Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

Navigazione

Uffici

Uffici del Comune: sedi, orari, telefoni, e-mail e attività

01/09/2011

Lavori in corso alla scuola dell’infanzia Lattes, Variati: “Con la nuova rotatoria meno inquinamento atmosferico ed acustico”

“La nuova rotatoria mitigherà l’inquinamento atmosferico ed acustico della scuola dell’infanzia Lattes”. Le parole sono del sindaco Achille Variati che questa mattina, accompagnato dai tecnici comunali, di Aim Valore Città e dalla coordinatrice delle insegnanti della scuola Elena Marzi, ha voluto verificare di persona lo stato di avanzamento degli interventi che miglioreranno la struttura e che sono stati condivisi con i genitori e le insegnanti, preoccupati per l’arrivo della nuova rotatoria.

“Dati prudenziali forniti da Arpav – ha spiegato oggi il sindaco – dimostrano che non solo l’introduzione della rotatoria non aumenta il livello degli inquinanti dell’aria, come idrocarburi, anidride carbonica e ossidi di azoto, ma anzi li riduce di almeno il 20%. Le auto, infatti, inquinano di meno quando non superano i 35, 40 chilometri orari, condizione che si verifica proprio nelle rotatorie, mentre inquinano di più quando sono incolonnate o fanno brusche accelerate”.

Le simulazioni del settore mobilità hanno inoltre evidenziato un netto miglioramento dei flussi di traffico gestiti dalla rotonda: attualmente nelle ore di punta si contano all’incrocio 3200 veicoli, con code di 50 veicoli da via Quadri nord verso il cavalcavia di strada di Bertesina e 60 mezzi dal cavalcavia in direzione via Quadri. Tali code, con la rotatoria, si ridurranno radicalmente, scendendo ad una decina di mezzi su entrambe le direzioni. Al contrario, la simulazione relativa alla proposta di alcuni genitori di utilizzare come unica rotatoria quella di via Pizzocaro segnala un aumento di traffico pari al 44%.

Dati altrettanto interessanti provengono dagli studi Arpav sull’inquinamento acustico: “Con le barriere attuali – ha illustrato il sindaco – i rumori registrati a scuola superano il limite dei 60 decibel, sforando in modo consistente i 50 decibel consentiti nelle aree protette, compresi gli istituti scolastici. Con le nuove e più ampie barriere che andremo ad installare prima della rotatoria i decibel scenderanno invece sotto la soglia di protezione dei 50 decibel”.  

Se i lavori alla rotatoria non partiranno prima di un mese e mezzo, e comunque solo dopo l’installazione delle nuove barriere antirumore, gli interventi migliorativi  in corso all’interno della scuola, per un importo complessivo di 124 mila euro, sono praticamente conclusi.

Si tratta dei lavori per spostare la mensa al posto delle due aule più vicine alla strada e trasferire queste ultime, dove i bambini passano la maggior parte del tempo, verso il giardino interno, in un’ala più silenziosa e luminosa. Sono stati inoltre installati i maniglioni antipanico che ancora mancavano, rifatti i pavimenti con materiale che consente il gioco a terra, adeguati gli impianti. Per il 12 settembre, primo giorno di scuola, tutte le opere interne saranno ultimate, fatta eccezione per l’installazione di una parete mobile che arriverà per fine settembre e dividerà la nuova mensa dalle attività libere.

All’esterno, nell’area verde di fronte al cavalcavia, sono già state effettuate le verifiche che hanno escluso qualsiasi inquinamento del terreno ed è già stato tracciato il limite del nuovo muretto di recinzione che consentirà un notevole ampliamento del giardino scolastico. Sul retro della scuola verso via Quadri, infine, è stata realizzata un’alta parete divisoria in legno per separare completamente, durante il cantiere, la struttura scolastica dai lavori di realizzazione della nuova barriera antirumore e della rotatoria.

“Tutti i lavori concordati con i genitori – è la conclusione del sindaco – sono in via di ultimazione e miglioreranno la qualità della struttura, così come la rotatoria mitigherà l’inquinamento atmosferico e acustico. Ciò non toglie che questa scuola sorga in un luogo infelice e che in sede di programmazione urbanistica sia necessario ragionare su un suo trasferimento in un’area più adatta all’interno del quartiere”.

 

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?

Mappa del sito

Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza