà nel secondo anno di progetto le attività di interscambio con i bambini di Vicenza, Osjiek e Czestochowa.
Dal 14 al 17 ottobre gli ospiti burkinabé visiteranno inoltre alcune scuole di Vicenza per portare la loro testimonianza e raccontare la vita dei bambini nel paese africano.
Per maggiori informazioni: settore Servizi Scolastici ed educativi, telefono 0444222112, interventieduc@comune.vicenza.it.

Giuseppe Stampone, artista nato a Cluses, in Francia, nel 1972, lavora fra Milano e New York ed espone nelle maggiori mostre nazionali e internazionali. Ha integrato l’uso dei new media a progetti artistico-didattici rivolti a temi sociali e ambientali, tra cui l’esperienza “Acquerelli per non sprecare la vita” integrata all’interno di Art&Earth.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza