Nella pagina: Contenuto, Navigazione contestuale, Mappa del sito

Città di Vicenza

Città patrimonio UNESCO

Motore di ricerca

 

08/06/2011

Verde pubblico, piano di interventi da 700 mila euro per il 2011 con particolare attenzione ai parchi gioco della città

Pronto il piano 2011 per gli interventi al verde pubblico: l’amministrazione spenderà 700 mila euro tra parchi, aree verdi e alberature (300 mila euro), parchi gioco e giardini scolastici (200 mila euro, più altri 100 mila non ancora spesi dal 2010) e interventi di riqualificazione (100 mila euro).

L’assessore Antonio Dalla Pozza ha illustrato questa mattina a palazzo Trissino la corposa pianificazione che va così ad aggiungersi agli interventi già in corso, dal Giardino della Vittoria al corridoio ecologico Berici-Bacchiglione-Tesina, dalla Valletta del Silenzio all’Oasi di Casale, al parco Astichello.

“Senza contare la grande sfida del parco al Dal Molin – ha commentato l’assessore -, da qui a due anni riconsegneremo alla città un patrimonio arboreo notevolmente incrementato, con particolare attenzione alla manutenzione straordinaria e alla messa in sicurezza dei parchi gioco cittadini, per i quali ci arrivano tantissime sollecitazioni da più parti”.

Inizieranno tra pochi giorni infatti i lavori di Aim Valore Città per il rinnovo, la sostituzione o l’aggiunta di scivoli, altalene, casette e girotondi sparsi nei vari parchi gioco della città (50 mila euro). Si tratta per lo più di piccoli interventi che precederanno però una decina di lavori più consistenti per un totale di 100 mila euro circa nei principali parchi giochi delle 7 circoscrizioni: via Bassano e viale Ippodromo nella 1; Longara, via Ischia e via Sicilia nella 2; via Pittarini e via Generale Dalla Chiesa nella 3; via Gagliardotti nella 4; via Lago d’Iseo nella 5; via Adenauer nella 6 e via Baracca nella 7. A questi lavori si aggiungeranno quelli di sistemazione dei circa 50 giardini scolastici della città per una spesa complessiva di altri 100 mila euro.

Oltre poi ai 61 mila euro per la realizzazione di nuove aree di sgambettamento per i cani, il Comune investirà 50 mila euro in abbattimenti e reimpianti di alberi; 30 mila euro per rinfoltire le alberature dei parchi giochi e nelle aree verdi già esistenti; 60 mila euro in parchi e giardini storici e aree verdi. “In particolare – ha spiegato Dalla Pozza a quest’ultimo proposito – vogliamo intervenire su Villa Guiccioli con circa 35 mila euro, ma soprattutto stiamo studiando una piccola area gioco dedicata ai bambini fra i 2 e i 6 anni da ricavare a parco Querini, in modo da offrire la possibilità di ritagliare piccoli momenti di gioia per i più piccoli, vicino ad un luogo di sofferenza come l’ospedale. L’area andrebbe così ad aggiungersi alle panchine d’artista, al parco della scienza e al percorso vita di cui già dispone il parco”.

L’assessore ha poi annunciato che verranno spesi 5 mila euro per il proseguimento verso Debba delle alberature della ciclabile Casarotto e circa 40 mila euro per le aree boscate: verrà infatti ripresa l’iniziativa “Un albero per ogni nuovo nato” (12-15 mila euro), con la quale si prevede di piantare circa 1200 alberi in zona S. Agostino, tra il canile di Gogna e il bosco del Quarelo. Proprio qui, inoltre, al bosco del Quarelo, verranno investiti 15 mila euro per rendere più godibile l’area che già vanta un piccolo laghetto e alcune aree di sosta. Infine verrà fatta pulizia nei boschi di Carpaneda, via Bellini e in Valletta del Silenzio per un totale di circa 13 mila euro.

Altri 20 mila euro saranno spesi per la sistemazione delle aree verdi di Villaggio del Sole e 24 mila euro per dotare almeno due parchi cittadini dell’impianto di videosorveglianza e forse anche un parco giochi fra i più importanti. Interventi per 30 mila euro sono infine previsti anche agli orti urbani compresa la ricerca di una nuova area.

Infine, sono allo studio progetti di riqualificazione per un totale di 70 mila euro per l’area verde di via Orlando e per alcuni viali alberati della città. “Vorremmo in particolare alberare via Carducci – ha aggiunto Dalla Pozza - per completare i filari che si interrompono in via Manzoni e che potrebbero invece proseguire fino al liceo Quadri, dato che lo consente la larghezza della strada”.

“In collaborazione con alcuni associazioni di tutela ambientale – ha infine annunciato l’assessore - stiamo definendo gli abbattimenti, anche di alberi storici, a cui dovremo necessariamente e dolorosamente procedere in autunno, perché alcuni alberi sono morti in piedi e quindi pericolosi per l’incolumità pubblica”.

 

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Come valuti questa pagina?


Realizzazione tecnica e management a cura della Direzione Sistemi Informatici Telematici S.I.T. e Statistica del Comune di Vicenza,
Comune di Vicenza - Corso A. Palladio 98 - tel. 0444 221111 - Supporto Tecnico a cura di Forma Srl: siti web, internet a Vicenza